In Italia gli studenti tornano a studiare tra gli ulivi

Un'aula pionieristica all'aperto presso l'Istituto Agrario Ciuffelli offre agli studenti un ambiente stimolante per riprendere gli studi.
Istituto Agrario Ciuffelli di Todi
Istituto Agrario Ciuffelli di Todi
Settembre 22, 2020
Ylenia Granitto

Notizie recenti

Situato nella provincia italiana centrale di Perugia, gli studenti dell'Istituto Agrario Ciuffelli di Todi - la più antica scuola di agraria del paese - tornano in un'aula piuttosto unica questo autunno.

La cosiddetta Sala Verde sostituisce il soffitto con il cielo azzurro dell'Umbria e vanta filari di ulivi al posto dei muri. Mentre il paese era nel mezzo del Pandemia di covid-19 la scorsa primavera, gli studenti hanno sostenuto gli esami finali in questa classe all'aperto.

Distribuita su tre tipologie di terreno, in modo da rappresentare le diverse colture della regione… la proprietà funge da ampio laboratorio multifunzionale a cielo aperto per i nostri studenti.- Gilberto Santucci, direttore, Green Room

"Nel 2012, abbiamo avuto l'idea di creare un'area centrale dove poter sviluppare ulteriormente le conoscenze acquisite sul campo ", ha detto il direttore dell'azienda, Gilberto Santucci.

"La Green Room si trova nel cuore della tenuta agricola gestita dall'istituto ”, ha aggiunto. "Distribuito su tre tipi di terreno, al fine di rappresentare le varie colture della regione ... la proprietà funge da laboratorio all'aperto ampio e multifunzionale per i nostri studenti, con i suoi 75 ettari (185 acri). "

Vedi anche: In Italia, escursioni attraverso gli uliveti

All'ombra di pergolati di rose, scrivanie e sedie sono state collocate in una radura circondata da ulivi, che consente agli studenti di imparare da una posizione centrale nel contesto del territorio, con il fiume Tevere sottostante e il Monte Subasio, la città di Assisi, e campi coltivati ​​sopra.

"Situata in mezzo ai nostri ulivi e affacciata sulla vallata, la Sala Verde si è rivelata la soluzione per organizzare gli esami finali lo scorso giugno, in un ambiente salubre e nel rispetto delle misure imposte per frenare la diffusione del Covid-19, ”Ha detto Santucci.

europa-mondo-in-italia-studenti-ritorno-a-studio-tra-gli-olivi-tempi-dell'olio-d'oliva

All'indomani di tre mesi confinamento, Le scuole e le università italiane, come tante altre nel mondo, sono rimaste chiuse per il resto del trimestre e hanno spostato le lezioni online. Gli studenti del Ciuffelli e istituti simili potrebbero almeno trarre conforto nel sostenere l'esame finale all'aperto, ricongiungendosi con i compagni, anche se opportunamente distanziati.

"Grazie alla copertura Wi-Fi, tutte le formalità amministrative potevano essere gestite facilmente ”, ha detto Santucci, aggiungendo che durante l'estate lo spazio è stato utilizzato per proiettare film, presentare libri e ospitare eventi d'arte. "Il successo di questa iniziativa ci incoraggia a utilizzare la Green Room anche più spesso di prima, soprattutto in questo momento, in cui vengono incoraggiate le attività all'aria aperta ".

La proprietà, fondata nel 1863 e ospitata nell'ex monastero duecentesco di Montecristo, è un modello per i suoi impegni sociali e ambientali.

Dal 2014 una piccola collezione di varietà di olive di origine umbra, tra cui Moraiolo, Frantoio e Pendolino sono stati coltivati ​​su un terreno adiacente. Inoltre, altri 4,000 ulivi sono stati restaurati dall'istituto e sono diventati il ​​fulcro della sua missione.

"Gestiamo una fattoria didattica che organizza attività ambientali e agroalimentari, tra cui produzione di olio d'oliva, per circa 3,000 bambini ogni anno ", ha detto Santucci. "Inoltre, operiamo come un fattoria sociale che, attraverso un progetto di inclusione, assume persone a rischio, come disoccupati, immigrati e richiedenti asilo, che lavorano negli oliveti recuperati ".

Oltre a promuovere le varietà di olivo locali, l'istituto gestisce anche una raccolta di olivi provenienti da altri paesi del bacino del Mediterraneo, del Medio Oriente e delle nuove aree di coltivazione.

Le piante provengono da una più ampia collezione di germoplasma dell'olivo raccolta e conservata dall'Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Perugia.

"Questa raccolta, oltre alla conservazione del germoplasma, è destinata alla sua valutazione biologica e agronomica e come fonte di variabilità per il miglioramento genetico ", ha detto Santucci. "Rappresenta un primo nucleo, che si arricchirà nei prossimi anni con altre varietà, specie e sottospecie simili all'olivo. Queste collezioni sono parte integrante dell'offerta educativa della scuola ".

La proprietà comprende anche un vigneto e cantina, un caseificio, un laboratorio del miele, una struttura zootecnica, un parco botanico, frutteti dedicati allo studio delle piante a rischio di erosione genetica, e un frantoio utilizzato per produrre un olio extra vergine di oliva di alta qualità.

"Abbiamo vinto il concorso per il Diploma d'Argento dell'anno scorso, organizzato da Pandolea e Gambero Rosso e riservato alle scuole agrarie italiane ”, ha detto Santucci. "Facciamo anche parte di una rete il cui prossimo obiettivo è quello di costituire una fondazione che possa contribuire a fare dell'Istituto Ciufelli il motore di iniziative nazionali ed internazionali nel campo dell'agricoltura formazione scolastica e sostenibilità ambientale. "





Related News

Feedback / suggerimenti