Il batterio Xylella Fastidiosa arriva in Spagna

Un batterio feroce che, secondo gli esperti, ha il potenziale per devastare la raccolta delle olive in Europa è stato avvistato per la prima volta sull'isola di Maiorca durante un controllo di routine.

Ulivi nella parte occidentale di Maiorca
Novembre 27, 2016
Di Reda Atoui
Ulivi nella parte occidentale di Maiorca

Notizie recenti

Una sottospecie del patogeno vizioso soprannominato il "Ebola di ulivi ”del quotidiano spagnolo El Mundo e che, secondo gli esperti che hanno dovuto occuparsene in passato, ha il potenziale per devastare la raccolta delle olive dell'Unione europea per la prima volta nell'isola di Maiorca.
Vedi anche: Copertura completa dell'epidemia di Xylella Fastidiosa
La malattia, Xylella fastidiosa, si colloca tra i "quelli più pericolosi del mondo ", per i raccolti ed è una minaccia molto seria, affermano gli esperti. Il patogeno colonizza i vasi che una pianta utilizza per trasportare acqua e sostanze nutritive.

La sottospecie che è stata trovata finora a Maiorca colpisce solo i ciliegi e gli oleandri, secondo Europa Press.

Il risultato è che la pianta soffre di sintomi gravi come bruciore e appassimento del fogliame e alla fine muore. Il fatto che il batterio abbia numerosi ospiti e vettori è una preoccupazione per le autorità locali in quanto la probabilità di una contaminazione completa sull'isola è uno scenario che non è stato escluso.

L'agente patogeno è stato rilevato per la prima volta a Maiorca da funzionari del Dipartimento dell'Ambiente, dell'Agricoltura e della Pesca delle Baleari durante un controllo di routine su tre alberi di ciliegio situati in uno dei garden center della città. Deve ancora infettare gli ulivi dell'isola, ma le autorità sono rimaste del tutto caute sul problema.

Nel tentativo di prevenire ulteriori contaminazioni, i funzionari governativi hanno stabilito un divieto di movimento sull'isola che copre 15,000 ettari; l'obiettivo è quello di "contenere e sradicare la diffusione del batterio. ”Le autorità spagnole stanno eseguendo test su altre piante e stanno cercando insetti che vettori la malattia al fine di misurarne la diffusione e infine eliminarla.

Tali focolai sono diventati una delle principali preoccupazioni non solo per la Spagna, ma in Italia e in tutta l'Unione europea, mentre il mercato dell'olio d'oliva è stato influenzato da raccolti mediocri e aumenti del prezzo dell'olio d'oliva nel 2016.

Di fatto, l'Unione europea 2016 produzione di olio d'oliva si prevede che diminuirà drasticamente poiché il settore ha dovuto affrontare molte minacce. La siccità e le malattie hanno colpito la Francia meridionale e l'Italia e la Spagna, il più grande produttore mondiale di olio d'oliva, ha affrontato le incertezze derivanti dalle previsioni pessimistiche del rendimento del governo. Il "Ebola degli ulivi "è un'altra delle principali preoccupazioni per i coltivatori di olio d'oliva europei che hanno avuto un anno difficile.

Il progetto Xylella fastidiosa il batterio fu scoperto per la prima volta in Puglia, in Italia, in 2013. L'agente patogeno ha fortemente influenzato la raccolta delle olive in Italia - centinaia di migliaia di ettari di olio d'oliva erano stati devastati - e in seguito ha causato il caos sugli alberi di olio di oliva della Francia meridionale.

È stato precedentemente individuato in Asia e in America. L'epidemia di Xylella fastidiosa del 2015 ha provocato un aumento del -% dei prezzi dell'olio d'oliva. Nel caso in cui le autorità spagnole non fossero in grado di sradicarlo, il prezzo dell'olio d'oliva potrebbe vedere un aumento senza precedenti.



Related News

Feedback / suggerimenti