Affari

"Piano straordinario" per rivitalizzare gli ulivi in ​​Puglia

La Confederazione Italiana dell'Agricoltura ha annunciato un piano di finanziamento per far fronte all'attuale crisi della Xylella fastidiosa in Puglia.

Gennaio 21, 2020
Di Sara Rosenthal

Notizie recenti

La Confederazione Generale Italiana per l'Agricoltura, Confagricoltura, ha redatto nuovi piani per sostenere la ricrescita degli ulivi nella regione di Xylella fastidiosa devastata Puglia.

Il nuovo piano proposto da Confagricoltura per il 2020 fino al 2021 ridistribuirà le risorse finanziarie nella regione per far fronte alla crisi, con 300 milioni di euro (332 milioni di dollari) previsti per il ripristino, la compensazione, la reimpianto e la ricerca.

L'attuazione del piano è estremamente urgente. (Noi) speriamo che la gestione sia affidata a una singola entità specificamente dedicata a velocizzare i tempi.- Pantaleo Greco, presidente della Confagricoltura Product Federation

Dal 2013, Puglian produzione di olio d'oliva ha sofferto a causa della distruzione causata da Xylella fastidiosa, Che ha migliaia di alberi infetti in tutta la regione sud-orientale italiana.

In risposta a questa crisi, il Unione europea ordinato l'abbattimento di alberi secolari, una decisione controversa che ha suscitato protesta tra gli agricoltori locali.

Guarda anche: Xyella fastidiosa Notizie

"Il problema è complesso, perché Xylella era una nuova malattia, che per il momento non ha cure ”, ha affermato Stefano Versace, la cui famiglia gestisce l'azienda agricola Azienda Agricola Rossi. "Questa è diventata anche una confusione politica tra istituzioni di diversi ordini e importanza, e ciò non aiuta a risolvere il problema. "

Il piano proposto da Confagricoltura assegna la maggior parte dei fondi, 210 milioni di euro (233 milioni di dollari) su un budget totale di 300 milioni di euro, per il ripristino del potenziale produttivo.

Dal bilancio totale, € 115 milioni ($ 128 milioni) sono destinati a interventi compensativi per aziende agricole e oleifici, € 40 milioni ($ 44.4 milioni) sono destinati al reimpianto e alla conversione in varietà di alberi resistenti e € 20 milioni ($ 22.2 milioni) sono destinati a ulteriori ricerca.

Questo budget include € 30 milioni ($ 33.3 milioni) di finanziamenti aggiuntivi concessi dal governo regionale pugliese nell'agosto 2019 per alleviare potenziali danni alla produzione di olio d'oliva e alle aziende agricole nel Salento.

I 30 milioni di euro sono stati forniti dall'FSC, il Fondo di sviluppo e coesione regionale, nell'ambito di una misura che prevede un aiuto finanziario per il ripristino della potenziale produzione agricola danneggiata da catastrofi naturali ed eventi catastrofici.

Questa aggiunta provvisoria al bilancio agricolo era intesa a soddisfare le richieste degli agricoltori di assistenza finanziaria per sostituire gli alberi infetti, con la creazione di una task force speciale per affrontare le domande di reimpianto.

Nonostante queste misure riparative, la minaccia della reinfestazione incombe molto. Ulteriori ricerche aiuteranno a determinare la fattibilità di reimpianto di alberi nelle aree precedentemente infette e fornire approfondimenti sulle strategie preventive future.

Nel frattempo, l'urgenza è evidente per coloro i cui mezzi di sussistenza dipendono da pratiche di produzione ora esposte a circostanze precarie.

Alcuni si preparano a reinventare il proprio sostentamento una volta che i loro alberi sono morti. János Chialá, un fotografo locale, ha documentato le polemiche sulla devastazione in corso.

"I batteri dovrebbero essere contenuti a tutti i costi, attraverso l'eradicazione di migliaia di ulivi e l'uso di pesticidi ed erbicidi? ”Chialá ha chiesto. "O dovremmo ... scartare quelle pratiche agricole che hanno preparato il terreno per le malattie? "

Secondo Pantaleo Greco, presidente della Confagricoltura Product Federation, questo "piano straordinario "aiuterà ad attuare rapidamente le misure.

"L'attuazione del piano è estremamente urgente ", ha affermato. "[Speriamo] che la gestione venga affidata a una singola entità specificamente dedicata ad accelerare i tempi."





Articoli Correlati