Il CEO di Goya affronta il contraccolpo per lodare Trump

Politici, ristoratori e consumatori chiedono il boicottaggio della più grande azienda alimentare ispanica negli Stati Uniti dopo che il suo CEO ha elogiato il presidente.

Robert Unanue, CEO di Goya Foods (Getty Images)
Giu. 10, 2020
Di Daniel Dawson
Robert Unanue, CEO di Goya Foods (Getty Images)

Notizie recenti

Robert Unanue e Goya Foods sono stati catapultati sui titoli dei giornali dopo che il CEO dell'azienda ha parlato a quello che avrebbe dovuto essere un evento stampa abbastanza di routine alla Casa Bianca.

Durante l'annuncio di un ordine esecutivo per promuovere l'accesso degli ispanici americani alle opportunità educative ed economiche giovedì, Unanue ha elogiato il presidente Donald Trump e ha detto che il paese era "veramente benedetto ”per essere sotto la sua guida.

Sia chiaro GoyaFoods, il presidente Trump ha lasciato affamati i latinoamericani e molti americani. Gabbie per bambini latini. Ha dimenticato la comunità latina a causa di questa pandemia. Ha chiamato i messicani stupratori. Siamo benedetti? Penso che i latinoamericani ci stiano maltrattando.- José Andrés, fondatore, World Central Kitchen

"Siamo tutti veramente benedetti allo stesso tempo di avere un leader come il presidente Trump che è un costruttore, ed è quello che ha fatto mio nonno ", ha detto Unanue, che ha donato alla campagna elettorale del presidente 2016.

"Venne in questo paese per costruire, crescere, prosperare. E così abbiamo un costruttore incredibile e preghiamo per la nostra leadership, il nostro presidente e preghiamo per il nostro paese affinché continueremo a prosperare e crescere ”, ha aggiunto.

Oltre a promuovere l'ordine esecutivo, Unanue ha anche annunciato che la società donerà un milione di lattine di ceci e un milione di altri prodotti alimentari alle banche alimentari in tutto il paese, al fine di contribuire a mitigare gli impatti del Pandemia di covid-19.

Anche se non è insolito per i dirigenti aziendali invitati alla Casa Bianca per elogiare il presidente, l'amministratore delegato dell'azienda alimentare di proprietà ispanica, fondata da immigrati, si è trovato vittima di una reazione insolitamente forte.

"Sia chiaro @GoyaFoods, il presidente Trump ha lasciato i latinoamericani e molti americani affamati. Gabbie Latino Children. Ha dimenticato la comunità latina a causa di questa pandemia. Ha chiamato gli stupratori messicani ", José Andrés, chef e filantropo spagnolo, tweeted. "Siamo benedetti? Penso che i latinoamericani vengano maltrattati ".

Altre figure degne di nota che hanno criticato la società sono state la deputata Alexandria Ocasio-Cortez e l'ex segretario per l'edilizia abitativa e lo sviluppo urbano sotto il presidente Barack Obama, Julián Castro, entrambi i quali hanno suggerito un boicottaggio.

Castro, che ora è il sindaco di San Antonio, in Texas, tweeted, "@GoyaFoods è stato un punto fermo di tante famiglie latine per generazioni. Ora il loro CEO, Bob Unanue, sta lodando un presidente che malvagia e attacca maliziosamente i latini per guadagno politico. Gli americani dovrebbero pensarci due volte prima di acquistare i loro prodotti. #Goyaway. "

Molti altri sui social media si sono aggiunti alle richieste di boicottaggio dell'azienda, con l'argomento di tendenza per gran parte della giornata. Al momento in cui scrivo, Goya Foods non aveva risposto alle ricadute.



Tuttavia, Unanue ha continuato Fox News il giorno seguente per difendere il suo aspetto con il presidente.

Ha detto che lo avrebbe fatto "non scusarsi "e ha accusato i boicottatori di "soppressione del discorso. " Unanue ha aggiunto di aver lavorato su programmi simili con l'amministrazione Obama.

Goya Foods, che vende una vasta gamma di prodotti tra cui l'olio d'oliva, ha beneficiato a lungo di una base di clienti fedeli, molti dei quali sono ispanici.

Nel corso di tre generazioni, l'azienda è passata da un modesto negozio all'angolo a New York City a una multinazionale con $ 1.5 miliardi di vendite annuali.

"Ci piace dire che non commercializziamo ai latini, ma commercializziamo come Latinos, "Unanue ha detto una volta.

Tuttavia, il presidente Trump e le politiche della sua amministrazione - inclusa la separazione familiare di migranti per lo più ispanici al confine meridionale degli Stati Uniti e gli sforzi per costruire un muro tra gli Stati Uniti e il Messico - sono stati visti in modo sfavorevole dalla maggior parte degli ispanici.

Secondo un sondaggio del 20 giugno del Pew Research Center, due terzi degli ispanici negli Stati Uniti dicono che non sosterrebbero la rielezione del presidente.

La sua profonda impopolarità con gli ispanici ha contribuito ad alimentare le richieste di boicottaggio dei prodotti Goya con alcuni chef e ristoratori che suggerivano fonti alternative per l'autentica cucina e ingredienti ispanici.

"Ho aspettato questo momento per tutta la mia vita. Faccio sazón e non sono un sostenitore di Trump ", Eric Rivera, il proprietario di Addo, un ristorante di cibo da asporto con sede a Seattle, tweeted. "Se supporti Goya, supporti Trump. "


Questa è una storia in evoluzione. Ricontrolla per aggiornamenti.





Related News

Feedback / suggerimenti