`L'Italia ribadisce l'opposizione all'etichetta Nutri-Score, chiede un'adozione più ampia di Nutrinform - Olive Oil Times

L'Italia ribadisce l'opposizione all'etichetta Nutri-Score, chiede un'adozione più ampia di Nutrinform

Settembre 9, 2020
Julie Al-Zoubi

Notizie recenti

L'Italia ha di nuovo ha espresso la sua preoccupazione che il sistema Nutri-Score, che è stato proposto come sistema di etichettatura degli alimenti sul lato anteriore della confezione a livello dell'Unione europea, discrimina ingiustamente i cibi tradizionali italiani tra cui l'olio d'oliva, il prosciutto di Parma e il formaggio parmigiano.

Teresa Bellanova, il ministro dell'Agricoltura italiano ha esercitato pressioni su altri governi dell'UE sulla questione e ha chiesto la protezione degli alimenti che ha salutato come "pilastri del Dieta mediterranea. " La Grecia e la Romania hanno dato il loro sostegno alla posizione dell'Italia.

Vedi anche: Gli scienziati vogliono un'etichetta climatica aggiunta al punteggio Nuti dell'Europa

In una recente riunione dei leader agricoli in Germania, Bellanova ha detto ai ministri che gli algoritmi utilizzati per calcolare il punteggio nutritivo erano "riduttivo ”e potrebbe fuorviare i consumatori.

Mentre Francia, Germania, Spagna, Belgio, Svizzera e Paesi Bassi hanno accettato adottare volontariamente Nutri-Score (insieme a molti dei principali produttori e rivenditori di generi alimentari europei), il Ministero dello Sviluppo Economico italiano ha presentato il proprio sistema di etichettatura alternativo, la batteria Nutrinform.

Entrambi i sistemi di etichettatura mirano a incoraggiare gli europei a mangiare cibi più nutrienti per migliorare la salute.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Il sistema Nutri-Score è stato acclamato per la sua semplicità di implementazione poiché a ciascun alimento viene semplicemente assegnata una lettera con codice colore. Tuttavia, gli oppositori lo hanno criticato per aver semplificato eccessivamente il valore nutritivo di alcuni prodotti e penalizzato ingiustamente alcuni alimenti che sono ampiamente consumati come parte della dieta mediterranea.

Ad agosto, il Commissione europea ha approvato l'implementazione del sistema italiano di etichettatura degli alimenti in batteria Nutrinform, che ha dato ai produttori italiani il permesso di inserire le etichette Nutrinform sui loro imballaggi alimentari. La mossa implicava anche che il sistema italiano avrebbe gareggiato con il Nutri-Score favorito dai francesi per diventare il sistema di classificazione alimentare ufficiale dell'UE.

Nutri-Score è stato progettato per classificare il profilo nutrizionale di cibi e bevande con un semplice sistema di codici colore che classifica gli alimenti su una scala da A a E. (A è l'opzione più salutare ed E è la meno salutare).

Il concetto di Nutrinform è stato sviluppato per rendere più facile per i consumatori capire come un prodotto specifico può essere consumato come parte di una dieta sana. Piuttosto che etichettare qualsiasi alimento come buono o cattivo, Nutrinform mostra il valore nutrizionale e l'assunzione di energia del prodotto utilizzando un grafico della batteria.

Tuttavia, uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Nutrients, ha rilevato che il L'etichetta Nutri-Score era più efficace rispetto all'etichetta Nutrinform e molti altri per aiutare i consumatori a classificare gli alimenti in base alla qualità nutrizionale.


Quali sistemi di etichettatura preferisci?

Sondaggio dei lettori OOT: etichette nutrizionali
34%
punteggio Nutri 
46%
Nutrinform 
20%
Nessuno dei due 
Voti totali: 224





Related News

Feedback / suggerimenti