Affari

Gli ultimi quattro anni sono stati i più caldi mai registrati

La venticinquesima edizione del rapporto sul clima annuale dell'OMM avverte che il cambiamento climatico è destinato a continuare e che la Terra sta per scadere per raggiungere gli obiettivi fissati negli accordi sul clima di Parigi.

Aprile 15, 2019
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

L'ultimo rapporto dell'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) rivela che gli impatti di cambiamento climatico stanno accelerando.

Nel rapporto, pubblicato il 28 marzo, il WMO avverte che "i segni fisici e gli impatti socio-economici dei cambiamenti climatici stanno accelerando ”e quello registrare i livelli di gas serra stanno causando un aumento delle temperature globali a livelli allarmanti.

(La) temperatura globale è salita a quasi 1 grado Celsius sopra il periodo preindustriale. Il tempo rimanente per raggiungere gli impegni previsti dall'accordo di Parigi si sta rapidamente esaurendo.- Petteri Taalas, segretario generale dell'OMM

I dati della venticinquesima edizione del rapporto annuale sul clima mostrano che negli ultimi quattro anni il globo ha registrato le temperature più calde mai registrate, le alte temperature degli oceani e un aumento record dei livelli del mare. Inoltre, avverte che la tendenza al riscaldamento globale è destinata a continuare.

"I dati diffusi in questo rapporto destano grande preoccupazione ”, ha scritto il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres. "Gli ultimi quattro anni sono stati i più caldi mai registrati. ”

Guarda anche: Notizie sui cambiamenti climatici

Alcuni dei fatti chiave delineati nel rapporto includono:

pubblicità
  • 2015 to 2018 sono stati i quattro anni più caldi mai registrati con 2016 e 2017 il più caldo dei quattro.
  • La temperatura media mondiale è di 1.8 gradi Fahrenheit (1 grado Celsius) sopra i livelli preindustriali.
  • Le temperature oceaniche hanno raggiunto livelli record.
  • I livelli del mare continuano a salire e le calotte polari dell'Artico e dell'Antartico si stanno sciogliendo.
  • Anche i livelli di anidride carbonica continuano ad aumentare.
  • C'è stato un numero superiore alla media di tempeste tropicali in 2018.
  • L'anno scorso eventi meteorologici estremi hanno colpito 62 milioni di persone in tutto il mondo. Alcuni di questi includevano l'uragano Florence e l'uragano Michael negli Stati Uniti; Super Typhoon Mangkhut nelle Filippine; ondate di calore e incendi negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone; e forti piogge e inondazioni nello stato del Kerala, nel sud dell'India.

Nella prefazione al rapporto, Petteri Taalas, il segretario generale dell'OMM avverte che “[la] temperatura globale è salita a quasi 1 grado Celsius sopra il periodo preindustriale. Il tempo rimanente per raggiungere gli impegni previsti dall'accordo di Parigi si sta rapidamente esaurendo. "

Il rapporto avverte inoltre che questi modelli climatici estremi hanno un effetto negativo sull'agricoltura e rappresentano una vera minaccia per la sicurezza alimentare. In seguito ai progressi ottenuti nel porre fine alla fame e nel contrastare la malnutrizione, il numero di persone denutrite è aumentato nel 2017 a 821 milioni a causa di situazioni di siccità causate dal fenomeno El Niño nel 2015 e 2016 e di eventi meteorologici estremi.

Sottolinea inoltre che le persone dipendenti dall'agricoltura come mezzi di sostentamento e quelle che vivono in paesi inclini alla siccità e alla variabilità della temperatura sono particolarmente vulnerabili.

Uno scoppio freddo nell'inverno del 2018 in Europa ha causato nevicate anomale nella regione del Mediterraneo meridionale, e in particolare nel sud della Francia e nel sud Italia. La stessa regione ha sperimentato forti piogge, forti venti e inondazioni a fine ottobre causate da un intenso sistema a bassa pressione nel Mar Mediterraneo, con l'Italia che ha subito i danni maggiori.

I modelli meteorologici estremi in 2018 sono stati accusati di raccolto scadente con esperienza da produttori greci, a resa dell'olio d'oliva da record in Italia e a triste raccolto in California.

In un recente indagine sugli agricoltori condotto do olive oil Times, c'era un consenso sul fatto che i crescenti estremi climatici avrebbero richiesto vigilanza.

"Questi dati confermano l'urgenza dell'azione per il clima ", ha affermato Guterres. "Non c'è più tempo per il ritardo. "





Related News