Record vittorie per i produttori sloveni a New York

I produttori sloveni hanno vinto tre medaglie d'oro e tre d'argento per raggiungere il maggior numero di premi per questo piccolo paese NYIOOC ancora.

La famiglia Morgan raccoglie olive nella sua fattoria di famiglia
Può. 22, 2019
Di Isabel Putinja
La famiglia Morgan raccoglie olive nella sua fattoria di famiglia

Notizie recenti

Il numero di Produttori sloveni di olio d'oliva invio di iscrizioni al concorso internazionale dell'olio d'oliva di New York (NYIOOC) è andato lentamente aumentando con il passare degli anni.

NYIOOC 2019 hanno visto otto oli provenienti da questo piccolo paese partecipare alla competizione e sei riconosciuti, con tre premi Gold e tre Silver. Questo è il numero più alto assegnato finora ai produttori sloveni e uno in più rispetto ai cinque che hanno portato a casa NYIOOC 2017

Siamo molto emozionati e così orgogliosi che il nostro olio è tra i migliori oli di oliva.- Kristjan Jerebica

Condivisione dei confini con Italia, Austria e Croazia (e un frammento con l'Ungheria a est), la Slovenia è sia un paese mediterraneo che alpino. È anche nella regione più settentrionale del Mediterraneo dove si coltivano le olive.

Ciò include un'area al confine con l'Italia nella Slovenia occidentale e le colline dell'Istria, una penisola nel mare Adriatico. Qui crescono cultivar italiane tra cui Leccino, Maurino, Frantoio e Pendolino, nonché varietà autoctone dell'Istria, tra cui Istrska Belica, Buga e Črnica.

Vedi anche: I migliori oli d'oliva della Slovenia

La Slovenia ha una produzione annuale molto modesta di circa 400 tonnellate, ma compensa con l'alta qualità del suo olio.

L'olio extravergine di oliva sloveno è riconosciuto per la sua qualità superiore dal 2007, quando gli è stata concessa una Denominazione di Origine Protetta (DOP) a livello dell'Unione Europea.

All'inizio di quest'anno, un multi-paese DOP per olio d'oliva prodotto sia in sloveno che in croato parti della penisola istriana sotto la denominazione "Istra "è stato registrato.

La NYIOOC ha visto ingressi dalla Slovenia solo negli ultimi quattro anni. Due dei vincitori di quest'anno hanno vinto premi per il terzo anno consecutivo.

La Famiglia Morgan ha vinto l'oro nelle ultime tre edizioni di NYIOOC per la sua Cuvee, una miscela robusta e organica.

Cuvee ha vinto un Gold Award al NYIOOC per tre anni consecutivi.

"Abbiamo partecipato negli ultimi tre anni e come risultato del nostro buon lavoro siamo stati premiati con l'oro ogni anno ", Marko Opašić, di Olje Morgan, Ha detto Olive Oil Times. "È sempre una bella sensazione quando vieni premiato, eravamo molto contenti ".

"Soprattutto vincere in una grande competizione, come il NYIOOC, a cui partecipano produttori di tutto il mondo e la concorrenza è forte ", ha aggiunto. "È importante per noi perché dimostra che siamo sulla strada giusta per produrre la massima qualità olio d'oliva biologico meritevole di oro. Inoltre, vincere un premio da NYIOOC ci aiuta a promuovere l'olio d'oliva sloveno in tutto il mondo ".

La maggior parte dei boschi della famiglia Morgan sono piantati con la nativa Istrska belica, ma qui crescono anche cultivar come Leccino, Maurino, Moraiolo e Rosciola, nella punta settentrionale dell'Istria. Il fatto che il loro olio sia prodotto biologicamente è motivo di orgoglio.

"Il nostro olio è fatto con il cuore ", ha detto. "È biologico, ha il giusto equilibrio tra amaro e piccante ed è rappresentativo delle nostre varietà autoctone. Poiché non siamo un produttore gigante, possiamo concentrarci sulla qualità. Monitoriamo i nostri alberi quotidianamente in tutte le fasi della crescita fino a quando le olive raggiungono la maturità ottimale per produrre il miglior olio d'oliva ".

Un altro oro è andato a la famiglia Bučinel per il loro omonimo Bučinel, un olio di media intensità a base di Briška drobnica, cultivar autoctona della regione di Brda, incastonata tra le Alpi e il mare Adriatico nella Slovenia occidentale.

La famiglia Bučinel ha già raccolto una sfilza di premi nazionali e internazionali e il loro olio di alta qualità è sulle tavole dei ristoranti di tutta Europa e Nord America.

"Questa è stata la nostra prima volta a partecipare NYIOOC", Ha detto Aleš Bučinel.  "Siamo rimasti piacevolmente sorpresi. Penso che un Gold Award da una competizione come NYIOOC significa che siamo sulla strada giusta per il successo e che dovremmo continuare a fare ciò che amiamo di più: produrre olio extra vergine di oliva e condividerlo con coloro che hanno la fortuna di assaggiarlo ”.

Nella fattoria Bučinel, nel villaggio di Gradno, crescono non solo uliveti ma anche frutteti e vigneti.

L'olio d'oliva di Bučinel viene utilizzato nei ristoranti di tutta Europa e del Nord America.

Bučinel ha spiegato perché la cultivar originaria della sua regione è unica: "La Briška drobnica è una cultivar autoctona unica nella regione slovena di Goriška Brda. Il risultato è un olio molto armonico, di media intensità, con gradevole fruttato e media amarezza e piccantezza. Il suo gusto speciale e armonioso deriva dal fatto che gli alberi lottano per sopravvivere qui nella regione olivicola più settentrionale. "

Lo è lo stesso da parte della stessa regione la famiglia Sirk chi ha vinto l'argento a NYIOOC 2019 per il loro Belica, un olio d'oliva medio intenso a base di Istrska belica. La famiglia Sirk produce vino e coltiva frutta da tre generazioni, con la generazione più giovane, più recentemente diramata alla produzione di olio d'oliva, con ottimi risultati.

"Questa è la nostra prima volta a partecipare NYIOOC", Ha detto Ivan Sirk. "Siamo rimasti molto soddisfatti che il nostro olio abbia vinto un premio molto noto. Conferma che il nostro lavoro è svolto bene ed efficientemente. Inoltre conferma che il nostro olio d'oliva è di grande qualità. "

Il terzo argento assegnato ai produttori sloveni è andato a la famiglia Jerebica, e il loro marchio biologico Jerebica, una miscela di olive Istrska belica, Leccino, Leccione e Pendolino.

L'oliveto di famiglia si trova a Nova Vas, arroccato a quasi 985 piedi sul livello del mare e vicino al confine con la Croazia. Qui crescono, a soli nove chilometri dal mare, boschi di ulivi di 200 anni e aggiunte più giovani.

"Nel 2014, abbiamo vinto un premio Best in Class nella categoria robusta per la nostra miscela ", ha detto Kristjan Jerebica. "Quest'anno abbiamo deciso di provare nuovamente il nostro olio a NYIOOCe abbiamo vinto un Silver Award nella categoria media ".

"Siamo molto entusiasti e così orgogliosi che il nostro olio sia tra i migliori oli di oliva ”, ha aggiunto. "Produciamo solo olive biologiche e olio extra vergine di oliva. Vincere un premio è molto importante per noi perché conferma che il nostro duro lavoro non è stato sprecato. "






Un altro vincitore multi-tempo a NYIOOC is Miha Jakovčič, che ha preso un argento per il suo Miscela Giuliana quest'anno e Golds in 2017 e 2018.

"Dopo due Gold Awards, il Silver Award di quest'anno non è sicuramente meno importante ", ha dichiarato Miha Jakovčič della vittoria della famiglia. "Come ogni anno, siamo rimasti alzati fino a tardi in attesa di vedere il live streaming della presentazione dei premi da New York. ”

"Penso che fossero circa le 3 del mattino quando io e mia moglie abbiamo gridato la vittoria dopo aver visto Silver accanto al nostro marchio ", ha aggiunto. "Siamo molto orgogliosi produttori di uno dei migliori oli d'oliva al mondo - per ricevere un premio d'argento o d'oro in una competizione come NYIOOC, la più grande competizione per l'olio d'oliva al mondo è un grande riconoscimento del nostro buon lavoro ".

Questa è un'altra azienda familiare con una lunga tradizione di coltivazione di olive nei loro boschetti collinari che si affacciano sul mare Adriatico. Jakovčič e la sua famiglia seguono il processo faticoso e noioso necessario per produrre un olio di alta qualità raccogliendo a mano e trasportando le olive al frantoio entro poche ore dalla raccolta.

"Siamo un produttore relativamente piccolo o meglio, un produttore boutique ", ha detto a titolo di introduzione all'approccio della famiglia alla produzione di olio d'oliva. "Ci occupiamo di ciascuno dei nostri alberi individualmente: possiamo dire che noi 'ascolta i nostri alberi e dai loro ciò di cui hanno bisogno al momento giusto ".

"Li nutriamo come se fossero i nostri figli ", ha aggiunto. "Il risultato è un olio fresco con un ottimo profumo e sapore, che lascia in bocca un retrogusto unico e sensazionale ".

"Sono molto lieto di vedere che ogni anno competono più produttori di olio d'oliva sloveni NYIOOC, "Jakovčič ha continuato, prendendo atto del numero record di voci di quest'anno. "Sapere che la Slovenia sarà a 'European Culinary Destination 2021 ', è importante per i produttori di olio d'oliva in Slovenia mostrare al mondo che produciamo olio extravergine di oliva di alta qualità. Sebbene non siamo un attore importante nel settore per quanto riguarda la quantità, posso dire con orgoglio che la qualità degli oli d'oliva sloveni è sempre stata molto alta ".

Per confermare questo fatto, condivide un po 'di storia antica: "Un fatto storico interessante, che molte persone non conoscono, proviene dal più antico libro di cucina romana "Apicio ”, scritto nel I secolo d.C. L'autore ha descritto la procedura di dottorato a buon mercato, olio puzzolente della Beatica con erbe e radici tritate, per renderlo odore e sapore come l'olio pregiato dell'Istria. ”

"Conoscendo questo e dettagli da pochi altri documenti storici, possiamo dire che l'olio d'oliva di altissima qualità è stato prodotto nella nostra regione per migliaia di anni. Tutti i premi internazionali che i produttori di olio d'oliva sloveni hanno ricevuto negli ultimi 10 anni confermano solo questo fatto. "


Related News

Feedback / suggerimenti