Affari

Produttori spagnoli tra i primi vincitori al 2020 NYIOOC

Con 25 premi finora, Spagna e Italia sono in testa alla classifica di quest'anno al più prestigioso concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva, che sta svelando i risultati nel corso della settimana.

Vincente Morillas, La Olivilla
Può. 13, 2020
Di Pablo Esparza
Vincente Morillas, La Olivilla

La Spagna, insieme all'Italia, è in testa alla classifica dei premiati paesi produttori di olio d'oliva all'edizione 2020 del NYIOOC Concorso mondiale dell'olio d'oliva, che sta distribuendo i risultati questa settimana sul suo sito Web ufficiale.

Finora, il paese europeo ha vinto un totale di 25 premi: 22 d'oro e tre d'argento. I risultati continueranno ad essere svelato ogni giorno questa settimana, hanno detto gli organizzatori.

Siamo molto felici, soprattutto per il nostro distributore negli Stati Uniti, che ne è stato davvero entusiasta e che sta facendo un grande sforzo in questi tempi difficili- Javier Márquez, Agropecuaria Ecología Sierra de Alcaraz

Quest'anno, il NYIOOC adattato alle circostanze speciali imposte dal pandemia di coronavirus sviluppando a pianificare di giudicare da remoto tra i blocchi.

Un gruppo internazionale di esperti è stato in grado di giudicare la qualità delle 881 voci provenienti da 26 paesi che sono state presentate nell'ottava edizione del concorso prima della chiusura della registrazione.

Guarda anche: Altro dal 2020 NYIOOC

La Spagna ha partecipato con 141 voci, seconda solo all'Italia, con 195 e davanti alla Grecia, con 125.

pubblicità

In un ambiente di incertezza economica, i premiati produttori spagnoli hanno sottolineato che questo riconoscimento della qualità è più importante che mai.

"Abbiamo partecipato al NYIOOC da molti anni, immagino dalla sua prima edizione, e abbiamo introdotto ogni anno più varietà di olio d'oliva ", ha affermato Marco Molinari, direttore commerciale di Sucesores de Hermanos López, il produttore dell'olio di oliva Morellana.

"Questo è molto importante per noi perché il mercato americano è fondamentale e vincere un premio a New York è molto positivo ", ha aggiunto. "I premi sono il modo migliore per dimostrare al grande pubblico che non tutti gli oli di oliva sono uguali. Sono uno strumento importante. "

Sucesores de Hermanos López è un piccolo produttore con sede a Luque, un villaggio nella provincia di Córdoba.

Il loro marchio, Morellana, ha vinto tre premi d'oro all'edizione di quest'anno del NYIOOC, uno per i suoi Picual, uno per i suoi Hojiblanca e uno per i suoi Picuda, una cultivar locale prodotta principalmente nella zona.

Javier Márquez, direttore esecutivo di Agropecuaria Ecología Sierra de Alcaraz, ha convenuto che il riconoscimento al NYIOOC La competizione mondiale dell'olio d'oliva è importante nella situazione attuale, in particolare per il mercato americano.

"Siamo molto felici, soprattutto per il nostro distributore negli Stati Uniti, che ne è stato davvero entusiasta e che sta facendo un grande sforzo in questi tempi difficili ", ha detto Márquez Olive Oil Times.

"Questo premio può aiutare nella difficile situazione che abbiamo a causa dell'aumento delle tasse e della crisi del coronavirus ”, ha aggiunto.

Agropecuaria Ecología Sierra de Alcaraz è il produttore del biologico Almazara de Alcaraz, la cui miscela ha vinto un Gold Award al 2020 NYIOOC.

Con sede ad Alcaraz, un villaggio nella provincia di Albacete, in Castilla-La Mancha, la loro produzione proviene dall'associazione di oltre 100 piccoli produttori biologici della zona.

Márquez ha affermato che questo premio è importante per i clienti e gli importatori, ma ha anche sottolineato la sua importanza per gli agricoltori.

"Questo è importante per i nostri agricoltori associati, per coloro che sudano negli oliveti, perché vedono che nell'oliveto stiamo producendo un buon olio grazie all'ottimo prodotto che raccolgono ", ha detto. "Questa è una grande soddisfazione. "

José Gálvez, direttore di Oro Bailén, uno dei produttori più affermati in Jaén, La principale provincia di produzione spagnola, ha affermato che la coerenza e il duro lavoro sono importanti quando si tratta di qualità.

"Devi credere in quello che fai e cercare di ottenere la massima qualità ogni anno ", ha detto Olive Oil Times. "Questo è il nostro obiettivo costante. Ogni raccolto ha le sue peculiarità, ma cerchiamo di trarne il massimo per ottenere uno dei migliori oli d'oliva al mondo. ”

L'olio d'oliva Oro Bailén ha vinto quattro Gold Awards quest'anno NYIOOC. Questo successo si basa sui successi ottenuti dall'azienda nelle precedenti edizioni della competizione. Nel 2019, hanno vinto un Best in Class Award, due Gold Awards e un Silver al NYIOOC Concorso mondiale dell'olio d'oliva.

"Siamo felici che il nostro Frantoio e Hojiblanca oli, che abbiamo aggiunto al nostro Picual e Arbequina, sono stati anche premiati ", ha detto Gálvez.

La Spagna è il più grande produttore di olio d'oliva al mondo. Anche se l'ultima campagna è stata significativamente più piccolo del precedente, il paese ha prodotto oltre un terzo della produzione totale mondiale con circa 1.1 milioni di tonnellate.

Alla domanda sulla performance della Spagna al NYIOOC, i produttori hanno messo in evidenza la notevole quantità di premi vinti dal paese e in che modo questo successo conferma la crescente qualità dell'olio d'oliva spagnolo.

"La Spagna sta andando molto bene ", ha detto Molinari, di Sucesores de Hermanos López. "Negli ultimi 15-20 anni ha migliorato in modo impressionante la qualità dei suoi oli. Ciò si riflette nei premi vinti dalla Spagna in competizioni internazionali. La Spagna è migliorata molto. "

"La sfida ora è continuare ad aumentare quella qualità ", ha aggiunto. "Piccoli produttori come noi stessi devono specializzarsi e migliorare costantemente la nostra qualità. Non possiamo competere con grandi produttori che usano diverse tecniche di coltivazione, come piantagioni superintensive, che sono più redditizi ".

Gálvez, di Oro Bailén, ha convenuto che scommettere sulla qualità è la chiave per il futuro e ha condiviso un messaggio di ottimismo di fronte alle attuali difficoltà.

"Penso che tutta questa situazione passerà sicuramente e torneremo in pista ", ha detto. "La pandemia di COVID-19 ha portato le persone a prestare attenzione soprattutto alle cattive notizie. Speriamo che buone notizie come questa non vengano trascurate. "


Related News