Con potenziale significato per la fidelizzazione e la prontezza delle forze armate americane, the keto­genic diet è stato testato per la prima volta tra i membri dell'esercito e ha fornito risultati "sorprendenti" sulla perdita di peso.

I partecipanti sono stati reclutati dal Corpo di addestramento degli ufficiali della riserva dell'esercito e da altri gruppi locali con un'affiliazione militare. Lo scopo era "replicare i dati demografici delle forze armate americane rispetto a età, sesso, razza e massa corporea".

In generale, ciò che abbiamo raccomandato è che il grasso monoinsaturo sia la fonte primaria di grasso, ci sarà un po 'di grasso animale e burro, ma ovviamente l'olio d'oliva è enorme, essendo uno dei più sani (fonti di grasso).- Richard LaFountain, co-​author of the study

In a 12-​week study, researchers at the Ohio State University (OSU) found “strik­ing” results among “con­sis­tent loss of body mass, fat mass, vis­ceral fat, and enhanced insulin sen­si­tiv­ity.”

Una dieta chetogenica è ricca di grassi, povera di carboidrati (spesso 25 grammi ogni giorno) con un moderato apporto di proteine.

Guarda anche: Olive Oil Health Benefits

The 29 par­tic­i­pants who com­pleted the study self-​selected into either a keto­genic or mixed diet. Participants were on aver­age over­weight, but not obese.

Mixed diet par­tic­i­pants con­sumed their nor­mal diet and were allowed to increase their intake of whole, non-​processed foods. The researchers requested only that they main­tained a min­i­mum car­bo­hy­drate intake of 40 per­cent. There were no lim­i­ta­tions regard­ing caloric intake for either group and all were instructed to eat until they were full.

I partecipanti alla dieta cheto hanno perso più massa, la loro perdita di peso media è stata di circa 7.7 chilogrammi (libbre 17) più di qualsiasi altro partecipante al gruppo di dieta mista. Il volume medio di grasso viscerale è diminuito notevolmente di più nel gruppo cheto rispetto a una dieta mista.

Richard LaFountain, a co-​author of the study report, ‘Extended Ketogenic Diet and Physical Training Intervention in Military Personnel", ha osservato che la durata dello studio, che ha permesso di effettuare cambiamenti biochimici, e il monitoraggio giornaliero di chetoni e glucosio nel sangue sono stati i fattori chiave che hanno contribuito all'aumento della perdita di peso.

La quantità di grasso giornaliero richiesta dalla dieta cheto era una parte fondamentale del processo di apprendimento per i partecipanti.

"In generale, ciò che abbiamo raccomandato è che il grasso monoinsaturo sia la fonte primaria di grasso, ci sarà un po 'di grasso animale e burro, ma ovviamente l'olio d'oliva è enorme, essendo uno dei health­ier [fat sources]", Ha detto LaFountain. "Abbiamo incorporato molto olio d'oliva con il nostro coaching lungo la strada."

A differenza di altri studi sul cheto che si concentrano esclusivamente sulla perdita di peso, il team di ricerca OSU voleva determinare se la dieta avrebbe compromesso le prestazioni fisiche.

"In base alla perdita di peso [media del nove percento della massa corporea iniziale], si potrebbe presumere che il gruppo cheto potrebbe avere un qualche tipo di deficit o potrebbe essere un po 'lento durante l'allenamento e le loro prestazioni potrebbero essere state influenzate dalla perdita di peso ", Ha detto LaFountain. "Non l'abbiamo visto."

Keto and mixed diet par­tic­i­pants trained for approx­i­mately one hour with the research team two to three times a week in a stan­dard­ized pro­gram designed to increase “whole-​body strength and power move­ments impor­tant for mil­i­tary rel­e­vant tasks,” accord­ing to the study.

Sebbene i dietisti militari non possano suggerire una dieta cheto a tutti i soldati che consigliano, parti di questo piano alimentare hanno merito nella loro conversazione sulla nutrizione delle prestazioni.

“We pro­mote the men­tal­ity of we are soldier-​athletes and cap­i­tal­iz­ing on that ath­letic per­for­mance and really eat­ing for per­for­mance,” First Lieutenant Jennifer T West, the clin­i­cal dietet­ics chief at the Eisenhower Army Medical Center, said. “It’s easy for me to ask sol­diers: Think of your top-​level Olympic ath­letes. What do you think they’re eat­ing.”

West ha aggiunto che nella sua clinica si concentrano su quella che lei chiamava la "dieta generalmente sana equilibrata". Questo è simile alle linee guida dietetiche del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, che sono seguite da installazioni militari.

“If I could make my own plate, right in the mid­dle I would have healthy fats,” West said. “Olive oil is def­i­nitely a healthy fat and I’m glad that we’re mov­ing away from the fat-​free fad of the past. And now we’re start­ing to real­ize the impor­tance of heart-​healthy fat and what that does for our heart, cosa fa per il nostro brain devel­op­ment. I grassi sani sono necessari per la nostra salute generale. "




Commenti

Altri articoli su: , , ,