` Dieta Mediterranea con Extra Virgin L'olio d'oliva riduce il rischio di cancro al seno

Salute

Dieta Mediterranea con Extra Virgin L'olio d'oliva riduce il rischio di cancro al seno

Settembre 17, 2015
Di Sukhsatej Batra

Notizie recenti

La dieta mediterranea con olio extravergine d'oliva è utile nel ridurre il rischio di carcinoma mammario, secondo i risultati di un nuovo studio pubblicato su JAMA Internal Medicine.

I risultati, basati sul follow-up a lungo termine di 4,282 donne, dai 60 agli 80 anni iscritti alla pista PREDIMED, si aggiungono ai benefici del consumo di olio extra vergine di oliva e della dieta mediterranea. Lo studio PREDIMED, condotto in Spagna dal 2003 al 2009, è stato progettato per testare i benefici dell'integrazione dieta mediterranea con olio extra vergine di oliva o noci miste nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Nel presente studio, i ricercatori hanno valutato gli effetti dell'integrazione della dieta mediterranea con EVOO o noci miste sul rischio di cancro al seno.

I soggetti arruolati nello studio sono stati assegnati in modo casuale a uno dei tre gruppi di intervento: la dieta mediterranea integrata con olio extra vergine di oliva; la dieta mediterranea integrata con noci miste; o la dieta mediterranea di controllo.

Per garantire l'aderenza alle diete di intervento, ai soggetti a dieta mediterranea con olio extra vergine di oliva sono stati forniti 1 litro di EVOO / settimana, mentre quelli del gruppo misto di noci hanno ricevuto 30 grammi di noci, nocciole e mandorle al giorno. Ai partecipanti al gruppo di dieta di controllo è stato fornito un allenamento dietetico per ridurre l'assunzione di grassi nella dieta.

pubblicità

I risultati dello studio hanno mostrato che i soggetti sottoposti alla dieta mediterranea integrata con EVOO avevano un rischio inferiore del 62% di sviluppare un tumore al seno maligno rispetto ai soggetti sottoposti a dieta di controllo. I soggetti che hanno consumato quantità più elevate di EVOO hanno ridotto ulteriormente il rischio di carcinoma mammario maligno.

L'effetto positivo dell'olio extra vergine di oliva potrebbe essere dovuto alla presenza di polifenoli come l'oleuropeina, oleocanthal, idrossitirosolo e lignani in EVOO identificati come agenti anticarcinogenici. Questi polifenoli mostrano un'azione antiproliferativa sull'espressione degli oncogeni umani, prevenendo danno ossidativo al DNA nelle cellule epiteliali mammarie, inibisce la crescita del tumore e causa l'apoptosi delle cellule tumorali al seno negli esperimenti di laboratorio.

Sebbene statisticamente non significativo, i soggetti che seguono la dieta mediterranea integrato con noci inoltre ha avuto un rischio inferiore di carcinoma mammario maligno rispetto al gruppo di controllo. Tuttavia, quando i risultati di entrambi i gruppi di dieta di intervento sono stati combinati, il rischio di carcinoma mammario maligno è stato ridotto del 51 percento. Nel corso dello studio randomizzato sono stati identificati solo 35 casi di carcinoma mammario maligno.

Mentre questi risultati sono incoraggianti, gli autori riconoscono che lo studio ha dei limiti, uno dei quali è che questi risultati sono un'analisi secondaria del Versione di prova PREDIMED che è stato progettato per studiare l'effetto di EVOO e l'intervento di frutta a guscio mista della dieta mediterranea sulla prevenzione del rischio cardiovascolare.

Un'altra limitazione è che lo studio è stato condotto su donne che consumavano abitualmente la dieta mediterranea, che è nota per essere protettiva contro il cancro al seno a causa dell'alto apporto di frutta, verdura, cereali integrali, pesce e olio d'oliva. I ricercatori del documento raccomandano ulteriori studi per confermare questi risultati.



  • JAMA Internal Medicine

Related News