Alla Tenuta Fontanaro la qualità è tutto

Alla Tenuta Fontanaro, Lucia Verdacchi, Giovanni e Alina Pinelli producono olio extravergine di oliva di alta qualità promuovendo la sostenibilità e un'economia circolare.
Foto: Lucia Verdacchi
Aprile 8, 2021
Ylenia Granitto

Notizie recenti

Il progetto Tenuta Fontanaro è adagiato sulle colline che circondano il bellissimo borgo di Paciano.

Prende il nome dalle parole latine per Pace di Giano - Pax Jani - la tenuta si trova vicino ai resti di un tempio romano dedicato al dio degli inizi e delle porte. Questo ha ispirato il nome del loro olio extravergine di oliva, sulla cui etichetta si legge "Fonte della Pace ”o "Fonte di pace ".

Dobbiamo sempre costruire tenendo d'occhio il passato, importante per le sue tradizioni e saggezza, guardando sempre al futuro e alla prossima generazione.- Lucia Verdacchi, titolare, Tenuta Fontanaro

"Quando io e mio marito Sandro ci siamo sposati nell'estate del 1972, il mio regalo per lui era un terreno con 100 ulivi ", ha detto Lucia Verdacchi Olive Oil Times. "Ha subito amato il posto come me, ed è qui che è iniziata la nostra storia di produttori ".

Fa ancora parte della proprietà il piccolo boschetto che suggellò il loro patto d'amore, situato in provincia di Perugia, in Umbria, dove la famiglia Verdacchi produce olio d'oliva da generazioni.

Vedi anche: Profili del produttore

"Mio nonno era un veterinario che amava gli animali e le piante ", ha detto. "Mi ha trasmesso la sua passione per gli ulivi. Sono nata e vissuta altrove, lavorando nella comunicazione, ma a un certo punto ho sentito la naturale e necessaria voglia di tornare qui ”.

Su questa terra, la coppia ha ristrutturato un antico casale e stabilito nuovi impianti di macinazione.

profili-produzione-a-fontanaro-tenuta-la-qualità-è-tutto-i-tempi-dell'olio

Foto: Lucia Verdacchi

"Il nostro obiettivo principale era espandere la terra olivicola ", ha detto Verdacchi. "Ho bei ricordi di quando stavamo mettendo i giovani alberi nel terreno e i nostri due bambini si divertivano a nascondersi in quelle buche profonde. "

Oggi, Giovanni e Alina Pinelli, insieme alla madre, mantengono quasi 4,000 alberi situati su dolci pendii che si affacciano sul Lago Trasimeno.

Frantoio, Leccino, Moraiolo, Pendolino e l'autoctono Dolce Agogia sono coltivati ​​biologicamente e miscelati per creare un olio extravergine di oliva fruttato medio con aromi di cicoria selvatica, tè verde e carciofo. Queste caratteristiche sensoriali hanno valso i premi dell'olio al NYIOOC World Olive Oil Competition.

Oltre a produrre oli d'oliva pluripremiati, la famiglia gestisce anche un paio di dedicati agriturismo proprietà, entrambe prendono il nome da varietà di oliva.

"L'invito a assaggia il nostro olio è esteso a tutti i nostri ospiti ", ha detto Verdacchi. "Li coinvolgiamo nel nostro grande amore per l'olivicoltura e l'olio d'oliva e se ne vanno pieni di entusiasmo per questo prodotto ".

Secondo Giovanni Pinelli, parte del coltivare questo entusiasmo e apprezzamento per l'olio extravergine di oliva di alta qualità viene da educare i consumatori.

"Durante le degustazioni con i nostri ospiti, facciamo anche un confronto tra il nostro prodotto e uno di bassa qualità ”, ha detto Olive Oil Times. "Vogliamo che diventino consapevoli di cosa sia un olio extravergine di oliva di alta qualità ".

Ha sottolineato che il lavoro che sta dietro alla gestione di un'attività turistica di successo, pur continuando a produrre oli di alta qualità, è impegnativo e viene svolto seguendo gli standard più elevati.

Vedi anche: I migliori oli d'oliva dall'Italia

"I nostri ulivi sono sani e belli grazie alla nostra gestione a basso impatto ambientale che rispetta il territorio ”, ha affermato Pinelli. "Il nostro frantoio è dedicato esclusivamente alla nostra frutta, pur avendo una capacità molto maggiore, perché vogliamo gestire con la massima cura l'intero ciclo produttivo ".

"Abbiamo in programma di espandere i nostri volumi di produzione acquisendo più oliveti mantenendo sempre il massimo livello di qualità ", ha aggiunto.

Le olive vengono raccolte e molite in un breve periodo nel moderno frantoio. L'olio viene quindi filtrato e conservato sotto azoto in una stanza a temperatura controllata.

"La tecnologia all'avanguardia viene continuamente aggiornata ", ha affermato Pinelli.

Splendidamente inserito nel paesaggio, il mulino ha una struttura progettato per armonizzarsi con il territorio. È stato costruito 10 anni fa e il macchinario è stato completamente aggiornato negli ultimi due anni.

"È un lavoro minuzioso e instancabile ”, ha detto Pinelli. "Eppure lo facciamo con entusiasmo, anche con l'aiuto di grandi collaboratori che condividono la nostra visione e i nostri obiettivi ".

L'amore e l'entusiasmo sono emozioni fondamentali per qualsiasi produttore, ha aggiunto Verdacchi.

"Penso che sia impossibile fare un ottimo lavoro senza questi ", ha detto. "Non siamo solo una società commerciale. Il nostro obiettivo è sviluppare una visione che includa il rispetto per l'ambiente, la promozione di uno stile di vita sostenibile e l'importanza dell'armonia e della bellezza nella vita delle persone ".

"Tutto ciò che facciamo include ed esprime tutto questo ”, ha aggiunto.

L'approccio di vasta portata alla base della visione imprenditoriale della Tenuta Fontanaro è un fattore chiave del loro successo come produttori. È anche il risultato di una combinazione delle loro predisposizioni naturali e delle esperienze acquisite.

"Abbiamo sempre puntato all'autosufficienza ", ha detto Verdacchi, spiegando di aver implementato un sistema di riciclo totale, dall'acqua piovana al residui di molitura, che vengono restituiti alla terra.

"All'inizio ci sembrava importante utilizzare le risorse in modo efficiente e responsabile ", ha affermato. "Al giorno d'oggi, l'economia circolare è un modello promosso a livello globale come a soluzione per un futuro sostenibile. "

L'agricoltore umbro ha rivelato che il loro obiettivo a lungo termine è quello di costituire una cooperativa con i frantoi della zona per la produzione di energia.

"Abbiamo solo una bozza di progetto ", ha detto Verdacchi. "Anche se ci vogliono anni, credo che sia importante avere uno scopo, una visione. Abbiamo diversi progetti in costruzione ".

"Penso che dobbiamo sempre costruire tenendo d'occhio il passato, che è importante per le sue tradizioni e saggezza, guardando sempre al futuro e alla prossima generazione ”, ha concluso. "In questo senso è fondamentale tutelare la biodiversità e rispettare il territorio in modo veramente sostenibile. Questo si traduce anche nel creare bellezza e armonia, oltre a puntare non sulla quantità ma sulla qualità. "


Related News

Feedback / suggerimenti