Dieta mediterranea legata al minor rischio di cancro alla vescica

Una nuova ricerca suggerisce una relazione inversa tra seguire la dieta mediterranea e l'incidenza del cancro alla vescica.

Aprile 8, 2019
Di Mary West

Notizie recenti

In un'analisi aggregata di 13 studi, i ricercatori hanno esaminato la relazione tra Dieta mediterranea (MedDiet) e rischio di cancro alla vescica. Hanno riscontrato che un'aderenza alta e media al piano alimentare sembrava avere un effetto protettivo.

Sulla base di studi che esplorano il modo in cui il cibo influisce sulla probabilità di cancro, le organizzazioni sanitarie, inclusa l'American Cancer Society, sostengono di seguire un piano alimentare nutriente. Ciò implica concentrare la dieta su frutta, verdura e cereali integrali limitando la carne rossa e la carne lavorata.

Il MedDiet è ricco di cibi antinfiammatori, in particolare pesce, olio d'oliva, frutta e verdura. Poiché la crescita del cancro è accelerata in uno stato pro-infiammatorio, una dieta antinfiammatoria aiuterebbe a ridurre il rischio.- Michelle Routhenstein, dietista di cardiologia preventiva

Tuttavia, il ruolo specifico della dieta nel carcinoma della vescica non è stato determinato, quindi gli scienziati di vari paesi del mondo hanno deciso di esaminare l'impatto di MedDiet sulla malattia.

Ricerche precedenti mostrano che la dieta riduce il rischio di malattia del cuore, Il morbo di Alzheimer e cancro in generale, oltre a ridurre i livelli di colesterolo LDL o cattivo.

Vedi anche: Health News

Il MedDiet è composto principalmente da alimenti a base vegetale di frutta, verdura, cereali integrali, legumi e noci. Invece del sale, fa più affidamento su spezie ed erbe aromatiche; e invece del burro, implica l'uso del grasso sano dell'olio d'oliva. Il piano alimentare prevede il consumo di pesce e pollame almeno due volte a settimana e limita il consumo di carne rossa a poche volte al mese.

Eppure il MedDiet è più di un elenco di inclusioni ed esclusioni dietetiche. Secondo la Mayo Clinic, è in realtà uno stile di vita che comprende l'esercizio fisico regolare, godersi i pasti con la famiglia e gli amici e bere vino rosso con moderazione.

Nell'analisi aggregata chiamata studio Bladder Cancer Epidemiology and Nutritional Determinants (BLEND), i ricercatori hanno esaminato i dati dietetici di oltre 600,000 partecipanti. Di questi individui, 2,425 hanno ricevuto una diagnosi di cancro alla vescica: 1,480 avevano il tipo non muscolo-invasivo e 945 avevano la varietà muscolo-invasiva.

I partecipanti provenivano da Danimarca, Australia, Spagna, Francia, Grecia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Svezia, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti.

A parte le informazioni dietetiche, i dati includevano sesso, età, etnia, stato di fumo e patologia del cancro alla vescica, che indicava se la malignità era invasiva o non invasiva.

"Al momento, i fattori di rischio più consolidati associati allo sviluppo del cancro della vescica includono il fumo, l'età, il sesso maschile, l'occupazione e, in misura minore, l'obesità e l'inattività fisica ”, ha scritto il team di ricerca. "Poiché la maggior parte dei metaboliti del cibo ingerito entra in contatto diretto con la mucosa della vescica, anche la dieta potrebbe svolgere un ruolo nello sviluppo del cancro della vescica ".

Dopo aver analizzato i dati sull'assunzione di cibo, gli scienziati hanno classificato i partecipanti in tre gruppi: bassa, media e alta aderenza a MedDiet.

Hanno scoperto che uomini ed ex fumatori avevano un rischio maggiore di cancro alla vescica. Inoltre, hanno scoperto coloro che nei gruppi a media e alta aderenza della dieta avevano una minore incidenza di cancro rispetto a quelli nel gruppo a bassa aderenza.

"Non siamo riusciti a isolare alcun particolare sottogruppo di alimenti (cioè grassi, alcol) dal punteggio della dieta mediterranea che fornisse un vantaggio maggiore rispetto ad altri ", hanno scritto i ricercatori. "Ciò può essere dovuto al fatto che descrive l'effetto complessivo dei fattori combinati del modello dietetico come più protettivo. ”

Lo studio è stato pubblicato sull'European Journal of Nutrition.

Michelle Routhenstein, dietista di cardiologia preventiva e proprietaria di Interamente nutrito, ha detto Olive Oil Times come MedDiet può svolgere un ruolo nella prevenzione del cancro.

"La MedDiet è ricca di alimenti anti-infiammatori, in particolare pesce, olio d'oliva, frutta e verdura ", ha detto. "Poiché la crescita del cancro è accelerata in uno stato pro-infiammatorio, una dieta antinfiammatoria aiuterebbe a ridurre il rischio. Inoltre, la dieta è ricca di antiossidanti, che estinguono i radicali liberi che possono trasformarsi in crescita del cancro, aiutando così a prevenire la mutazione cellulare e lo sviluppo del cancro ".





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti