` Olive Council assegna quattro borse di studio per la ricerca - Olive Oil Times

Olive Council assegna quattro borse di studio per la ricerca

Aprile 16, 2021
Paolo DeAndreis

Notizie recenti

Un nuovo ciclo di dottorato. borse di studio sono state assegnate dalla Consiglio oleicolo internazionale (IOC) a quattro studenti selezionati nei suoi stati membri. Il CIO finanzierà il loro lavoro di ricerca per i prossimi quattro anni.

"Queste borse di studio mirano a incoraggiare il trasferimento tecnologico e la condivisione di informazioni e risultati di ricerca nel campo del olivicoltura, oliva tecnologia e standardizzazione attività tra i paesi membri ", ha affermato il CIO.

Vedi anche: Aggiornamenti sulla ricerca

Il processo di assegnazione ha seguito un annuncio simile nel 2020 e fa parte del programma di cooperazione e formazione tecnica che il CIO dedica alla ricerca scientifica.

Il progetto di finanziamento della ricerca prevede borse di studio per dottorandi. gli studenti si sono concentrati sugli obiettivi del Accordo internazionale sull'olio d'oliva e sulle olive da tavola 2015.

Gli studenti premiati potranno utilizzare i fondi per ricercare metodi di rilevamento delle caratteristiche organolettiche e fisico-chimiche, tecniche di olivicoltura e manipolazione, cooperazione tecnica tra paesi produttori, conservazione di risorse genetiche, studi di impatto ambientale e cambiamento climatico.

Per poter beneficiare delle borse di studio, i candidati devono avere anche una laurea correlata, tra cui scienze e tecnologie alimentari, agronomia o studi olivicoli, biologia, economia o chimica. Hanno anche bisogno di un master relativo alla coltivazione dell'olivo.

Le tesi selezionate sono state:

  • Conseguenze epigenomiche del consumo di idrossitirosolo nelle malattie cardiometaboliche, Andrea Del Saz Lara (Spagna);
  • Bioinformatica e genomica per l'adattamento dell'olivo ai cambiamenti climatici: identificazione dei marker associati alla siccità e necessità di raffreddamento per la fioritura al fine di selezionare i genotipi più idonei, Laila Aqbouch (Marocco);
  • Sicurezza alimentare nella produzione di olio extravergine di oliva, Akram Charfi (Tunisia);
  • Requisiti di refrigerazione, regolazione genetica e modellazione della fioritura, Rüstü Efe Değer (Turchia).

Il CIO chiede ai destinatari delle sue borse di studio di lavorare con istituzioni sia all'interno che all'esterno del loro paese di origine. I relatori della tesi devono essere specialisti riconosciuti nel settore olivicolo.





Related News

Feedback / suggerimenti