La Germania adotta formalmente le etichette Nutri-Score mentre il dibattito continua

La decisione della Germania di introdurre Nutri-Score come etichetta ufficiale della parte anteriore della confezione è stata accolta con critiche.
Julia Klöckner, ministro federale della nutrizione
Novembre 23, 2020
Paolo DeAndreis

Notizie recenti

punteggio Nutri ha acquisito un alleato chiave nel suo percorso per diventare il sistema di etichettatura alimentare preferito dall'Unione europea con la Germania che ha introdotto formalmente il sistema di classificazione nutrizionale nel suo mercato interno.

L'etichetta front-of-pack (FOPL) di origine francese, che aveva già stato adottato da diverse aziende in Germania, sarà ora disponibile su base volontaria per tutte le aziende di confezionamento alimentare.

Il ministro dell'alimentazione Julia Klöckner ha chiamato l'adozione di punteggio Nutri "uno dei principali progetti di politica nutrizionale ”in Germania, offrendo ai consumatori un modo di facile comprensione per confrontare i prodotti alimentari sugli scaffali.

In un comunicato stampa, il ministro ha sottolineato come il governo spera che Nutri-Score appaia su una vasta gamma di prodotti poiché rappresenta una risposta ad anni di discussioni su come regolare la quantità di zucchero, sale e grassi presenti negli alimenti.

Vedi anche: Ricercatori italiani affermano che Nutri-Score tratta gli acquirenti come bambini

"Ora, affari e commercio devono andare di pari passo ", ha detto, riferendosi alla pubblicazione della legislazione nella Gazzetta ufficiale federale.

pubblicità

Nutri-Score non è certo una novità per i consumatori tedeschi. Secondo il quotidiano tedesco Weser Kurier, già nella primavera scorsa l'Amburgo Consumer Center aveva già trovato quasi 1,000 prodotti etichettati con il sistema di classificazione francese sugli scaffali dei supermercati.

Mentre il sistema di classificazione alimentare a cinque colori può già essere visto su prodotti alimentari che vanno dalle verdure alla pizza surgelata, dai latticini al pesce, ora si prevede che diventi ancora più diffuso.

Alcune delle più grandi catene di vendita al dettaglio, tra cui Lidl e Aldi, hanno accolto con favore Nutri-Score e stanno iniziando a mettere il loro peso e la loro influenza sostanziali dietro il sistema.

In un comunicato stampa, i funzionari di Lidl hanno dichiarato: "Ora che la base giuridica è stata fondata, inizieremo a etichettare tutti i nostri prodotti di marca ".

Anche Aldi ha parlato di una rapida introduzione di Nutri-Score: "Siamo già in contatto con i nostri fornitori per quanto riguarda l'etichettatura dei nostri prodotti ".

Anche le organizzazioni dei consumatori hanno accolto con entusiasmo il nuovo sistema.

Klaus Müller, direttore esecutivo della Federazione delle associazioni dei consumatori in Germania, ha affermato che l'obbligo di etichette Nutri-Score su tutti gli alimenti può portare a una concorrenza tra i produttori poiché "ora vale la pena produrre prodotti migliori e più sani. "

europa-germania-adotta formalmente-etichette-nutriscore-mentre-il-dibattito-continua-i-tempi-dell'olio-d'oliva

punteggio Nutri

Tuttavia, l'adozione tedesca del Nutri-Score non è stata accolta con unanime consenso in Europa. A cui fa riferimento Ivan Vacondio, capo della federazione aziende alimentari industriali italiane, Federalimentare "delusione dei produttori italiani per una scelta che appare frettolosa e non del tutto adeguata alle tradizioni alimentari tedesche ".

Vacondio ha anche osservato come il decreto tedesco sull'adozione del Nutri-Score si riferisca alla FOPL "secondo le linee guida stabilite dal detentore del copyright, che è un'agenzia collegata al Ministero della Salute francese. "

"Ciò significa che il tentativo di modificare l'algoritmo per adattarlo alle linee guida nazionali è legalmente irrealizzabile ”, ha aggiunto, in riferimento ai colloqui in corso in Germania su modifiche specifiche al sistema di classificazione recentemente adottato. Il ministero tedesco dell'Alimentazione ha detto che i colloqui sono ancora in corso.

Tra i problemi che i produttori e i politici italiani affrontano con Nutri-Score c'è la sua bassa valutazione dei cibi tradizionali, come l'olio extravergine di oliva, classificato con una C.. Sostengono che Nutri-Score elimina questi alimenti dal loro contesto alimentare e il sistema di classificazione FOPL potrebbe allontanare alcuni consumatori dal fare scelte più sane di conseguenza.

Vedi anche: L'etichetta Nutri-Score è più efficace di NutrInform, risultati dello studio

La Slovacchia è entrata a far parte dell'elenco dei paesi che non approvano la FOPL francese, con il ministero dell'agricoltura del paese che sceglie invece di adottare Batteria Nutrinform, che è il sistema rivale di classificazione ed etichettatura degli alimenti sviluppato in Italia e sponsorizzato dal governo italiano.

Secondo l'agenzia di stampa locale Aktuality, il ministro dell'Agricoltura slovacco Jan Mikovsky crede "che sarebbe opportuno raggiungere un sistema di etichettatura nutrizionale anteriore dell'imballaggio armonizzato a livello dell'UE in grado di soddisfare le esigenze alimentari di tutti i cittadini dell'UE ".

Lo ha aggiunto un portavoce del ministro "chiarezza, non discriminazione, obiettività e basi scientifiche sono gli attributi promossi dal Ministero dell'Agricoltura. Nutri-Score non sembra essere lo strumento migliore per l'etichettatura, dati i principi menzionati ".

Secondo il ministero, il miglior candidato FOPL è Nutrinform Battery.

europa-germania-adotta formalmente-etichette-nutriscore-mentre-il-dibattito-continua-i-tempi-dell'olio-d'oliva

Batteria Nutrinform

"Il motivo è che valuta lo stato nutrizionale di un alimento in modo più accurato e affidabile, in quanto tiene conto dei valori nutritivi specifici in relazione alla porzione, confrontandoli con l'assunzione di riferimento giornaliera ”, ha affermato il portavoce.

Anche dopo che Berlino ha formalmente adottato Nutri-Score, il dibattito a livello di UE su quale FOPL adottare e se debba o meno essere obbligatorio è tutt'altro che finito.

Il Consiglio dell'Unione europea, che attualmente è sotto la presidenza tedesca, probabilmente spingerà gli Stati membri a presentare i propri suggerimenti in merito entro la fine dell'anno.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti