Nuovo impianto per l'olio d'oliva turco inaugurato in Germania

Marmarabirlik, in una mossa vista come un'opportunità per l'azienda turca di eludere la quota di importazione dell'Unione europea sull'olio d'oliva turco, si appresta ad aprire magazzini e impianti di lavorazione a Colonia, in Germania.

Gennaio 3, 2018
Di Daniel Dawson

Notizie recenti

Il principale produttore di olio d'oliva della Turchia, Marmarabirlik, si sta preparando ad aprire impianti di stoccaggio e lavorazione a Colonia, in Germania.

La mossa è ampiamente vista come un'opportunità per l'impresa turca di eludere la quota di importazione dell'Unione europea per l'olio d'oliva turco.

Prevediamo che Marmarabirlik diventerà il campione di esportazione del settore dell'olio d'oliva per conto dei nostri produttori 30,000 attivi e di otto cooperative.- Hidamet Asa, presidente di Marmarabirlik

"Dal 2015 svolgiamo attività di transito per superare la quota di esportazione dell'UE per l'olio d'oliva turco ", ha dichiarato Hidamet Asa, presidente di Marmarabirlik, a un'agenzia di stampa gestita dallo stato turco. "La nostra nuova struttura di stoccaggio a Colonia sarà un importante centro logistico per il commercio di transito. Venderemo olio d'oliva da Colonia in Europa tramite il marchio Marmarabirlik. "

Basando il loro centro di distribuzione dell'UE in Germania, Marmarabirlik può spremere le olive in olio d'oliva e riesportarlo in modo più economico in altri Stati membri dell'UE.

Marmarabirlik sarebbe anche in grado di utilizzare la struttura per la lavorazione dell'olio d'oliva e la sua riesportazione al di fuori dell'UE senza pagare alcuna tariffa.

pubblicità

"Lo 'regime di perfezionamento attivo "consente agli operatori dell'UE di trattare il petrolio importato e di riesportarlo al di fuori dell'UE senza pagare dazi sul petrolio importato per la trasformazione", ha affermato Kinga Malinowska, portavoce del commercio europeo.

Secondo il Consiglio oleicolo internazionale, la produzione di olio d'oliva in Turchia è aumentata del 18 percento nella stagione 2016/17 e dovrebbe aumentare ulteriormente del 62 percento l'anno prossimo.


© Olive Oil Times | Fonte dei dati: Consiglio oleicolo internazionale


Marmarabirlik, un'associazione cooperativa composta da produttori e venditori, è il più grande produttore mondiale di olive da tavola e ha visto quadruplicare il proprio reddito negli ultimi sette anni.

Asa ha affermato che la cooperativa ha venduto circa 16,000 tonnellate di prodotti nei primi sei mesi dell'esercizio 2016/17.

"Prevediamo che Marmarabirlik diventerà il campione delle esportazioni del settore dell'olio d'oliva e delle olive per conto dei nostri 30,000 produttori attivi e otto cooperative ", ha affermato Asa. "Il nostro obiettivo è aumentare la nostra produzione e aumentare le nostre entrate aumentando le nostre esportazioni di $ 30 milioni nei prossimi anni ".

Si prevede che la struttura di stoccaggio avrà un costo di € 2 milioni con l'agenzia di sviluppo tedesca che fornisce fondi di sovvenzione per ripartire i costi.

"È prevista la costruzione di un impianto di stoccaggio ad alta capacità su 3,000 metri quadrati di terreno che sarà fornito a condizioni molto favorevoli dal comune di Colonia ”, ha affermato Asa. "Grazie al nuovo investimento ... le vendite estere di Marmarabirlik aumenteranno progressivamente. "

I paesi europei sono solo uno dei mercati che l'azienda turca sta prendendo di mira con il suo olio d'oliva. Asa ha affermato che Marmarabirlik punta anche ad aumentare le esportazioni verso altri paesi del Medio Oriente e dell'Asia.

"La disponibilità e la diversità dei nostri prodotti nei mercati europei aumenterà le vendite di Marmarabirlik all'estero ”, ha affermato Asa. "Abbiamo fissato i mercati del Medio Oriente, della penisola arabica e dell'Estremo Oriente come obiettivi e abbiamo iniziato a lavorare su queste regioni al fine di aumentare le nostre vendite ".





Related News