La cooperativa in Calabria offre molto più del buon olio d'oliva

La Cooperativa Sociale Nelson Mandela produce olio extravergine di oliva di alta qualità e promuove l'inclusione sociale dei rifugiati.

Nelson Mandela Cooperativa sociale
Febbraio 5, 2020
Di Ylenia Granitto
Nelson Mandela Cooperativa sociale

Notizie recenti

La Nelson Mandela Cooperativa sociale nasce nel 2017 a Gioiosa Ionica, in provincia di Reggio Calabria, da un gruppo di esperti di sviluppo locale, assistenti sociali e operatori culturali con l'obiettivo di promuovere l'occupazione etica di giovani e persone svantaggiate.

"La nostra vision è costruire un percorso di partecipazione, condivisione, presenza sul territorio e sviluppo dal basso ”, racconta Maurizio Zavaglia, city manager e co-fondatore della cooperativa Olive Oil Times.

Quando usi il nostro olio extra vergine di oliva, puoi sentire il gusto dell'alta qualità e il profumo della solidarietà e della giustizia sociale.- Maurizio Zavaglia, cofondatore della Cooperativa Sociale Nelson Mandela

"Abbiamo creato una cooperativa sociale focalizzata sull'agricoltura di alta qualità, attraverso la quale possiamo contribuire concretamente a sostenere e promuovere questo territorio, che ha molte risorse ma è caratterizzato da un'elevata disoccupazione, soprattutto tra i giovani ”, ha aggiunto.

Per fare questo, le loro attività sono dirette ai più bisognosi, ha detto Zavaglia. "Soprattutto rifugiati, migranti, coloro che fuggono da guerre, conflitti, atrocità, tribolazione, siccità e poi rischiare la vita in mare alla ricerca di una prospettiva di vita migliore ".

Vedi anche: Profili del produttore

Negli ultimi anni, milioni di persone in fuga da violazioni della guerra, della carestia e dei diritti umani nei loro paesi - tra cui Siria, Iraq, Yemen, Repubblica Democratica del Congo, Sudan del Sud e altre aree del mondo - hanno tentato di raggiungere l'Europa attraverso il Mediterraneo Mare.

Alla ricerca di migliori condizioni di vita, questi rifugiati hanno intrapreso viaggi insidiosi e disperati, che spesso hanno conseguenze mortali. Dal 2013, circa 20,000 persone hanno perso la vita durante questi viaggi di speranza.

Nel frattempo, le coste meridionali e i confini di Italia, Grecia e Spagna hanno visto l'arrivo di migliaia di sopravvissuti, molti dei quali sono stati aiutati da organizzazioni non governative, istituzioni statali e volontari.

La cooperativa ha ospitato e assunto rifugiati recentemente arrivati ​​in Italia attraverso Corridoi umanitari - un programma avviato nel 2015 con la collaborazione di organizzazioni religiose di diverse confessioni (la Comunità di Sant'Egidio, con la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, la Tavola Valdese) e il Governo italiano - che consente il rilascio dei visti per le persone in condizioni di particolare vulnerabilità, consentendo loro di raggiungere l'Italia in sicurezza.

"Il progetto è completamente autofinanziato, non utilizziamo risorse pubbliche e, pertanto, l'unico modo per andare avanti con i nostri obiettivi di promozione di questo territorio e migliorare l'integrazione economica e sociale è essere competitivi sul mercato, portando avanti agricoltura di qualità ", ha detto Zavaglia.

Circa 500 piante di olivo, intervallate da alberi di agrumi, sono sparse su un'azienda agricola di 20 ettari (49.4 acri) adagiata su dolci colline degradanti verso la valle del Torbido, dove la presenza di un fiume fertilizza il terreno e favorisce una vegetazione rigogliosa.

Questa buona terra aiuta i membri di Nelson Mandela a produrre un prodotto di alta qualità olio extra vergine di oliva biologico, a impatto ambientale zero, come produzione di sostenibile e i prodotti sani sono diventati un punto di forza imperdibile della loro missione.

"Vogliamo aiutare le persone a costruire un progetto di vita ”, ha detto Zavaglia, aggiungendo che spesso anche le migliori esperienze di ospitalità si concludono quando gli ospiti ottengono i documenti necessari.

La Cooperativa Nelson Mandela

"Ci siamo resi conto che, invece, sono possibili l'inclusione e l'integrazione nel territorio attraverso il lavoro ”, ha affermato. "Con la visione di sostenere le persone che emigrano in cerca di una vita migliore, così come quella dei giovani della comunità locale, camminiamo mano nella mano seguendo un percorso di solidarietà ... lungo il quale si costruiscono opportunità di dignità legalità, e rispetto diritti umani."

Con queste premesse, hanno recentemente iniziato ad accogliere altri beneficiari di protezione internazionale, che sono a rischio di lavoro illegale.

"Le persone più indigenti sono a rischio di sfruttamento del lavoro ", ha detto Zavaglia. "È nostro compito proteggerli dalla minaccia del controllo di gruppo. Qui, le loro vite sono cambiate, sono felici di collaborare con noi e il loro lavoro diventa prezioso ed essenziale per le produzioni di Nelson Mandela. ”

Il gruppo è attualmente composto da 15 persone, tra cui membri della cooperativa, due volontari, due tirocinanti e altri collaboratori durante la stagione turistica, mentre altri membri stanno per unirsi.

Dieci persone sono coinvolte nella produzione di tre monovarietali, ottenuto da piante secolari e giovani delle varietà Nocellara Messinese, Carolea e Geracese, quest'ultima delle quali è tipica della zona.

Grazie ad un sistema di potatura che favorisce la crescita dei rami bassi degli alberi il raccolto è facile e molto sicuro.

I frutti vengono raccolti ai primi di ottobre e consegnati in poche ore al frantoio, in modo da ottenere un prodotto ad alto contenuto chimico e proprietà organolettiche che è distribuito in Italia e all'estero attraverso gruppi etici di acquisto, circuiti di commercio equo e altri canali dell'economia sociale basati sul consumo responsabile.

Al termine della produzione di olio extra vergine di oliva a novembre, al fine di garantire la continuità dell'occupazione, gli operatori iniziano a lavorare principalmente nell'agrumeto. A marzo tornano all'uliveto per potatura, che li tiene occupati per tutta la primavera. Successivamente, i partecipanti inizieranno a preparare le strutture turistiche gestite dalla cooperativa, Villa Santa Maria, per l'estate.

"Apparteniamo alla società civile e, insieme a molte altre persone in Calabria, lavoriamo per migliorare le cose con tenacia e determinazione ", ha detto Zavaglia.

"Legalità, inclusione, accettazione, sviluppo, sostenibilità e rispetto per gli esseri umani sono i punti di riferimento della Cooperativa Nelson Mandela. Quando usi il nostro olio extra vergine di oliva, puoi sentire il gusto dell'alta qualità e il profumo della solidarietà e della giustizia sociale ".


Related News

Feedback / suggerimenti