Salute

La dieta mediterranea e la sindrome metabolica

Marzo 14, 2011
Di Elena Paravantes

Notizie recenti

I benefici per la salute della dieta mediterranea sono stati citati in numerosi studi e ora con a nuovo grande studio confermando che protegge dalla sindrome metabolica abbiamo ancora un'altra ragione per adottare questo stile di mangiare. Ma perché questo ultimo studio è importante? Noi abbiamo chiesto Dr. Antonis Pothoulakis, un cardiologo interventista alla Clinica Iasis di Chania, Creta, per commentare.

Pothoulakis ha spiegato che il sindrome metabolica è una combinazione di obesità addominale, ipertensione, colesterolo anormale e glicemia alta. "La sindrome metabolica è collegata all'epidemia di obesità dei nostri tempi, una grande pancia avvelena il nostro metabolismo e un metabolismo avvelenato può provocare diabete di tipo 2, infarti, ictus o morte improvvisa", afferma.

Il nuovo studio ha incluso dati di quasi 535,000 persone, con la conclusione che una dieta in stile mediterraneo, che include il consumo di grassi monoinsaturi principalmente sotto forma di olio d'oliva, il consumo giornaliero di frutta, verdura, cereali integrali e prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi , il consumo settimanale di pesce, pollame, legumi e un consumo relativamente basso di carne rossa, possono ridurre il rischio di sindrome metabolica.

Pothoulakis ha osservato che a seguito della dieta mediterranea ha portato a una piccola ma statisticamente significativa riduzione della sindrome metabolica e miglioramento tutti i suoi singoli componenti (circonferenza della vita, pressione sanguigna, glicemia alta, bassa HDL e alti trigliceridi).
Guarda anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva
“Poiché si tratta di cifre medie, ciò significa che alcuni individui che seguono la dieta mediterranea potrebbero ottenere miglioramenti maggiori e alcuni miglioramenti minori o nulli. Ma considerando l'enormità del problema dell'obesità e della sindrome metabolica, vale sicuramente la pena adottare la dieta e olio d'oliva, con le loro proprietà antiossidanti e antinfiammatorie ", ha sottolineato.

Pothoulakis ritiene che le ultime scoperte siano un'ottima notizia sia per la dieta mediterranea che per l'olio d'oliva. "Gli studi selezionati erano di ottima qualità e i ricercatori hanno utilizzato punti molto più" difficili ", cioè scientificamente più accurati, come la circonferenza della vita, la pressione sanguigna e la glicemia", ha osservato.

pubblicità

Tuttavia, ha sottolineato Pothoulakis, la dieta mediterranea e l'uso di olio d'oliva da soli non possono proteggerci da infarti e ictus. “Dobbiamo anche modificare gli altri due, comportamenti di stile di vita molto importanti; fumare ed esercizio fisico, nonché attuare un trattamento precoce e aggressivo di ipertensione, colesterolo anormale e glicemia alta ", afferma.