Uno studio marocchino identifica il punteggio nutritivo come il più efficace tra cinque etichette alimentari popolari

I ricercatori hanno confrontato l'etichetta sulla parte anteriore della confezione con altre quattro etichette standard e hanno scoperto che Nutri-Score è il migliore nell'aiutare i consumatori locali a fare scelte alimentari più sane.
Può. 13, 2021
Paolo DeAndreis

Notizie recenti

Un team di ricercatori marocchini ha affermato che i consumatori potrebbero trarre vantaggio dall'introduzione di un'etichetta sulla parte anteriore della confezione (FOPL) sui prodotti alimentari venduti nei supermercati.

Secondo un recente pubblicato studio che ha studiato l'efficacia di cinque FOPL, punteggio Nutri si è dimostrato il migliore nell'aiutare i consumatori locali a fare scelte alimentari più sane.

Nutri-Score è stato classificato come etichetta preferita dal 65% dei partecipanti. La percentuale di partecipanti che ha migliorato la propria scelta alimentare (con Nutri-Score) è stata superiore a quella di coloro che l'hanno peggiorata.- ricercatori marocchini, 

Il sistema di etichettatura di origine francese classifica gli alimenti con una combinazione di colori e lettere, dal più sano "Verde A "fino al "Red E. " L'olio d'oliva è nominale come un "Giallo C. "

I ricercatori dell'Università Ibn Tofail di Kenitra, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il Ministero della salute marocchino hanno analizzato le reazioni dei consumatori alle diverse FOPL, tutte già utilizzate in molti paesi del mondo.

Vedi anche: La seconda commissione del Parlamento europeo vota per escludere l'olio d'oliva dal punteggio nutritivo

I ricercatori hanno testato le FOPL Health Star Rating, Health warning, Reference Intakes, Multiple Traffic Light e Nutri-Score per capire come hanno influenzato la capacità decisionale dei consumatori.

La ricerca ha coinvolto 814 individui, equamente suddivisi tra uomini e donne. Tutti i partecipanti sono stati reclutati per lo studio nei supermercati e sono stati scelti da diversi gruppi di età e background socioeconomici.

Gli scienziati hanno quindi chiesto ai partecipanti di scegliere il loro cibo preferito da diverse categorie, come yogurt, salumi e biscotti.

"Questa scelta si è basata sul fatto che si tratta di alimenti trasformati tra i più consumati dalla popolazione marocchina e corrispondenti a prodotti la cui composizione nutrizionale varia notevolmente ”, hanno detto gli scienziati.

I partecipanti dovevano scegliere tra tre prodotti con diversi profili nutrizionali e quindi è stato chiesto loro di classificarli in base alla loro qualità nutrizionale. Hanno eseguito queste attività senza un'etichetta nutrizionale visibile. Successivamente, è stato chiesto loro di svolgere lo stesso compito con una delle cinque etichette nutrizionali visibili sulle confezioni degli alimenti.

"Successivamente, il set completo di etichette testate è stato presentato ai partecipanti a cui è stata posta una serie di domande riguardanti le loro preferenze, l'attrattiva delle etichette, le loro percezioni, l'intenzione di utilizzare e l'affidabilità posta nelle etichette ", hanno detto i ricercatori.

I risultati hanno mostrato che Nutri-Score era associato a a maggiore capacità di classificare correttamente alimenti in base alla loro qualità nutrizionale.

"Per quanto riguarda la percezione delle etichette, Nutri-Score è l'etichetta che ha ricevuto il maggior numero di risposte positive, sia per quanto riguarda la facilità di essere individuati (82%), compresi (74%) sia per fornire informazioni rapide (69%) ", gli scienziati hanno detto. "Nutri-Score è stato classificato come etichetta preferita dal 65% dei partecipanti ".

Vedi anche: Aggiornamenti Nutri-Score

"La percentuale di partecipanti che ha migliorato la propria scelta alimentare è stata superiore a quella di coloro che l'hanno peggiorata, per tutte le etichette ", hanno aggiunto i ricercatori. "Per yogurt e biscotti, i miglioramenti più significativi sono stati osservati per il punteggio nutritivo e le assunzioni di riferimento ".

Nel loro articolo, i ricercatori hanno sottolineato come l'obesità è schizzata alle stelle in Marocco negli ultimi 10 anni. Secondo studi separati, il tasso di obesità tra gli adulti è cresciuto dal 13% nel 2008 al 20% nel 2018.

Questi numeri hanno portato a una serie di programmi governativi volti a migliorare la qualità delle scelte alimentari dei consumatori, alcuni dei quali supportati dall'OMS. I ricercatori hanno aggiunto che il Marocco stava valutando l'implementazione del Nutri-Score come risultato di questi studi.

Mentre Nutri-Score sta guadagnando terreno in Marocco e in molti altri paesi non europei, la FOPL rimane un argomento controverso nell'Unione Europea.

Negli ultimi giorni, agricoltori italiani e funzionari governativi hanno criticato Nestlé per il suo annuncio di una nuova bevanda a base di piselli, evidenziandone "Classificazione "Green A".

pubblicità

"Il fatto che un'azienda così grande produca un alimento che non esiste naturalmente e poi esulta per il suo punteggio Nutri-Score A mostra quanto siano giustificati i nostri dubbi su quel sistema di etichettatura ", ha detto Gian Marco Centinaio, sottosegretario al Ministero dell'Agricoltura. .

"Si parte con una nuova follia europea: dopo gli insetti nel cibo e il vino pieno d'acqua, ecco che arriva il latte artificiale fatto in laboratorio dai piselli ”, ha aggiunto Giorgia Meloni, presidente del partito conservatore Fratelli d'Italia, che guida l'opposizione in il parlamento italiano.

"Combatteremo la nostra battaglia sia in Italia che in Europa contro il Nutri-Score, che rappresenta una pericolosa minaccia per il sistema agroalimentare italiano e una ricompensa per le multinazionali coinvolte nella catena di supermercati ”, ha detto.





Related News

Feedback / suggerimenti