`I cibi raffinati possono ostacolare i benefici della dieta mediterranea, risultati dello studio - Olive Oil Times

Gli alimenti raffinati possono ostacolare i benefici della dieta mediterranea, risultati di uno studio

Gennaio 15, 2021
Costas Vasilopoulos

Notizie recenti

Il consumo di cibi raffinati associati alla dieta occidentale può contrastare i benefici dell'adesione al Dieta mediterranea, secondo a nuovo studio dal Rush University Medical Center di Chicago.

È stato condotto uno studio osservazionale su 5,001 adulti di età pari o superiore a 65 anni, tutti già partecipanti al Chicago Health and Aging Project, che ha lo scopo di identificare i fattori di rischio dietetici e altri di declino cognitivo nelle popolazioni urbane.

Gli individui che avevano un punteggio elevato nella dieta mediterranea rispetto a quelli che avevano il punteggio più basso erano equivalenti a essere cognitivamente 5.8 anni più giovani.- Puja Agarwal, epidemiologo nutrizionista, Rush University

Durante lo studio, i ricercatori hanno misurato l'aderenza dei partecipanti al regime della dieta mediterranea tenendo un punteggio basato sul consumo di cibo, tra cui frutta, verdura, olio d'oliva e legumi.

Il punteggio è stato aggiustato per riflettere la misura in cui i partecipanti hanno deviato dalla MedDiet e hanno optato per il cibo tipico di una dieta occidentale, come i cereali raffinati e la carne lavorata.

Vedi anche: Health News

Quindi il punteggio calcolato è stato confrontato con le funzioni cerebrali di base dei partecipanti, inclusa la loro funzione cognitiva, la memoria episodica e la velocità percettiva, che sono state registrate periodicamente per esaminare come queste funzioni sono state influenzate dalla deviazione dal MedDiet.

I risultati dello studio, pubblicati sul Journal of the Alzheimer's Association, hanno mostrato che i partecipanti aderiscono più strettamente alla dieta mediterranea ha mostrato un declino cognitivo più lento rispetto a coloro che consumano più alimenti della dieta occidentale, che non hanno praticamente avuto alcun vantaggio nell'affrontare il deterioramento cognitivo.

"Le diete occidentali possono influire negativamente sulla salute cognitiva ", ha detto Puja Agarwal, epidemiologo nutrizionista presso la Rush University e uno dei ricercatori dello studio.

"Mangiare una dieta che enfatizza verdure, frutta, pesce e cereali integrali può influire positivamente sulla salute di una persona ", ha aggiunto. "Ma quando è abbinato a fritture, dolci, cereali raffinati, carni rosse e carni lavorate, abbiamo osservato che i benefici del mangiare la parte mediterranea sembrano essere diminuiti. "

"Gli individui che avevano un punteggio elevato nella dieta mediterranea rispetto a quelli che avevano il punteggio più basso erano equivalenti a essere cognitivamente 5.8 anni più giovani ”, ha continuato Agarwal.

I risultati dello studio completano i risultati precedenti, che hanno dimostrato che MedDiet può agire contro diabete, alcuni tipi di cancro e diminuire il rischio di malattia del cuore, hanno detto i ricercatori.

Hanno aggiunto che il lavoro sul campo è tutt'altro che finito e sono necessarie ulteriori ricerche longitudinali per esaminare e stabilire la connessione tra cognizione e abitudini alimentari.





Related News

Feedback / suggerimenti