I rappresentanti di Liokareas accettano un Gold Award all'2019 NYIOOC

Competere con gli oli di oliva 903 dei paesi 26 al 2019 NYIOOC World Olive Oil Competition, Gli oli extra vergini di oliva greci hanno ricevuto 18 Gold Awards e 17 Silvers.

In questo impegnativo anno del raccolto, alcuni dei migliori vincitori greci hanno discusso dei loro metodi, sforzi ed emozioni Olive Oil Times.

Questo è stato un anno in cui il nostro impegno appassionato per la qualità e il pensiero fuori dagli schemi ha dovuto entrare in gioco per superare i numerosi ostacoli che ci sono stati presentati.- Diamantis Pierrakos, vincitore di un oro per Laconiko

Goutis Estate è stato il più grande vincitore greco a NYIOOC, portando a casa due ori e due argenti per i loro oli extra vergine di oliva amaro, Metron, Bella Vista e Fresh, rispettivamente.

Nonostante il dif­fi­cult cli­matic con­di­tions and pests in Greece quest'anno, ha detto Nicolas Lambropoulos Olive Oil Times che questo successo è derivato dai protocolli rigorosi di coltivazione, produzione, estrazione e commercializzazione del team Goutis Estate, attenzione esauriente alla qualità su tutta la linea, passione per la migliore qualità ”e rispetto reciproco e per la natura.

Guarda anche: NYIOOC World Olive Oil Competition

"Quando la natura ti sfida, devi rimanere calmo", ha detto. "È necessario distribuire tutte le risorse disponibili, esperienza consolidata e capacità di gestione delle crisi". Queste implementazioni si sono dimostrate efficaci.

Un altro pluripremiato dalla Grecia è stato Papadopoulos Olive Oil – Mediterre, La cui Mythocia Olympia PGI Organic ha vinto un Gold Award, mentre Mediterre Alea Organic e Omphacium ha affermato Silvers.

Eva Papadopoulou ha detto Olive Oil Times che il principale vincitore del premio greco dell'anno scorso NYIOOC, Frantoio Papadopoulos, sta passando a una collaborazione "sotto l'egida di Mediterre International SA".



Il maestro mugnaio e l'assaggiatore di olio d'oliva Konstantinos Papadopoulos rimane responsabile degli oli extra vergine di oliva che da diversi anni vincono numerosi premi in vari concorsi, dimostrando "la nostra stabilità in termini di qualità e affidabilità per i nostri clienti".

Papadopoulou ha sottolineato che la loro coltivazione precisa e il "metodo di produzione accurato, insieme alle condizioni di conservazione appropriate, portano all'eccellenza" che viene riconosciuta anno dopo anno.

Hellenic Agricultural Enterprises è stato l'ennesimo vincitore del pluripremiato greco, portando a casa un Gold Award per ACAIA Organic e un Silver per i loro oli extra vergine di oliva ACAIA prodotti in modo convenzionale.

Ellie Tragakes ha detto Olive Oil Times lei e il suo team sono stati nuovamente entusiasti di essere stati riconosciuti come uno dei migliori oli d'oliva al mondo.

"Questo è il quinto anno consecutivo che ACAIA è stato onorato in questo prestigioso concorso per l'olio d'oliva", ha affermato. "Questo è estremamente gratificante per noi, motivandoci a continuare il nostro duro lavoro per produrre olio d'oliva di alta qualità e aiutandoci a portare il riconoscimento mondiale a Lesbo, la nostra isola natale nell'Egeo, dove ha origine l'olio di oliva Kolovi."

Tragakes ha aggiunto che ACAIA "ha un sapore insolitamente sottile, con un eccellente equilibrio tra fruttato, amarezza e piccante con un altissimo contenuto di antiossidanti che lo rende particolarmente sano".

Eftychios Androulakis ha ricevuto un Gold Award per la sua salute e robustezza Pamako Monovarietal Mountain Bio, un olio extravergine di oliva Tsounati biologico da una sola azienda Crete.

Come ha sottolineato Androulakis, “siamo veramente ossessionati dalla creazione di un buongustaio organic olive oil ogni anno, attraverso una costante sperimentazione e un'attenta osservazione di come ogni stagione finirà ”.

Quest'anno, lui e il suo partner, vincitore del Silver Award Michael Marakas, ha introdotto gli essiccatori dopo il lavaggio, ha sperimentato la deposizione prima della frantumazione e ha aggiunto l'argon del gas inerte al malaxer.

Felicissimi dei loro ultimi riconoscimenti, ma senza mai riposare sugli allori, ora stanno "preparando gli esperimenti della prossima stagione e i nuovi modi di produrre un olio d'oliva migliore", il loro obiettivo e progetto eterni.

Un altro vincitore di Creta, George Proestakis di Ziro Sitias, ha spiegato che i premi incoraggiano anche la continua “persistenza e pazienza del suo team e una costante ricerca di miglioramenti, sia nei metodi di coltivazione che di estrazione”, oltre a un'attenta conservazione.

Apprendono gli ultimi metodi utilizzati in Italia, quindi li adattano alle condizioni locali di Creta. Il suo team è anche determinato a "produrre un prodotto puro privo di qualsiasi cosa possa essere considerata dannosa per l'uomo o la natura", persino un bambino, il che significa "nessuna traccia di sostanze chimiche in qualsiasi fase della produzione, dal campo alla nave", tra cui nessuna plastica che tocca i loro oli.

Il risultato: il suo team è "felice del Gold Award a New York, ai nostri occhi l'apice di tutte le competizioni internazionali di olio d'oliva".

Nel frattempo, Diamantis Pierrakos ha dichiarato di aver vinto un Gold Award a NYIOOC, uno degli "Oscar nel mondo dell'olio d'oliva", per la sua famiglia Laconiko olio extra vergine di oliva "è la nostra conferma e il riconoscimento che produciamo un ottimo olio d'oliva".

“Il premio di quest'anno è stato particolarmente importante per noi, con tutte le sfide che abbiamo dovuto superare, per dimostrare che nel nostro sesto anno consecutivo ricevere un premio non è un incidente e che possiamo produrre un ottimo olio d'oliva anche nelle peggiori condizioni , "Ha aggiunto Pierrakos. "Questo è stato un anno in cui il nostro impegno appassionato per la qualità e il pensiero fuori dagli schemi ha dovuto entrare in gioco per superare i numerosi ostacoli che ci sono stati presentati."

Anche il vincitore del Gold Award Peter Liokareas ha riflettuto sulle sfide extra di quest'anno raccolto. Ha detto che si è sentito orribile per i produttori che stavano lottando, ma ha anche provato un grande senso di orgoglio per Messinia e Laconia nel Peloponneso.

Era orgoglioso del fatto che gli agricoltori con cui aveva parlato lì non avessero rinunciato alla produzione di questo fantastico prodotto per il quale la regione è nota, ma dimostrarono una straordinaria determinazione, una dedizione alla qualità e un duro lavoro.

"Tutto inizia con la famiglia, la tradizione e l'esperienza", ha detto Liokareas. “Lo facciamo da più di 150 anni e cinque generazioni e ogni anno impariamo qualcosa di nuovo. Partecipiamo con attenzione a tutte le fasi della produzione, supervisionando che tutto sia svolto correttamente ".

Molti fattori hanno contribuito al successo di NYIOOCI migliori vincitori di quest'anno. Nicolas Lambropoulos di Goutis Estate ha offerto una spiegazione che potrebbe applicarsi ad alcuni di essi.

“La perfezione ha bisogno di devozione. La devozione ha bisogno di passione ", ha detto. La tecnologia in rapida evoluzione e le scoperte scientifiche sono più facilmente accessibili che mai, ma "il loro uso dipende dalla nostra passione per la qualità e dalla combinazione di conoscenze accumulate, definizione chiara degli obiettivi e pianificazione strategica".



Commenti

Altri articoli su: , , ,