Non tutti i grassi saturi sono uguali per la salute cardiovascolare

Dopo aver esaminato l'associazione tra fonti di grassi saturi e salute cardiovascolare, i ricercatori raccomandano un maggiore consumo di alimenti di base della dieta mediterranea come frutta, verdura e cereali integrali.

Marzo 7, 2019
Di Mary West

Notizie recenti

Uno studio ha scoperto che la fonte di grassi saturi può fare una grande differenza salute del cuore. Mentre il grasso della carne è collegato a un rischio cardiovascolare più elevato, il grasso da latte è associato a un rischio inferiore.

L'effetto del grasso sul cuore dipende dal numero di atomi di carbonio contenuti nelle catene di acidi grassi. Mentre gli acidi grassi saturi nelle carni hanno 16 o più atomi di carbonio, gli acidi grassi saturi nei prodotti lattiero-caseari contengono 14 o meno atomi di carbonio.

La nostra analisi delle diete di grandi gruppi di individui in due paesi nel tempo mostra che il tipo di grassi saturi che consumiamo potrebbe influenzare la nostra salute cardiovascolare.- Ivonne Sluijs, capo ricercatore dello studio

Le persone che consumano proteine ​​vegetali e prodotti lattiero-caseari in genere hanno un rischio inferiore di infarto.

"La nostra analisi delle diete di grandi gruppi di individui in due paesi nel corso del tempo mostra che il tipo di grassi saturi che consumiamo potrebbe influenzare la nostra salute cardiovascolare ", il ricercatore capo Ivonne Sluijs, del Julius Center for Health Sciences and Primary Care presso l'Università Medical Centro di Utrecht, Paesi Bassi, ha detto.

Vedi anche: Health News

Lo studio ha esaminato i dati di circa 75,000 persone nel Regno Unito, Danimarca, Stati Uniti e Paesi Bassi. Di questi, quasi 3,500 persone hanno avuto un attacco di cuore tra l'inizio dello studio e il follow-up 13 anni dopo.

Negli Stati Uniti, il consumo di grassi saturi deriva in gran parte dalla carne; ma in Europa l'assunzione di grassi saturi proviene principalmente da prodotti lattiero-caseari.

Sebbene il consumo di grassi da fonti di carne fosse collegato a un rischio cardiaco più elevato, il grasso da latticini era inversamente correlato al rischio cardiaco o aveva un effetto neutro. I risultati danno credito alla teoria secondo cui il tipo di grasso saturo consumato determina l'effetto sul cuore.

"Abbiamo scoperto che mangiare relativamente poco degli acidi grassi saturi a catena più lunga e consumare invece proteine ​​di origine vegetale era associato a un rischio ridotto ", ha detto Sluijs. "La sostituzione di quei grassi saturi con altre fonti di energia come i carboidrati non ha influenzato il rischio di sviluppare un infarto del miocardio. "

Negli anni '1960, i grassi saturi erano legati ad alti livelli di colesterolo cattivo, o LDL, che è un fattore di rischio per le malattie cardiache. In questo momento, gli esperti consigliavano di limitare i grassi saturi da tutte le fonti. Tuttavia, a causa dei risultati incoerenti degli studi, l'associazione tra grassi saturi e malattie cardiache è stata dibattuta per anni.

Ricerche recenti suggeriscono che la mancanza di coerenza nei risultati deriva dalla possibilità che vari tipi di grassi saturi abbiano effetti diversi sul colesterolo e sulla malattia coronarica. Nonostante i risultati di questo studio a sostegno della postulazione, Sluijs e il suo gruppo di ricerca consigliano cautela prima di modificare le linee guida dietetiche.

In un editoriale di accompagnamento, Jun Li e Qi Sun, della Harvard TH Chan School of Public Health, Boston, Massachusetts, hanno sostenuto il consumo di una dieta che prevede un'elevata assunzione di frutta e verdura, nonché la sostituzione di cereali raffinati con cereali integrali. grani.

Hanno anche consigliato di ridurre l'assunzione di sale e limitare il consumo di zucchero, carne rossa e carne trasformata. Mangiare il Dieta mediterranea, che include frutta, verdura e cereali integrali, è un buon modo per seguire questi consigli. Lo studio è stato pubblicato sull'International Journal of Cardiology.

Kathy Gruver, un'autrice di salute naturale, oratrice e praticante, ha detto Olive Oil Times che seguendo la dieta mediterranea segue sia il consiglio dello studio sia le raccomandazioni di Harvard.

"La dieta mediterranea, che consiste di grassi buoni sotto forma di pesce grasso, noci e olio d'oliva, soddisfa certamente la necessità di assumere grassi sani nella dieta ", ha detto. "Quindi, se si è consapevoli dei grassi che si stanno consumando, cambiare molta carne con olio d'oliva e pesce è utile. Inoltre, limitare lo zucchero è estremamente importante e lo zucchero in realtà interferirà con il colesterolo più del grasso. "

"La nostra salute è una combinazione di dieta sana, esercizio razionale e genetica fortunata. Controlliamo ciò che possiamo, ovvero la dieta e l'esercizio fisico ”, ha aggiunto. "Consuma quanti più grassi buoni possibile. Evitare cibi infiammatori o tossici e allenarsi regolarmente. Queste pratiche possono aiutare a evitare gli effetti della genetica che potrebbe essere completamente fuori dal nostro controllo. "





Related News

Feedback / suggerimenti