Studio: L'attività umana ha aumentato la probabilità e la gravità delle inondazioni di luglio nell'Europa occidentale

La World Weather Attribution Initiative ha concluso che il cambiamento climatico causato dall'uomo ha aumentato la probabilità di inondazioni storiche fino al 20%.
Steyr, Austria
28 settembre 2021 2:30 CEST
Ephantus Mukundi

Notizie recenti

La saggezza convenzionale è stata a lungo che è difficile attribuire un singolo evento a cambiamento climatico. Tuttavia, la scienza sull'attribuzione di condizioni meteorologiche estreme è progredita rapidamente nell'ultimo mezzo decennio.

Una recente rapporto della World Weather Attribution Initiative ha concluso che gli eventi di inondazione estremi verificatisi nell'Europa occidentale dal 12 al 15 luglio sono stati resi più probabili a causa del cambiamento climatico.

È difficile analizzare l'influenza del cambiamento climatico sulle forti piogge a livelli molto locali, ma siamo stati in grado di dimostrare che, nell'Europa occidentale, le emissioni di gas serra hanno reso più probabili eventi come questi.- Sjoukje Philip, ricercatore climatico, Royal Dutch Meteorological Institute

Nel corso di tre giorni, forti piogge associate a un sistema meteorologico freddo e a bassa pressione noto come Bernd hanno portato a gravi inondazioni nella Germania occidentale e nei suoi vicini, causando danni per milioni di euro e uccidendo 226 persone.

La Germania ha subito l'urto dell'evento meteorologico estremo, ma si sono verificate inondazioni anche in Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi e Svizzera.

Vedi anche: Copertura per disastri naturali

Poiché gli eventi meteorologici estremi continuano a dominare il ciclo delle notizie, gli scienziati hanno corso per scoprire quanto il cambiamento climatico sia responsabile di ogni singolo evento.

Per determinare il ruolo del cambiamento climatico nelle inondazioni di luglio, i ricercatori della WWA si sono concentrati sui fattori idrologici che hanno trasformato le forti piogge in inondazioni storiche.

I ricercatori hanno scoperto che le aree intorno a Erft e Ahr, in Germania, così come la regione della Mosa in Belgio, hanno subito fino a 90 millimetri di pioggia in 24 ore.

I ricercatori hanno scoperto che il cambiamento climatico guidato dall'attività umana ha intensificato la pioggia in questa regione dal 19 al 1.2%. Anche le alte temperature, che aumentano la capacità dell'atmosfera di trattenere l'umidità, hanno contribuito agli acquazzoni e hanno aumentato la probabilità di forti piogge di un fattore da - a nove.

"Abbiamo unito le conoscenze di specialisti di diversi campi di studio per comprendere l'influenza del cambiamento climatico sulla terribile inondazione [di luglio] e per chiarire cosa possiamo e non possiamo analizzare in questo evento", ha affermato Sjoukje Philip, ricercatore climatico con il Royal Dutch Meteorological Institute e parte del team WWA.

"È difficile analizzare l'influenza del cambiamento climatico sulle precipitazioni abbondanti a livelli molto locali, ma siamo stati in grado di dimostrare che, nell'Europa occidentale, emissioni di gas serra hanno reso più probabili eventi come questi", ha aggiunto.

Insieme alle inondazioni nell'Europa occidentale, la WWA ha anche concluso che l'ondata di caldo record lungo la costa occidentale del Nord America all'inizio di quest'estate e l'aprile ondata di freddo in tutta l'Europa meridionale sono state rese più probabili a causa del cambiamento climatico.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti