Dopo un avvio lento, i produttori sudafricani celebrano un raccolto record

Mentre molti coltivatori hanno riportato più precipitazioni e raccolti record, altri sono andati meno bene e si preoccupano per il futuro.

De Rustica
Settembre 14, 2021
Di Lisa Anderson
De Rustica

Notizie recenti

Quando i produttori sudafricani iniziato a raccogliere alla fine di febbraio, il rendimento non avrebbe dovuto superare il totale dell'anno scorso.

Tuttavia, la Vendemmia 2021 è ora alla pari con il 2020, in cui sono stati prodotti 1.5 milioni di litri di olio extra vergine di oliva, e alcuni lo definiscono un raccolto record.

L'anno scorso, il nostro raccolto è stato piuttosto scarso a causa di diversi fattori ambientali difficili. Al contrario, siamo sbalorditi dai risultati di quest'anno.- Precilla Steenkamp, ​​responsabile marketing, De Rustica Olive Oil Estate

Vittoria Jooste, manager della South African Olive Industry Association (SA Oliva), originariamente stimava che la resa avrebbe raggiunto 1.36 milioni di litri, ma da allora ha rivisto la sua stima.

"[Il raccolto è] sostanzialmente in linea con l'anno scorso", ha detto Olive Oil Times. "La nostra stima attuale per il raccolto del 2021 è di 1.6 milioni di litri di olio d'oliva".

Vedi anche: I raccolti abbondanti vincono per i produttori sudafricani alla competizione mondiale

Jooste ha aggiunto che 113 oli extra vergini di oliva sono stati inseriti nei SA Olive Awards, che "è una buona indicazione della qualità degli oli extra vergini di oliva sudafricani 2021. "

Nick Wilkinson, co-proprietario del Oliveto Rio Largo con sua moglie, Brenda, nella Scherpenheuwel Valley della provincia del Western Cape, ha detto che avevano un "ottimo raccolto sia per quantità che per qualità.”

"Il raccolto è tre volte superiore a quello dell'anno scorso e il nostro migliore in assoluto, circa il 30 percento in più rispetto alla media a lungo termine prima della siccità, "Ha detto. "Ci siamo finalmente ripresi dagli ultimi quattro anni di scarse precipitazioni con un raccolto record, nonostante le sfide del distacco del carico [un termine sudafricano per le interruzioni di corrente] e i requisiti di distanza da Covid-19”.

"Abbiamo subito interruzioni dell'elettricità a causa di arresti regolari del fornitore nazionale, il che significava che la produzione doveva fermarsi durante questi periodi, il che ha creato un incubo nella pianificazione per garantire che tutte le olive raccolte fossero lavorate tempestivamente [in modo tempestivo] ", ha aggiunto Wilkinson.

All'inizio di quest'anno, Wilkinson ha detto Olive Oil Times le interruzioni di corrente li avevano costretti a investire in generatori di riserva, che avevano "un effetto materiale sui costi di produzione”.

Wilkinson ha affermato che il raccolto ha richiesto più tempo del solito poiché erano limitati in termini di numero di lavoratori per mantenere in vigore protocolli di separazione e igiene adeguati, che hanno rallentato il loro ritmo di raccolta ogni giorno.

Ha anche preso atto dell'aumento nazionale dei salari dei lavoratori agricoli il 1 marzo come preoccupazione.

"Il governo ha ritenuto opportuno aumentare i nostri tassi salariali di oltre il 16%, mentre l'inflazione è di circa il 15%, insieme a un aumento del -% delle tariffe elettriche: a questo si aggiungono le interruzioni di corrente", ha affermato Wilkinson. "L'aumento della quantità non compensa l'aumento dei costi di produzione, quindi la redditività è nuovamente messa in discussione rispetto ai maggiori produttori europei, che continuano a godere sostegno finanziario e sussidi. "

"Il nostro profilo di qualità, si spera, determinerà ancora una volta che vendiamo bene, e almeno vendiamo a prezzi migliori della media", ha aggiunto.

Philip King, manager del vicino Mardouw Olive Estate, tra Swellendam e Ashton, ha detto Olive Oil Times che la sua squadra sta festeggiando un raccolto di successo.

"Abbiamo seguito il raccolto record dell'anno scorso con un raccolto superiore alla media, quindi siamo estremamente felici", ha affermato King.

Anche se la siccità nell'ovest del paese è terminata lo scorso anno, King era ancora preoccupato per le scarse precipitazioni all'inizio di quest'anno. Di conseguenza, il team di Mardouw ha iniziato a raccogliere leggermente più tardi del solito.

"Le precipitazioni sono state un problema che ha portato al raccolto, ma sono arrivate al momento giusto e siamo riusciti a farcela", ha detto.

più profondo nell'entroterra, De Rustica Olio di Oliva Tenuta, situata nel semiarido Klein Karoo, "ha avuto il suo miglior raccolto finora", ha detto il responsabile marketing Precilla Steenkamp Olive Oil Times.

"Con le restrizioni di Covid-19 e la siccità nel Klein Karoo, abbiamo prodotto oltre 200,000 litri di olio extra vergine di oliva di alta qualità ", ha affermato. "L'anno scorso, il nostro raccolto è stato piuttosto scarso a causa di diversi fattori ambientali difficili. Al contrario, siamo sbalorditi dai risultati di quest'anno".

Vedi anche: I migliori oli d'oliva dal Sudafrica

"Il Klein Karoo sta attualmente vivendo una lunga siccità e ovviamente questo ha un impatto sulla nostra infrastruttura idrica", ha aggiunto Steenkamp. "Nonostante ciò, siamo riusciti a garantire che tutti i nostri boschetti ricevessero un'irrigazione ottimale".

Ha detto che una nuova sfida che hanno dovuto affrontare è stata l'esaurimento dello spazio del serbatoio per conservare i loro oli prodotti di recente, ma ha aggiunto che questo è "una sfida che speriamo di vivere ogni anno man mano che andiamo sempre più rafforzando”.

Steenkamp ha affermato che, sebbene abbiano dovuto aderire alle norme di sicurezza Covid-19 per salvaguardare il proprio personale, la raccolta a De Rustica è andata avanti senza "troppi disagi».

"Ci è voluto un po' più di quanto ci sarebbe voluto normalmente, ma siamo estremamente soddisfatti dei risultati", ha detto.

Anche se le norme di sicurezza non erano così dirompenti, Steenkamp ha affermato che le restrizioni di blocco del paese "ha sicuramente avuto un impatto sulle vendite e sulla logistica del trasporto degli ordini all'interno della nostra attività”.

A differenza di altre aziende olivicole, Goedgedacht, un'organizzazione di supporto alla comunità basata su fattorie situata vicino a Riebeek-Kasteel nella regione di Swartland a nord di Città del Capo, ha riportato un risultato scadente.

"Purtroppo il nostro raccolto quest'anno è stato molto scarso", ha detto Rob Templeton, amministratore delegato di Goedgedacht Olive Oil Times. "È stato principalmente dovuto alle condizioni di siccità che hanno prevalso nelle ultime quattro stagioni, rendendo estremamente difficile l'olivicoltura ".

"Non avevamo abbastanza acqua nelle nostre dighe per sostenere gli alberi durante l'indurimento e queste condizioni stressanti ci hanno portato a perdere una quantità significativa di frutta", ha aggiunto. "Fortunatamente, con buone piogge invernali quest'anno, abbiamo acqua a sufficienza per aiutare a sostenere un raccolto migliore per la stagione del raccolto 2022".

"Stiamo convertendo le nostre intere operazioni di olivicoltura al biologico e il team ha una rinnovata attenzione al raggiungimento di questo obiettivo ", ha aggiunto.

Templeton ha affermato che il team di Goedgedacht non è stato interessato dalle restrizioni di Covid-19 a causa del volume ridotto del raccolto.

"Ma il Covid-19 ha causato il caos per il nostro centro conferenze nella fattoria e abbiamo perso molte prenotazioni, tra cui 40 scuole del Regno Unito che hanno prenotato per farci visita alla fine dell'anno scorso", ha affermato.

Oltre allo scarso risultato del raccolto, Templeton ha espresso preoccupazione per la domanda del prodotto di Goedgedacht.

"Quest'anno, i ristoranti hanno ripreso le operazioni in Sud Africa, il che a sua volta ha rallentato le vendite al dettaglio", ha affermato. "I consumatori ora stanno osservando le loro spese con molta attenzione, quindi i prodotti alimentari speciali hanno visto un notevole calo delle vendite".


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti