Salute

Un nuovo studio suggerisce che l'estratto di foglie di olivo potrebbe aiutare a trattare il diabete di tipo 2

Un recente studio della Turchia sembra confermare precedenti rapporti secondo cui l'estratto di foglie di olivo potrebbe essere utile per la prevenzione e il trattamento del diabete di tipo 2.

Estratto di foglie di olivo in forma di capsule.
Gennaio 10, 2020
Di Julie Al-Zoubi
Estratto di foglie di olivo in forma di capsule.

Notizie recenti

Uno studio pubblicato sull'American Journal of Plant Sciences ha suggerito che l'estratto di foglie di olivo potrebbe svolgere un ruolo nel trattamento Diabete di tipo 2 aiutando a bilanciare lo zucchero nel sangue.

Lo studio è stato condotto dalla professoressa Abdurrahim Koçyiğit dell'Università Fatih Sultan Mehmet di Istanbul, che ha riferito al quotidiano Daily Sabah che il problema principale con il diabete di tipo 2 era l'insulino-resistenza.

Lo studio è semplicemente un rapporto di alterazione dell'attività del recettore dell'insulina nella provetta. Poiché la funzione del recettore dell'insulina è normale nel diabete di tipo 2 (nonostante molte informazioni confuse), ciò non supporta un ruolo nel trattamento o nella prevenzione.- Roy Taylor, professore presso il centro di ricerca sul diabete dell'Università di Newcastle

Secondo Koçyiğit, anche se i malati di diabete di tipo 2 hanno generalmente livelli di insulina più alti del normale per la maggior parte del tempo, mostrano anche livelli elevati di zucchero nel sangue. Ha attribuito questo alla mancanza di recettori dell'insulina che impedisce al glucosio di entrare nelle cellule e di essere metabolizzato.

Koçyiğit lo ha suggerito polifenoli provenienti da foglie di olivo possono aumentare la sensibilità e l'attività dell'insulina, oltre a migliorare la risposta pancreatica per aiutare il corpo a metabolizzare meglio lo zucchero.

Guarda anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva

Lo studio ha confermato che le foglie di olivo avevano proprietà antimicrobiche, antipertensive e antinfiammatorie. È stato notato che i benefici anti-iperglicemici delle foglie erano maggiori in forma di estratto rispetto a quando prodotta come un tipo di tè.

pubblicità

In 2017, Olive Oil Times riportato su uno studio dall'Iraq che ha suggerito che l'estratto di foglie di olivo fosse promettente come alternativa sicura ed economica per controllare i disturbi del diabete e dell'ipercolesterolemia.

Il potenziale dei polifenoli delle foglie di olivo per ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 è emerso anche in uno studio del 2013 che ha suggerito che l'estratto ha migliorato la sensibilità all'insulina e la capacità secretoria delle cellule β del pancreas negli uomini di mezza età in sovrappeso che erano a rischio di sviluppare la malattia.

Koçyiğit non ha risposto a una richiesta di commento sullo studio. Tuttavia, ha detto Roy Taylor, professore presso il centro di ricerca sul diabete dell'Università di Newcastle Olive Oil Times che l'estratto di foglie di olivo non può svolgere un ruolo importante nel trattamento o nella prevenzione del diabete di tipo 2.

"Lo studio è semplicemente un rapporto di alterazione dell'attività del recettore dell'insulina nella provetta ", ha detto. "Poiché la funzione del recettore dell'insulina è normale nel diabete di tipo 2 (nonostante molte informazioni confuse), ciò non supporta un ruolo nel trattamento o nella prevenzione. "

"Tuttavia, l'olio d'oliva può essere utile a condizione che sia visto come un'alternativa ai grassi animali ”, ha aggiunto. "Di per sé, non conosco alcuna prova concreta che conferisca alcun beneficio speciale e se assunto in aggiunta al normale consumo porterà ad un aumento di peso. "

Per la ricerca di Koçyiğit, le foglie mature sono state raccolte da un ulivo nella provincia occidentale di Tekirdag in Turchia per uno studio di colture cellulari di un anno.

Dopo aver sperimentato vari metodi di estrazione, il team di ricerca ha concluso che l'uso del metanolo era il metodo più efficace per ottenere una forma altamente concentrata, standardizzata e stabile dell'oleuropeina polifenolica. (Questo è stato anche citato come il miglior metodo di estrazione durante uno studio precedente in Iraq.)

È stato osservato che erano necessari ulteriori studi su animali e umani per accertare i dosaggi corretti per ottenere i massimi benefici e ridurre eventuali rischi.

Koçyiğit ha affermato che la discussione con i medici ha dimostrato che i diabetici hanno favorito i prodotti a base di foglie di olivo rispetto ad altri integratori sanitari e ha suggerito che anche i diabetici che non consideravano la foglia di olivo come benefica per il diabete di tipo 2 credevano che erogasse altri benefici alla salute.





Related News