Paul Bocuse

Tributi si sono riversati dopo la morte di Paul Bocuse, uno dei cuochi più influenti al mondo. Il "Papa della cucina francese" è morto sabato all'età di 91. Aveva sofferto del morbo di Parkinson e aveva subito un triplo bypass cardiaco in 2005.

Oggi la gastronomia francese sta perdendo una figura mitica che l'ha trasformata profondamente.- Il presidente francese Emmanuel Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha guidato i tributi salutando Bocuse come "Epitome della cucina francese". In una dichiarazione rilasciata dall'Elysée Palace Macron ha dichiarato: "Il suo nome da solo riassume la gastronomia francese nella sua generosità, nel suo rispetto per la tradizione ma anche nella sua inventiva. Oggi la gastronomia francese sta perdendo una figura mitica che l'ha profondamente trasformata. "Ha aggiunto," Gli chef piangono nelle loro cucine, all'Eliseo e ovunque in Francia. Ma continueranno il suo lavoro. "

In 2004, Bocuse ricevette uno dei più alti riconoscimenti civili della Francia quando fu nominato comandante della Legione d'Onore. Gli è stato conferito il riconoscimento di "chef del secolo" dalla guida del ristorante Gault Millau in 1987 e anche dal Culinary Institute of America in 2011.

Il ristorante "Auberge du Pont de Collonges" di Lione di Bocuse, con il suo caratteristico piatto di zuppa di tartufo nero condito con pasta sfoglia, ha vinto tre stelle Michelin. Lo chef ha continuato ad aprire ristoranti in Francia, Svizzera e Giappone, nonché una scuola di cucina vicino a Lione. In 1987 Bocuse ha lanciato il prestigioso concorso internazionale di gastronomia, il Bocuse d'Or in cui gli chef di tutto il mondo si sfidano davanti a un pubblico dal vivo.

Il famoso chef che è diventato una superstar culturale non è stato contrario all'autopromozione e, in 1976, ha detto alla rivista People: "Devi battere il tamburo nella vita, Dio è già famoso, ma questo non ferma il predicatore dal suonare le campane della chiesa ogni mattina. "

Memo di Bocuse, Paul Bocuse: The Sacred Fire, che è stato pubblicato su 2005 era molto più vistoso dei suoi libri di cucina e ha sollevato più di un paio di sopracciglia con la sua rivelazione che per oltre 30 anni Bocuse aveva avuto rapporti con le amanti di 2 e con sua moglie con cui aveva una figlia. Una delle sue amanti era la madre di suo figlio Jérôme.

Il Papa della cucina francese ha pubblicato numerosi libri di cucina tra cui la cucina francese di Paul Bocuse; Paul Bocuse nella tua cucina: un'introduzione alla cucina francese classica; Bocuse à la Carte; e Paul Bocuse: le ricette complete.

Il genio culinario era un leader del movimento della nouvelle cuisine e si impegnava a piacere alla vista e ad accarezzare l'immaginazione tanto quanto la tavolozza. È stato uno dei primi chef a innovare la classica cucina francese negli 1960 e negli 70 e ha modellato il suo stile di cucina utilizzando ingredienti freschi, salse più leggere e fondendo nuovi sapori con tecniche classiche.

Paul Bocuse è nato il 11 il 1926 di febbraio, da una famiglia di cuochi a Collonges-au-Mont ‑ d'Or. La sua carriera è iniziata con un apprendistato in un ristorante locale e sebbene questo sia stato interrotto dall'esordio della guerra, ha successivamente ripreso la sua formazione presso La Mère Brazier; un ristorante di Lione con tre stelle Michelin di proprietà di Eugénie Brazier.

In 1956, Bocuse tornò al ristorante della sua famiglia, l'Auberge du Pont de Collonges. Due anni dopo è stata premiata con la sua prima stella Michelin. Le tovaglie di carta del ristorante e le posate in acciaio inossidabile non gli impedivano di ottenere la sua seconda stella in 1960.

Nonostante la fama internazionale, le radici di Bocuse rimasero fermamente a Lione, dove era appassionato dei piatti locali e continuò a dormire nella camera da letto in cui era nato.

La notizia della morte di Bocuse è stata comunicata dalla sua famiglia in una dichiarazione. È sopravvissuto alla moglie Raymonde, alla figlia Francoise e al figlio Jerome.



Commenti

Altri articoli su: