` Composti minori importanti in olio d'oliva

Salute

Composti minori importanti in olio d'oliva

Novembre 18, 2012
Di Emmanuel Hatzakis

Notizie recenti

L'olio d'oliva è nutrizionalmente considerato la migliore fonte di acidi grassi. È anche molto apprezzato per il suo effetto positivo sulla salute umana e per il suo eccellente gusto e aroma. Perché l'olio d'oliva è più benefico per la salute umana rispetto agli oli di semi o ai grassi saturi come il burro?

La risposta più breve è che l'olio d'oliva ha la perfetta composizione di acidi grassi, che è principalmente acidi grassi monoinsaturi (MUFA).

Questi acidi, a differenza degli acidi grassi polinsaturi (PUFA) che si trovano negli oli di semi, sono più stabili contro l'ossidazione e quindi viene ostacolata la produzione di perossidi e radicali liberi, che sono stati collegati per indurre la cancerogenesi. La composizione di acidi grassi influenza anche il livello di colesterolo lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) (cioè colesterolo'bad ') responsabile di aterosclerosi (ispessimento della parete dell'arteria) ed è noto per essere collegato alla malattia cardiaca. Il MUFA e il PUFA hanno dimostrato di ridurre i livelli di colesterolo LDL; L'olio d'oliva con alto livello di MUFA è chiaramente benefico per la nostra salute.

Sebbene le persone si concentrino sulla composizione degli acidi grassi, spesso ignorano alcuni componenti minori, ma anche importanti olio d'oliva. Quei composti minori, che compaiono nell'olio d'oliva a bassa concentrazione, hanno davvero notevoli benefici per la salute in quanto svolgono importanti ruoli biologici nel corpo. Possono anche essere utilizzati come impronte digitali efficaci (ad es. Biomarcatori) per valutare la qualità e l'autenticazione degli oli di oliva. I composti minori più importanti dell'olio d'oliva sono polifenoli / tocoferoli (compresa la vitamina E), steroli e squalene.

I polifenoli, come l'oleuropeina, il tirosolo, l'idrossitirosolo, l'oleocantale e l'oleaceina presenti nell'olio d'oliva, sono antiossidanti estremamente potenti. La loro attività antiossidante è paragonabile a antiossidanti artificiali come l'idrossianisolo butilato (BHA) e l'idrossitoluene butilato (BHT) e sono noti per svolgere molteplici ruoli positivi nella nostra salute. I polifenoli forniscono il sistema immunitario, ci proteggono dalle malattie cardiache e mostrano attività antitumorale mentre agiscono come trappole per i radicali liberi. Proteggono l'olio d'oliva danno ossidativo e contribuiscono alla sua stabilità ossidativa superiore tra gli altri oli commestibili. Inoltre influenzano il suo gusto, in particolare per un distintivo sapore amaro. La concentrazione di polifenoli nell'olio d'oliva varia da 100 a 1000 mg / kg.

pubblicità

Gli steroli sono considerati elementi importanti per la nutrizione e la salute umana. Studi clinici hanno dimostrato che l'assunzione dietetica di fitosteroli riduce i livelli di colesterolo nel sangue ed è probabile che ne inibisca l'assorbimento dall'intestino tenue. Inoltre, è stato dimostrato che gli steroli agiscono come anti-infiammatori, anti-batterici, anti-fungini, anti-ulcerativi, anti-ossidanti e anti-tumorali. Il contenuto totale di steroli nell'olio d'oliva è compreso tra 1,000 e 2,200 mg / kg.

Si ritiene che lo squalene abbia effetti positivi sulla salute umana in quanto può avere un effetto chemiopreventivo in alcuni tipi di cancro ed è benefico per i pazienti con malattie cardiache e diabete. L'olio d'oliva ha la più alta concentrazione di squalene rispetto ad altri oli commestibili. La sua concentrazione nell'olio d'oliva varia da 1,000 a 7,500 mg / kg, mentre nell'olio di mais, ad esempio, varia da 190 a 360 mg / kg.

Altri composti minori che influenzano il qualità dell'olio d'oliva e hanno un impatto sulla nostra salute sono i fosfolipidi che sono noti per rafforzare i composti fosforici nel cervello e nei tessuti e hanno attività anti-infiammatoria, digliceridi, glicerolo, acqua, β-carotene, acidi triterpenici come acido maslinico e acido oleanolico e triterpenico alcoli come l'eritrodiolo e l'uvaolo.

In sintesi, l'olio d'oliva ha valore nutrizionale superiore rispetto ad altri tipi di oli commestibili non solo per la sua composizione di acidi grassi ma anche per la presenza di molti importanti composti minori che influiscono positivamente sulla nostra salute.



Emmanuel Hatzakis è il direttore della spettroscopia di risonanza magnetica nucleare presso il Dipartimento di Chimica della Penn State University.

Related News