` La dieta mediterranea può ritardare il morbo di Parkinson, spettacoli di studio - Olive Oil Times

La dieta mediterranea può ritardare la malattia di Parkinson, spettacoli di studio

Aprile 5, 2021
Clarissa Joshua

Notizie recenti

Una nuova studio ha scoperto che a seguito di un file Dieta mediterranea può ritardare l'insorgenza della malattia di Parkinson fino a 17.4 anni per le donne e 8.4 anni per gli uomini.

Secondo diverse organizzazioni sanitarie, non esiste ancora una cura per la malattia degenerativa a lungo termine del sistema nervoso centrale. Rimane la condizione neurologica in più rapida crescita nel mondo.

Lo studio mostra che le persone con malattia di Parkinson hanno un'età di insorgenza significativamente più tarda se il loro schema alimentare è strettamente allineato con la dieta di tipo mediterraneo.- Silke Appel-Cresswell, neurologa, Facoltà di Medicina dell'UBC

La malattia di Parkinson si verifica quando le cellule del cervello smettono di funzionare, il che porta a tremori, rigidità e disturbi muscolari.

Lo studio è stato condotto da ricercatori dell'Università della Columbia Britannica (UBC) e ha confrontato due diete: la dieta mediterranea e quella mediterranea DASH Intervention for Neurodegenerative Delay (MIND).

Vedi anche: Health News

Entrambe le diete prevedevano il consumo moderato di olio extravergine di oliva, verdure, frutti di mare, legumi (piselli, fagioli e lenticchie) e vino. Mentre le due diete condividevano tratti simili, il Dieta MENTE si concentra su verdure a foglia verde, bacche, cereali integrali e pollame.

"Lo studio mostra che le persone con malattia di Parkinson hanno un'età di insorgenza significativamente più tarda se il loro schema alimentare è strettamente allineato con la dieta di tipo mediterraneo ", ha detto Silke Appel-Cresswell, neurologa dei disturbi del movimento presso la Facoltà di Medicina dell'UBC.

"Mancano farmaci per prevenire o ritardare il morbo di Parkinson, ma siamo ottimisti sul fatto nuove prove suggeriscono la nutrizione potrebbe potenzialmente ritardare l'insorgenza della malattia ", ha aggiunto.

Lo studio ha incluso 225 partecipanti con malattia di Parkinson e 156 partecipanti di controllo. La dieta mediterranea aveva una correlazione più positiva con gli uomini e la dieta MIND con le donne del gruppo.

I ricercatori hanno anche evidenziato che un numero crescente di studi lo ha dimostrato l'esercizio può anche essere un modo efficace ridurre il declino neurologico.

Separatamente, un team di ricerca della Government College University Faisalabad ha confermato che l'olio extravergine di oliva - uno dei componenti principali della dieta mediterranea - è benefico per le persone affette da morbo di Parkinson.

Hanno detto che il polifenoli in olio extravergine di oliva aiutano a proteggere dalla malattia riducendo lo stress ossidativo nel cervello.

Anche l'oleuropeina presente nell'olio extravergine di oliva ha proprietà citoprotettive per le cellule cerebrali, che impedisce ai composti associati alla malattia di Parkinson di danneggiarli.





Related News

Feedback / suggerimenti