`Calif. Gli olivicoltori dovrebbero incolpare il loro governo per l'incapacità di competere con la Spagna, non con l'UE - Olive Oil Times

Calif. Gli olivicoltori dovrebbero incolpare il loro governo per l'incapacità di competere con la Spagna, non con l'UE

8 dic 2021 8:33 EST
Daniel Dawson

Notizie recenti

L'Olive Growers Council of California (OGCC) ha invitato il governo degli Stati Uniti a mantenere le tariffe in vigore oliva da tavola importazioni dalla Spagna in atto, nonostante il ultima sentenza dall'Organizzazione mondiale del commercio.

L'OGCC è scontento dopo che l'OMC ha deciso che l'Unione Europea ha il diritto di sovvenzionare i suoi agricoltori, sostenendo che dà loro un vantaggio sleale.

La stragrande maggioranza degli agricoltori non beneficia dei programmi di sussidio agricolo federale e la maggior parte dei sussidi va alle aziende agricole più grandi e finanziariamente sicure.- Banca dati sui sussidi alle aziende agricole, gruppo di lavoro ambientale

"Non commettere errori, gli enormi sussidi alle olive forniti dall'Unione Europea e dalla Spagna e gli sforzi deliberati per scaricare olive mature dalla Spagna nel mercato statunitense, hanno permesso all'industria spagnola di prendere quasi tutte le nostre attività di ristorazione negli Stati Uniti e mettere la nostra attività di vendita al dettaglio a rischio", ha affermato Michael Silveira, presidente dell'OGCC.

Vedi anche: Notizie commerciali

"Oggi, i dazi antidumping e compensativi [antisovvenzioni] imposti dal governo degli Stati Uniti hanno dato ai nostri olivicoltori familiari e a migliaia di lavoratori alleati la speranza per il futuro e il tempo per rilanciare il settore ", ha aggiunto.

Il presidente dell'OGCC ha inoltre accusato l'UE e la Spagna di aver facilitato le operazioni del Paese "prezzi stracciati sleali nel mercato statunitense” utilizzando complicati e "pagamenti agricoli non trasparenti”.

Tuttavia, l'OMC ha stabilito che l'anti-sovvenzioni degli Stati Uniti tariffe imposte sulle importazioni di olive da tavola nere spagnole nel 2018 erano illegali, con l'OMC che ha aggiunto che l'argomento a sostegno delle tariffe si basava su un fraintendimento fondamentale di come l'Europa Politica agricola comune opere.

In effetti, gli Stati Uniti forniscono ai propri agricoltori decine di miliardi di dollari di sussidi ogni anno. Il governo potrebbe effettuare pagamenti simili agli olivicoltori della California, ma sceglie di non farlo.

Secondo un'immissione errata dei dati dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), gli aiuti governativi diretti (sovvenzioni) hanno rappresentato il 39% del reddito agricolo netto nel 2020, con gli agricoltori che hanno ricevuto dal governo la cifra record di 46.5 miliardi di dollari.

Chris Edwards, direttore degli studi di politica fiscale presso il Cato Insitute, un think tank libertario, ed ex manager di PricewaterhouseCoopers, una delle quattro più grandi società di contabilità del mondo, ha affermato che il governo degli Stati Uniti "protegge gli agricoltori dalle fluttuazioni dei prezzi, dei ricavi e dei raccolti", e "sovvenziona i loro sforzi di conservazione, copertura assicurativa, marketing, vendite all'esportazione, ricerca e altre attività”.

Tuttavia, i maggiori benefattori di questi sussidi sono i grandi agricoltori industriali che coltivano mais, soia, grano, cotone e riso nel Midwest. I piccoli olivicoltori in California tendono a perdere l'occasione, ma lo erano ancora ammissibili ai pagamenti diretti fino a $ 250,000 per compensare la perdita di produttività durante il Pandemia di covid-19.

Secondo il database delle sovvenzioni agricole dell'Environmental Working Group (EWG), la California ospita il 3.4% delle fattorie statunitensi e ha ricevuto solo il 2.2% di tutte le sovvenzioni agricole federali rilasciate nel 2019, l'ultimo anno per il quale è disponibile un set di dati completo. In confronto, l'Iowa, che ospita il 4.2% delle aziende agricole statunitensi, ha ricevuto l'8.7% di tutti gli aiuti federali.

Dei $ 591 milioni stanziati per gli agricoltori della California nel 2019 (l'USDA ha speso $ 26.9 miliardi in sussidi quell'anno), il 92 percento non ha raccolto sussidi e quelli che lo hanno fatto coltivavano principalmente cotone, riso, grano, mais e orzo o allevavano bestiame.

"Nonostante la retorica di 'preservare l'azienda agricola di famiglia', la stragrande maggioranza degli agricoltori non beneficia dei programmi federali di sovvenzione agricola e la maggior parte dei sussidi va alle aziende agricole più grandi e finanziariamente sicure”, ha affermato l'EWG. "I piccoli coltivatori di materie prime si qualificano per una semplice miseria, mentre i produttori di carne, frutta e verdura sono quasi completamente esclusi dal gioco dei sussidi”.

A confronto, La Spagna riceverà circa 6.8 miliardi di euro (7.7 miliardi di dollari) ogni anno per i prossimi sette anni dall'Unione europea come parte dell'ultima PAC.

Mentre il 75% del denaro della PAC sarà assegnato ai 695,000 agricoltori del paese sotto forma di pagamenti diretti, questi sussidi sono limitati a € 60,000 ($ 68,000) per azienda agricola o € 100,000 ($ 113,000) per azienda con più aziende agricole.

Inoltre, un'indagine dell'European Data Journalism Network ha scoperto che i piccoli agricoltori europei erano in gran parte sulla stessa barca dei loro omologhi statunitensi.

pubblicità

Durante la precedente iterazione della PAC, il 76% dei 6.5 milioni di agricoltori dell'UE ha ricevuto il 15% dei fondi disponibili. All'epoca, il denaro veniva in gran parte assegnato per ettaro, quindi gli agricoltori più grandi godevano di maggiori benefici. Suona familiare?

Il problema per gli olivicoltori della California non è un'Unione europea troppo zelante che cerca di competere con loro.

Invece, devono concentrare le loro energie nel convincere un governo indifferente che coltivare olive in California è un investimento migliore per la salute pubblica e il clima rispetto al sovvenzionare il mais in Iowa.

Il presidente Joe Biden firmerà il prossimo Farm Bill nel 2023, che determinerà dove andranno i sussidi per i prossimi cinque anni. Olivicoltori della California, iniziano a fare pressioni.





Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti