Supermercati in Spagna accusati di prezzi Olio d'oliva inferiore al costo

Le catene di supermercati vengono ripetutamente segnalate per aver violato la legge riducendo i prezzi inferiori al costo, mentre i produttori di olio d'oliva stanno perdendo molto più della loro pazienza.

Settembre 7, 2016
Di Alexis Kerner

Notizie recenti

La legge spagnola vieta la riduzione del prezzo di vendita di un articolo al di sotto del suo costo all'origine. Ad esempio, se l'acqua in bottiglia viene acquistata a 50 centesimi per unità da un fornitore, potrebbe non essere venduta al pubblico a 45 centesimi.

Sebbene ci siano alcune eccezioni alla legge, l'organizzazione dell'agricoltore, l'UPA e la Comunità di Madrid sostengono che alcune catene di supermercati violano la legge per i loro prezzi dell'olio d'oliva e stanno cercando un'azione legale.

UPA ha ripetutamente segnalato supermercati come Dia, El Corte Inglés, Carrefour, Supercor e Carrefour online per pratiche illegali all'Agenzia per l'informazione e il controllo dell'alimentazione.

L'Agenzia per l'informazione e il controllo dell'alimentazione è stata istituita in 2013 sotto il Ministero dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente al fine di migliorare la situazione attuale e proteggere i diritti dei produttori.

Sono stati messi alla prova per la prima volta nel 2014 quando UPA ha denunciato Carrefour in violazione della legge per la vendita di 10 litri di olio d'oliva per 18.85 € (1.89 € / litro) quando il prezzo minimo era stato fissato a 2.20 € / litro al momento.

Sono trascorsi due anni da quella prima segnalazione e rimane pratica comune in tutta la Spagna attirare i clienti offrendo prezzi estremamente bassi su prodotti di base come latte e olio d'oliva.

Il metodo di vendita è noto come esca "cebo "prodotti o ganci (smalti). Molte aziende se la stanno cavando, mentre il mercato dell'olio d'oliva viene svalutato e i produttori ne soffrono.

La scorsa settimana la notizia si è diffusa sulla segnalazione dell'UPA di recidiva di Dia sulla base di un volantino che è stato distribuito offrendo olio d'oliva raffinato per € 2.19 / litro quando il prezzo per lampante (il grado più basso di olio d'oliva) è stato di circa € 2.75 negli ultimi mesi 12 e mai inferiore a € 2.50.

La Comunità di Madrid è intervenuta pochi giorni fa multando El Corte Ingles per 3,000 euro per motivi analoghi. E sebbene Madrid consideri l'infrazione grave, molti nel settore dell'olio d'oliva definiscono la pena un semplice schiaffo per un grande magazzino così grande. Secondo fonti di El Mundo, il rinomato negozio ha negato le accuse.

Coloro che operano nel settore dell'olio d'oliva sperano che altre comunità seguano le orme di Madrid multando altri violatori. L'azione potrebbe contribuire a rendere giustizia al loro duro lavoro e proteggere il futuro dell'industria petrolifera del paese.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti