Funzionari spagnoli decisi a indagare sulle diminuzioni dei prezzi

Nonostante i cattivi raccolti in gran parte del bacino del Mediterraneo e uno buono in Spagna, i prezzi dell'olio continuano a scendere. I produttori e i loro alleati chiedono un'indagine.

Marzo 20, 2019
Di Eduardo Hernandez

Notizie recenti

Sebbene il produzione globale di olio d'oliva i livelli sono scesi rispetto allo scorso anno, La Spagna sta diminuendo i prezzi dell'olio d'oliva sono preoccupanti funzionari locali.

"La grande preoccupazione che abbiamo sono questi prezzi ”, ha detto a Europa Press Francisco Reyes, presidente del Consiglio provinciale per l'olio d'oliva di Jaén. "La raccolta [globale] di petrolio è diminuita del sette percento rispetto all'anno precedente e non è logico che i prezzi siano nel punto in cui si trovano ”.

La situazione è insostenibile ... Ecco perché insistiamo sulla necessità di mettere in atto tutte le misure necessarie per affrontare questa crisi.- Portavoce COAG

Le organizzazioni agricole chiedono l'adozione di misure eccezionali per porre fine alla perdita economica in corso e chiedono alle autorità della concorrenza di avviare un'indagine.

Secondo i dati ufficiali di Poolred e Infaoliva, i produttori di olio d'oliva hanno ricevuto una media di € 2.38 ($ 2.70) al litro a febbraio, rispetto a € 3.40 ($ 3.86) al litro nello stesso mese dello scorso anno, con una diminuzione del 30%.

Vedi anche: Prezzi dell'olio d'oliva

Nel maggio 2017 il prezzo medio al litro era di € 4.00 ($ 4.54), il più alto registrato negli ultimi anni, e una sconcertante diminuzione del 50% rispetto al prezzo attuale.

Con il paese che produce un raccolto complessivo di alta qualità, i produttori hanno sottolineato che la situazione è particolarmente "strano "poiché la campagna dovrebbe essere positiva e che funzioni nel loro interesse. Alla fine della campagna, i numeri di produzione dovrebbero essere prossimi a 1.8 milioni di tonnellate.

Le critiche un po 'velate dei produttori sono state principalmente rivolte ai settori industriale e dell'imbottigliamento, che elaborano e perfezionano i loro prodotti per la successiva commercializzazione, e non tanto ai supermercati in cui i prezzi sono solo leggermente diminuiti.

Attualmente nei supermercati, i prezzi degli oli d'oliva con etichette private variano da € 3.00 ($ 3.41) e € 3.70 ($ 4.20) al litro.

Nel frattempo, il settore industriale e quello dell'imbottigliamento hanno respinto queste accuse, sottolineando che le esportazioni verso altri paesi con bassi raccolti non hanno avuto il successo previsto. Inoltre, il surplus non è stato assorbito come speravano i produttori, con consumo di olio d'oliva a livello nazionale sono circa mezzo milione di tonnellate.

In Andalusia, dove 80 percento di tutto il Olio d'oliva spagnolo viene prodotta, le organizzazioni agricole Asaja, COAG e UPA hanno pubblicamente chiesto al governo di fare una richiesta a Bruxelles per attivare il sistema di ammasso privato. Il sistema di ammasso privato, attivato l'ultima volta nel 2012, è un meccanismo che fornisce un aiuto europeo per ritirare temporaneamente il prodotto dal mercato per recuperare i prezzi.

"La situazione è insostenibile ", ha detto COAG in una dichiarazione sul suo sito web. "Non possiamo mantenere questi prezzi quando abbiamo un differenziale così ampio con il resto dei paesi. Ecco perché insistiamo sulla necessità di mettere in atto tutte le misure necessarie per affrontare questa crisi ".

"COAG ha già avanzato proposte per cercare di invertire la situazione intervenendo sul mercato e ha presentato una petizione alla Commissione europea per attivare l'ammasso privato ", ha aggiunto la nota.

Tuttavia, la normativa europea richiede che il prezzo sul mercato sia inferiore a € 1.52 ($ 1.73) per il lampante categoria, € 1.71 ($ 1.94) per gli oli vergini e € 1.78 ($ 2.02) per gli oli extra vergini durante "un periodo rappresentativo ", nessuno dei quali si applica in questo caso.

Fonti delle suddette organizzazioni hanno avvertito che è passato più di un decennio dall'aggiornamento dei prezzi di riferimento e che è possibile attivare il sistema di stoccaggio privato "quando il settore registra gravi perdite economiche ".

I produttori hanno dichiarato di aver già riscontrato grosse perdite con il costo di produzione dell'olio extra vergine, che è di circa € 2.80 ($ 3.18).

Il ministro dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione, Luis Planas, ha riconosciuto che esiste "uno strano comportamento "visto sul mercato e assicurato che le misure necessarie saranno adattate per risolvere il problema.





Related News

Feedback / suggerimenti