`L'olio d'oliva ha bisogno di un lanciatore - Olive Oil Times

L'olio d'oliva ha bisogno di un Pitchman

Giu. 1, 2014
Curtis Cord

Notizie recenti

Il Consiglio oleicolo internazionale ha organizzato un seminario dal titolo "Capire l'olio d'oliva "lunedì 30 giugno presso il Jacob K. Javits Convention Center di New York.

Questi sono tempi difficili per i produttori di olio d'oliva. I prezzi sono bassi, le scorte sono alte e le importazioni stanno scivolando in tutti i principali mercati.

Qui nel più grande mercato del mondo, il consumo pro capite non si è mosso da anni, nonostante tutti i motivi convincenti che gli americani dovrebbero usare più olio d'oliva e meno degli altri grassi.

Non è stato fatto molto qui per aiutare la situazione, mentre molto ha peggiorato la situazione.

Ieri ho partecipato a un seminario al Fancy Food Show di New York, dove il Consiglio oleicolo internazionale sprecato l'ennesima occasione per fare qualcosa che contava.

È stata un'affluenza impressionante, anche se era difficile dire chi c'era per essere illuminato su uno dei cibi più importanti del mondo e chi è stato attirato lì per prima cosa al mattino dalla lotteria per un iPad e ciambelle gratis.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Jean-Louis Barjol

Il direttore del CIO Jean-Louis Barjol ha iniziato avvertendo che, essendosi concesso solo 45 minuti, avrebbe dovuto muoversi rapidamente.

Ma 45 minuti sono un sacco di tempo per fare un caso convincente per l'olio d'oliva - per attirarci con immagini che parlano della sua ricca cultura, per evidenziare i suoi vantaggi nei termini più semplici e fornire potenti punti di discussione per filtrare attraverso quelli di noi presenti a un vasto pubblico nell'affollata area fieristica e oltre.

Ma Barjol non è un lanciatore.

Prima di entrare a far parte dell'organo di governo globale per Liquid Gold, Barjol rappresentava i produttori di zucchero e il seminario nel seminterrato del Javits Center era un rapporto banale su un'altra merce, in qualche modo consegnato in una monotonia con accento francese (un risultato suppongo a pieno titolo) .

Dopo una presentazione rimaneggiata con poche dozzine di diapositive piene di grafici, statistiche sui consumi e benchmark di standard, la prima domanda di un membro del pubblico era dove poteva trovare un olio d'oliva martini. I miei sentimenti esattamente.

Ma proprio come il Calcio d'inizio del Lincoln Center dell'unica campagna IOC qui nell'era di Internet (cosa, non ricordi di aver visto "Aggiungi un po 'di vita "? Quello con 342 milioni "impressioni” che in qualche modo ci siamo persi tutti?) questa è stata un'altra opportunità soffiata per trasmettere messaggi forti e semplici sull'olio d'oliva. Perché usarlo. Come usarlo.

Quella campagna aveva un budget di $ 1.7 milioni (per il quale abbiamo chiamato un ragazzo Ryan Goodspeed e un blog).

Certo, tutti conoscono il Il CIO è al verde mentre subisce un periodo di auto-riflessione nella sua candidatura per una carta che sostiene la vita. Ma ecco cosa farei se fossi Barjol (se gli fosse data un'altra possibilità dopo la fine del suo mandato a dicembre):

Paul Bartolotta

Chiederei ai paesi membri di approvare un bando di gara per un lanciatore di olio d'oliva (o una donna). Preferibilmente uno chef altamente carismatico che si è preso il tempo per conoscere davvero l'olio d'oliva (rimarrai sorpreso di come pochi chef lo facciano davvero), girerà il mondo tutto l'anno offrendo spettacoli chiari e memorabili al pubblico di tutto il mondo: perché usare l'olio d'oliva. Come usare l'olio d'oliva. Un olio d'oliva tour mondiale.

Ho conosciuto uno chef alcuni anni fa a Córdoba che sarebbe un buon candidato. Il noto ristoratore Paul Bartolotta si era allontanato dalla costruzione del suo impero culinario per unirsi alla campagna per la qualità e l'educazione dell'olio d'oliva.

Bartolotta ha tenuto il pubblico al "Beyond Extra Virgin ”, una conferenza incantata dal suo discorso schietto e dal suo modo di dire senza fronzoli, costellata di aneddoti della sua educazione nel Midwest. Gli ho detto all'epoca che sarebbe stato un buon lanciatore per l'olio d'oliva e ha detto che sarebbe stato molto interessato. Ho accennato alla discussione a Barjol subito dopo.

Chissà, le cose potrebbero essere andate diversamente.

Una persona. Un front man dell'olio d'oliva, non per parlare di standard, frodi e tendenze dell'export, ma di storia e tradizione, semplici benefici per la salute e fare l'uovo perfetto con olio extravergine di oliva.

Conosci qualcuno che sarebbe bravo per il lavoro?

Related News

Feedback / suggerimenti