Politici italiani, agricoltori uniti per opporsi a Nutri-Score

In risposta a una petizione pro-Nutri-Score firmata da centinaia di scienziati, politici e agricoltori italiani si sono uniti nell'opporsi al sistema di etichettatura francese promuovendone le alternative.

Matteo Salvini. Foto: Parlamento europeo.
Marzo 29, 2021
Di Paolo DeAndreis
Matteo Salvini. Foto: Parlamento europeo.

Notizie recenti

Resistenza al punteggio nutritivo continua a crescere in Italia. I politici, le principali associazioni di agricoltori e l'industria olivicola si sono tutti opposti alla possibile adozione del sistema di etichettatura sul davanti della confezione (FOPL) da parte della Commissione europea.

Le loro dichiarazioni spesso con parole forti vengono dopo a petizione firmata da quasi 300 scienziati e nutrizionisti ha chiesto a Bruxelles di scegliere Nutri-Score come FOPL europeo ufficiale. La coalizione crede che Nutri-Score sia il scientificamente valido piattaforma di etichettatura.

Siamo di fronte a un feroce attacco (da Nutri-Score) alla cultura alimentare italiana e mediterranea e ai suoi fondamenti, come l'olio extravergine di oliva.- Michele Sonnessa, presidente, Città dell'Olio.

"Nutri-Score rappresenta un pericolo reale che potrebbe compromettere il sistema agroalimentare italiano ”, ha detto il ministro dell'Agricoltura Stefano Patuanelli chiedendo all'intera industria alimentare italiana di opporsi alla FOPL di origine francese.

"La dura realtà è che le esportazioni italiane raggiungono mercati desiderati da altri ”, ha aggiunto Patuanelli. "Vogliono utilizzare Nutri-Score per interrompere il nostro talento unico nell'esportare prodotti con un valore aggiunto significativo ... Per colpire [le esportazioni di prodotti alimentari italiani] sono pronti ad attaccare Dieta mediterranea, che è riconosciuto dall'UNESCO come un parte immateriale del patrimonio umano. "

Vedi anche: Aggiornamenti Nutri-Score

Il ministro ha confermato l'impegno del governo italiano di opporsi attivamente a Nutri-Score e di raggiungere altri paesi interessati nell'UE per formare un fronte unito.

Le sue osservazioni sono arrivate durante un'audizione davanti al Parlamento italiano in cui rappresentanti di tutti i principali partiti politici hanno espresso preoccupazioni simili su Nutri-Score.

Ci sono stati forti attacchi politici diretto a Walter Ricciardi, uno dei consiglieri del Ministero della Salute, che ha firmato la petizione pro-Nutri-Score.

Matteo Salvini, leader del partito conservatore Lega Nord nella coalizione di governo, ha chiesto a Ricciardi di dimettersi a causa della sua posizione sul sistema di etichettatura alimentare.

Opposizione a Nutri-Score scorre in profondità nel sistema politico italiano, con i governi locali, come il Piemonte, esprimendo la loro opposizione alla FOPL. Lo hanno fatto anche i rappresentanti italiani al Parlamento europeo, tra cui Paolo De Castro appello sia al mondo politico che a quello scientifico per unirsi alla lotta contro ciò che ha descritto come il "sistema sbagliato ... che mette a rischio tutto il nostro patrimonio alimentare ".

"[È sbagliato] dare voti al cibo, quando ciò che serve è offrire ai consumatori informazioni sull'origine e le caratteristiche di quel cibo per consentire loro di fare scelte più consapevoli", ha aggiunto.

affari-europa-politici-italiani-agricoltori-uniti-per-opporsi-al-nutriscore-dell'olio-d'oliva

Ettore Prandini, presidente associazione nazionale agricoltori Coldiretti, si schierò anche con Patuanelli e chiesto per un "intervento urgente per fermare l'attacco ai prodotti alimentari nazionali italiani ”.

Secondo Prandini, in caso di approvazione di Nutri-Score, "potrebbe anche diffondersi a livello globale, direttamente minaccioso i 46 miliardi di euro dell'export alimentare italiano registrato nel 2020 ".

Mentre l'architetto Nutri-Score Serge Hercberg ed esperti come Pilar Galan Hanno più volte affermato che Nutri-Score è un alleato della dieta mediterranea e consente ai consumatori di confrontare prodotti appartenenti alla stessa categoria, gli agricoltori italiani continuano ad opporsi.

Promuovere la classificazione Nutri-Score è come diffondere "fake news ”, secondo Città dell'Olio, associazione che comprende comuni italiani coinvolti cultura dell'olio d'oliva.

"Dobbiamo opporci fermamente alle false notizie diffuse su un alimento nutraceutico rilevante per la salute come l'olio extravergine di oliva che la Food and Drug Administration promuove come rimedio per garantire la salute dei consumatori ", ha affermato Michele Sonnessa, presidente di Città dell'Olio.

"Ci schieriamo con il ministro Patuanelli e il vice segretario, Francesco Battistoni, per abbandonare una volta per tutte la piattaforma Nutri-Score ”, ha aggiunto. "Siamo di fronte a un feroce attacco alla cultura alimentare italiana e mediterranea e ai suoi fondamenti, come l'olio extravergine di oliva ".

Sonnessa ha detto assegnando il "La C gialla all'olio extravergine di oliva è inaccettabile e serve come segnale di avvertimento per i consumatori contro l'acquisto del prodotto.

Tuttavia, Hercberg e Galan hanno a lungo sostenuto che il file "Il giallo C ӏ il miglior grado possibile per la categoria dei grassi animali e degli oli vegetali.

affari-europa-politici-italiani-agricoltori-uniti-per-opporsi-al-nutriscore-dell'olio-d'oliva

Batteria Nutrinform

In un comunicato stampa, la Confederazione Italiana dell'Agricoltura (CIA) ha fatto osservazioni simili, sostenendo contro l'adozione del Nutri-Score e per ulteriori ricerche Batteria Nutrinform piattaforma di etichettatura, sostenuta dal governo italiano.

Il progetto "le etichette delle batterie ”, come vengono spesso chiamate, erano introdotto ufficialmente a Bruxelles lo scorso gennaio dal governo italiano.

Ai promotori di Nutrinform piace che la FOPL non etichetta gli alimenti come buoni o cattivi, ma mostra l'assunzione di energia ei valori nutrizionali del prodotto alimentare selezionato utilizzando un grafico della batteria.

A loro avviso, questa rappresentazione delle informazioni nutrizionali aiuta i consumatori a capire come un prodotto specifico possa essere parte di una dieta sana. Tuttavia, Hercberg, Galan e molti altri esperti in Europa hanno espresso dubbi sull'efficacia di Nutrinform Battery e ne hanno messo in dubbio il background scientifico.

La Commissione europea dovrebbe selezionare un FOPL uniforme da utilizzare in tutto il blocco di 27 membri entro la fine del 2022.





Related News

Feedback / suggerimenti