Salute

Povera dieta trovata per essere il fattore di rischio principale per il cancro

Una nuova ricerca ha dimostrato che mangiare cibi nutrienti ed evitare cibi non nutrienti potrebbe aiutare a proteggere dal cancro.

Giu. 6, 2019
Di Mary West

Notizie recenti

Uno studio ha rilevato che una dieta povera pone tanto di a rischio di cancro come peso eccessivo ed esercizio inadeguato. I fattori dietetici che promuovono la malignità includevano un basso consumo di frutta, verdura e cereali integrali, nonché un elevato consumo di carne rossa e trasformata.

L'analisi, pubblicata su JNCI Cancer Spectrum, è una delle prime a concentrarsi sui fattori di rischio modificabili per il cancro collegati a la dieta. Ha stimato che l'assunzione di cibo potrebbe essere responsabile di 80,110 dei casi di cancro riportati in 2015, circa il 5.2 percento del numero totale riportato.

I nostri risultati sottolineano l'opportunità di ridurre il carico di cancro e le disparità negli Stati Uniti migliorando l'assunzione di cibo.- Fang Fang Zhang, ricercatore oncologico presso la Tufts University

Questa proporzione è alla pari con il 4-6 percento legato all'alcol, il sette-otto percento legato a un peso eccessivo e il due-tre percento collegato all'inattività fisica.

"I nostri risultati sottolineano l'opportunità di ridurre il carico di cancro e le disparità nel Stati Uniti migliorando l'assunzione di cibo ", ha affermato Fang Fang Zhang, coautore dello studio e ricercatore di cancro e nutrizione presso la Tufts University.

Guarda anche: Health News

Per calcolare il rischio di cancro associato a una cattiva alimentazione, gli scienziati hanno utilizzato stime del rischio tra la malattia e i fattori dietetici basati su meta-analisi di studi di coorte prospettici. Gli studi provenivano principalmente dal Terzo rapporto di esperti dell'American Institute for Cancer Research (AICR) e dal World Cancer Research Fund International.

pubblicità

Il rapporto AICR ha mostrato l'esistenza di prove convincenti o probabili per le seguenti connessioni tra cancro e cibo:

  • Il carcinoma del colon è collegato al basso consumo di latte e cereali integrali, insieme all'elevata carne rossa e al consumo di carne lavorata.
  • Il cancro della faringe, della bocca e della laringe è collegato a un basso apporto di frutta e verdura.
  • Il cancro allo stomaco è legato all'alto consumo di carne trasformata.
  • L'obesità e 12 tipi di cancro sono collegati all'assunzione di bevande zuccherate.

L'analisi dei dati ha rivelato i risultati seguenti:

  • Il carcinoma del colon-retto ha rappresentato la più alta percentuale di tumori legati a una cattiva alimentazione nel 2015, con il 38.3 per cento dei casi. La seconda percentuale più alta era il cancro della faringe, della bocca e della laringe, con il 25.9 percento dei casi.
  • Il basso consumo di grano intero era legato alla più grande percentuale e numero di nuovi casi di cancro. Questo è stato seguito da un basso consumo di latte, un elevato consumo di carne lavorata, un basso consumo di frutta e verdura, un alto consumo di carne rossa e un alto consumo di bevande zuccherate.

I seguenti casi di cancro sono stati attribuiti a una dieta povera:

  • carcinoma del colon-retto - 52,225
  • cancro della faringe, della bocca e della laringe - 14,421
  • cancro uterino - 3,165
  • carcinoma mammario postmenopausale - 3,059
  • carcinoma renale - 2,017
  • cancro allo stomaco - 1,564
  • cancro al fegato - 1,000

Secondo il team di ricerca, l'indagine ha avuto alcuni avvertimenti. L'assunzione di una dieta auto-segnalata è soggetta a inesattezze. Genere, etnia ed età possono anche influenzare i fattori di rischio dietetici legati al cancro.

Il punto principale dello studio è che una considerevole percentuale di casi di cancro è dovuta a una cattiva alimentazione, un fattore modificabile.

Lo ha detto Lisa Richards, nutrizionista e creatrice della dieta Candido olive oil Times perché questi fattori dietetici sono collegati alla riduzione o all'aumento del rischio di cancro.

"La frutta e la verdura sono ricche di diversi micronutrienti ciò può aiutare a ridurre il rischio di cancro ", ha detto Richards. "Questi includono vitamine, minerali, sostanze fitochimiche e antiossidanti. Supportando il sistema immunitario, abbassando l'infiammazione e rimuovendo i radicali liberi, questi micronutrienti vitali possono ridurre la probabilità della malattia. Poiché ogni frutto e verdura ha il proprio set di micronutrienti, la migliore strategia è quella di mangiare una grande varietà e il maggior numero possibile ".

"La carne rossa è fortemente associata a tassi più elevati di cancro del colon-retto, anche se l'esatto meccanismo con cui ciò accade non è ancora chiaro ", ha aggiunto. "Alcune prove indicano che i composti nella carne rossa danneggiano il rivestimento intestinale e producono infiammazione cronica, che aumenta il rischio di cancro. Inoltre, la carne rossa viene spesso cotta anche a temperature molto elevate, soprattutto alla griglia. Queste alte temperature possono creare composti cancerogeni sulla superficie della carne, noti come prodotti finali avanzati di glicazione. "

"Le carni lavorate in genere contengono grandi quantità di nitrati e nitriti, oltre a livelli elevati di grassi saturi e sale ”, ha concluso Richards. "Tutti questi sono stati individualmente collegati a tassi più elevati di cancro ".





Related News