Un raccolto di olive deludente in Francia

Gli olivicoltori francesi si aspettano che il raccolto 2016 sia deludente quando una grave siccità ha colpito il paese durante i mesi critici dell'estate.

Novembre 23, 2016
Di Reda Atoui

Notizie recenti

Gli olivicoltori francesi si aspettano che il raccolto del 2016 sarà una delusione poiché una grave siccità ha colpito il paese durante i mesi estivi.

L'Organizzazione meteorologica mondiale ha espresso preoccupazione in un recente rapporto che il 2016 lo farà "molto probabilmente ”sarà l'anno più caldo mai registrato in quanto la temperatura media è di 1.2 ° C sopra i livelli preindustriali, e la Francia ovviamente non è stata risparmiata dal fenomeno. Gli scienziati hanno affermato che gli impatti del cambiamento climatico sarebbero arrivati ​​prima e più duramente e gli olivicoltori francesi si sono trovati alla fine di un anno piuttosto difficile in termini di siccità.

Non posso dire ora quanto olio d'oliva sarò in grado di produrre quest'anno, ma mi aspetto di produrre un terzo del solito.- Rodolphe Serratiozo

La raccolta delle olive è appena iniziata in Provenza-Alpi-Costa Azzurra (spesso abbreviata in PACA), il territorio di produzione olivicola più importante della Francia. Rodolphe Serratiozo, un olivicoltore di Aix-en-Provence, ha espresso preoccupazione per quello che sta iniziando a sembrare sempre più un raccolto scadente.
Vedi anche: Copertura completa della raccolta delle olive 2016
"Guarda questo albero ", ha detto a un giornalista di TF1 TV indicando uno dei suoi ulivi, "Di solito siamo in grado di raccogliere circa 15 chilogrammi di olive da esso. Adesso? Sarei felice se riuscissi a ricavarne 2 chilogrammi di olive. Non posso dire in questo momento quanto olio d'oliva sarò in grado di produrre quest'anno, ma mi aspetto di produrre un terzo del solito ", ha aggiunto.

Rodolphe Serratiozo non è l'unico olivicoltore colpito duramente dalla recente siccità. Laurent Rossi, supervisore della produzione di olive e proprietario di un frantoio a Mouriès (una città situata anche nella regione PACA), si occupa anche delle conseguenze della siccità. Quando richiesto da 20minutes.fr su come andava il raccolto attuale sospirò, fece una pausa e rispose: "Terribile."

Quindi cosa avrebbero potuto fare gli olivicoltori francesi per evitare che la siccità influisse così tanto sul loro raccolto? L'installazione di sistemi di irrigazione sarebbe sembrata una risposta logica, ma sfortunatamente per i coltivatori questi sistemi sono ancora costosi. La maggior parte degli olivicoltori francesi sta già lottando per sbarcare il lunario. 

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Il raccolto mediocre di quest'anno è una notizia terribile per gli olivicoltori, che si stavano appena riprendendo da un terribile raccolto del 2014 quando la mosca delle olive aveva colpito gli ulivi francesi, causando gravi danni. Il 2014 è stato l'anno peggiore in termini di raccolta delle olive sul suolo francese dalla famosa disastrosa stagione del raccolto del 1956. 

Lo scarso raccolto di quest'anno genera dure sfide finanziarie per gli olivicoltori francesi poiché la ripercussione è duplice; da un lato, molto probabilmente guadagneranno meno soldi dal loro raccolto e dall'altro si trovano in una situazione difficile per quanto riguarda la loro capacità di rimborso del prestito. 

Anche i consumatori francesi hanno espresso preoccupazione per la situazione. 

L'economia semplice suggerisce che i prezzi dell'olio d'oliva dovrebbero aumentare dato che l'offerta è diminuita in modo significativo rispetto allo scorso anno. Poiché il tasso di disoccupazione della Francia è salito a livelli quasi storici negli ultimi anni, non c'è dubbio che i consumatori francesi saranno molto consapevoli dei prezzi dell'olio d'oliva poiché il prodotto è già relativamente costoso rispetto ad altri oli da cucina. 

Inoltre, molti consumatori francesi si sono chiesti se anche la qualità dell'olio d'oliva sarebbe stata influenzata. È importante notare che una diminuzione della quantità non equivale necessariamente a una diminuzione della qualità, quindi il calibro degli oli d'oliva francesi non dovrebbe essere un problema. 

La Francia produce in media circa 5,000 tonnellate di olio d'oliva all'anno, pari allo 0.2% dell'offerta mondiale. L'olivicoltura, così come la produzione di olio d'oliva in Francia, è concentrata in tredici contee, tutte situate nella regione PACA.



Related News

Feedback / suggerimenti