Le esportazioni di olio di oliva spagnolo salgono durante il raccolto debole

Le esportazioni della Spagna sono aumentate del 53% rispetto allo scorso anno, facendo tesoro dei prezzi elevati e della sua posizione di leader del mercato.

Dicembre 13, 2016
Di Reda Atoui

Notizie recenti

La Spagna sta attualmente vivendo una formidabile campagna di commercializzazione dell'olio d'oliva poiché le esportazioni sono aumentate di un enorme cinquantatre percento rispetto ai livelli dell'anno scorso.

Il tavolo settoriale dell'oliva e dell'olio d'oliva, durante una riunione presso il dipartimento dell'agricoltura e della pesca, ha annunciato che la campagna di commercializzazione iniziata il 31 ottobre è stata finora un enorme successo.
Vedi anche: Copertura completa della raccolta delle olive 2016
Nel mese di ottobre, la Spagna ha prodotto tonnellate 9,000 di olio d'oliva nonostante il fatto che il raccolto dovesse essere fatto relativamente tardi a causa della tardiva maturazione del frutto. 72,000 tonnellate di olio d'oliva spagnolo sono state esportate e ciò rappresenta solo il mese di novembre.

La notizia delle fiorenti esportazioni spagnole arriva durante i periodi difficili per l'industria dell'olio d'oliva. In effetti, il produzione globale di olio d'oliva ha registrato un calo significativo nel 2016. Il Consiglio oleicolo internazionale ha previsto per la prima volta che la resa mondiale sarebbe diminuita del -%, ma successivamente lo ha rivisto al quattordici percento.

Molti dei più grandi produttori di olio d'oliva del mondo devono affrontare sfide difficili.

In Francia, siccità ha gravemente compromesso il raccolto. In Italia, i parassiti e le condizioni meteorologiche avverse hanno messo a dura prova gli ulivi.

In Spagna, previsioni imprecise sulla resa hanno suscitato grande preoccupazione nel settore dell'olio d'oliva, con i leader del settore locale che temono che i livelli di produzione inferiori alle attese non sarebbero sufficienti per soddisfare la domanda in continua espansione.

Nel complesso, i paesi europei hanno avuto un anno difficile in termini di risultati di produzione. Eppure, le esportazioni di olio d'oliva spagnolo stanno raggiungendo livelli stellari.

Se teniamo conto della commercializzazione sia nazionale che internazionale, la Spagna ha finora venduto 105,800 tonnellate di olio d'oliva, con un aumento del trentacinque percento rispetto alla campagna dell'anno scorso.

Il motivo per cui le esportazioni spagnole stanno andando così bene è che la domanda globale sta ancora crescendo di giorno in giorno. Potrebbe esserci meno olio d'oliva disponibile, ma l'olio che è stato prodotto sta trovando acquirenti molto facilmente.

I prezzi sono a livelli alti e i consumatori che privilegiano l'olio d'oliva come base essenziale per la cucina sembrano disposti a pagare di più per metterci le mani sopra.

Inoltre, la provincia spagnola di fama mondiale di Jaén è stata una delle poche a non essere stata gravemente colpita da cali di produzione.

Di conseguenza, Jaén non ha problemi a vendere il suo liquido dorato, a prezzi elevati. È ovvio che il successo che Jaén è riuscito a mantenere in termini di produzione ed esportazione sta contribuendo notevolmente al successo internazionale del Paese.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti