` Il grande impatto della temperatura di conservazione sulla durata di conservazione degli oli di oliva ad alto contenuto fenolico - Olive Oil Times

Grande impatto della temperatura di conservazione sulla durata di conservazione degli oli d'oliva fenolici

Febbraio 12, 2016
Sukhsatej Batra

Notizie recenti

La Commissione dell'Unione Europea Regolamento (UE) n. 432/2012 consente un'importante indicazione sulla salute dell'olio d'oliva che afferma, "I polifenoli dell'olio d'oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi nel sangue dallo stress ossidativo. "

Perché questa affermazione sia valida, 20 grammi di olio d'oliva devono contenere almeno 5 milligrammi di idrossitirosolo e suoi derivati ​​come l'oleuropeina e il tirosolo. Inoltre, l'etichetta deve specificare che 20 grammi di olio d'oliva devono essere consumati ogni giorno per beneficiare di questa affermazione.

Fornire EVOO che soddisfi i requisiti dell'indicazione sulla salute può essere semplice come ridurre le temperature di conservazione

Mentre l'indicazione sulla salute è giustificata dalla presenza di polifenoli in olio di oliva vergine di alta qualità, uno dei maggiori ostacoli all'attuazione di questa affermazione è che il contenuto di polifenoli dell'olio di oliva diminuisce nel tempo.

Le condizioni fisiche fluttuanti a cui l'olio d'oliva vergine è sottoposto durante il suo viaggio dall'impianto di produzione fino a quando non raggiunge i consumatori, come i cambiamenti di temperatura, ossigeno e luce, causano un deterioramento ossidativo e idrolitico dell'olio d'oliva. Questi cambiamenti chimici accorciano il shelf life dell'olio di oliva vergine poiché non solo diminuiscono il contenuto fenolico di olio d'oliva, ma influiscono anche sul qualità sensoriale dell'olio d'oliva con conseguente perdita di gusto, sapore e aspetto.

Chiaramente, è necessario trovare modi per prolungare la durata dell'olio di oliva vergine senza comprometterne qualità organolettica o valore nutrizionale.

pubblicità

A tal fine, i ricercatori del Laboratoire Biotechnologie de l'Olivier in Tunisia e dell'Universidad de Castilla-La Mancha in Spagna hanno studiato l'effetto della temperatura sulla stabilità dei composti fenolici nell'olio di oliva vergine durante lo stoccaggio a lungo termine.

I risultati dello studio, pubblicati nel Journal of Agricultural and Food Chemistry, si basano su ricerche condotte sull'olio extra vergine di oliva di quattro varietà comuni di olive, Chemlali, Chetoui, El Hor e Oueslati, presenti nella Tunisia settentrionale e centrale. L'olio d'oliva di queste olive differisce naturalmente per contenuto di fenolo, tocoferolo e antiossidanti.

Per gli esperimenti, campioni identici EVOO delle quattro varietà sono stati conservati in bottiglie di vetro color ambra che sono state lasciate aperte per facilitare l'ossidazione o chiuse per prevenire l'ossidazione. I campioni sono stati conservati per 18 mesi a quattro diverse temperature: 5, 15, 25 e 50 gradi Celsius. Ogni tre mesi, le aliquote degli EVOO memorizzati venivano analizzate per determinare il tasso di ossidazione e il contenuto di polifenoli.

Come previsto, l'ossidazione è stata più rapida in EVOO conservato a temperature più elevate in bottiglie aperte rispetto a EVOO conservato in bottiglie chiuse a basse temperature.

Mentre le basse temperature aumentavano la shelf life di tutte le varietà di EVOO a causa della riduzione dei tassi di ossidazione, il massimo beneficio delle basse temperature sulla shelf life è stato osservato per Oueslati EVOO, che è aumentato da 26 settimane a 25 gradi Celsius a 44 settimane a 15 gradi Celsius.

Allo stesso modo, temperature di conservazione più basse e stoccaggio in bottiglia chiuso hanno aumentato la stabilità dei fenoli EVOO, sebbene siano state osservate differenze varietali. In particolare, gli EVOO con composti secoiridoid di tirosol più alti sono risultati più stabili di quelli con più alti composti idrossitirosolici.

Secondo gli autori, i risultati dello studio potrebbero aiutare i produttori a prolungare la data di scadenza dell'olio di oliva vergine in base alle temperature di conservazione e contenuto polifenolico di olio d'oliva.

Attualmente, l'olio di oliva vergine è commercialmente immagazzinato tra 20 e 25 gradi Celsius e il periodo massimo di conservazione dell'olio d'oliva vergine dall'imbottigliamento al consumo va da 12 a 18 mesi.

Questo periodo di conservazione potrebbe essere aumentato e fornire ai clienti EVOO di alta qualità che soddisfa i requisiti dell'indicazione sulla salute può essere semplice come ridurre le temperature di conservazione a 15 gradi Celsius durante la produzione e nei negozi.


Related News

Feedback / suggerimenti