7th Grader trova sostanze chimiche che combattono il cancro nel tè verde

La curiosità intellettuale di una scuola media ha portato a un esperimento di laboratorio a domicilio che ha dimostrato che un antiossidante nel tè verde è promettente per la prevenzione del cancro.

Stephen Litt
Aprile 24, 2017
Di Mary West
Stephen Litt

Notizie recenti

Il mondo potrebbe essere un passo avanti verso una cura per il cancro, grazie al lavoro di un progetto scientifico di un dodicenne. L'allievo di settima elementare Stephen Litt dalla Georgia ha scoperto un composto nel tè verde che ha prevenuto il cancro in un tipo di verme piatto.

La comunità scientifica conosce l'EGCG, ma nessuno è stato in grado di ottenere questi risultati in nessun tipo di sistema vivente.- Lesley Litt

Il progetto di Stephen è iniziato quando a due amici di famiglia è stato diagnosticato un cancro al seno. Dopo aver letto della malattia, ha scoperto che una ridotta incidenza di tumori maligni in Giappone è associata agli antiossidanti nel tè verde.

Questa conoscenza è servita come forza motivante dietro il suo esperimento per verificare l'ipotesi che un polifenolo nel tè potrebbe sopprimere lo sviluppo di tumori nei vermi esposti ad agenti cancerogeni.

Per prima cosa, Stephen e suo padre, Lesley Litt, hanno acquistato i materiali online per costruire un laboratorio domestico improvvisato. Successivamente, l'adolescente ha iniziato il progetto di quattro settimane dividendo 100 planaria, un tipo di verme piatto, in quattro gruppi.

Un gruppo ha ricevuto l'esposizione a un solo composto chiamato epigallocatechina-3-gallato (EGCG), mentre un secondo gruppo ha ricevuto l'esposizione all'EGCG per 24 ore seguita dal contatto con due agenti cancerogeni per il resto dello studio. Il terzo gruppo è stato esposto ai due agenti cancerogeni senza l'EGCG e il quarto gruppo era il gruppo di controllo, ricevendo l'esposizione solo all'acqua di sorgente.

Gli agenti cancerogeni scelti per il progetto erano il solfato di cadmio e il 12-O-tetradecanoilforbolo-13-acetato, o TPA. Il padre di Stephen, un chimico, li ha mescolati lui stesso per impedire a suo figlio di entrare in contatto con gli agenti pericolosi.

Le planarie sono state selezionate perché contengono neoblasti, una varietà di cellule staminali che agiscono in modo simile alle cellule tumorali. Stephen ha teorizzato che ostacolare il normale funzionamento dei neoblasti potrebbe portare a una possibile cura per il cancro.

Stephen Litt

Utilizzando un microscopio datogli dai suoi nonni, Stephen ha documentato attentamente i risultati e ha scoperto che la planaria esposta sia all'EGCG che agli agenti cancerogeni non ha sviluppato alcun tumore durante il periodo di intervento. Al contrario, tutti i planari esposti ai soli agenti cancerogeni hanno sviluppato tumori. Il progetto ha vinto premi scientifici locali e statali.

In un'intervista con Olive Oil Times, Stephen e suo padre hanno condiviso i loro pensieri sull'esperienza. "Non mi aspettavo che la mia ipotesi originale funzionasse, quindi i risultati mi hanno fatto sentire sollevato e incredibilmente bravo ", ha detto Stephen.

"All'inizio ero un po 'scettico sui risultati. È molto raro ottenere una schiacciata in uno studio ", ha detto l'anziano Litt. "Ha fatto qualcosa che nessun altro ha mai fatto. La comunità scientifica conosce l'EGCG, ma nessuno è stato in grado di ottenere questi risultati in alcun tipo di sistema vivente.

"Poiché lo studio è stato limitato a quattro settimane, non sappiamo se la planaria avrebbe sviluppato tumori in seguito. Tuttavia, il fatto che non si sia verificata la formazione di un tumore in quel lasso di tempo è notevole. "

Allora, cosa spinge questo aspirante scienziato? È un adolescente a tutto tondo che è attivo nei boy scout ed è esperto nel karate, nel tennis e nel suonare l'oboe. Eppure forse è la sua curiosità intellettuale che più lo contraddistingue. Questo attributo lo equipaggerà senza dubbio per un brillante futuro nella ricerca se sceglie di entrarvi.

"Stephen legge le cose e vuole capire come funzionano le cose. Questo è praticamente ciò che la ricerca è ”, ha detto Lesley Litt.

Qual è il prossimo ordine del giorno dell'adolescente? "Vuole trapiantare cellule di tumore al seno umano o pezzi di tumore in vermi e testare gli effetti dell'EGCG su di essi ", ha detto Litt. Attendiamo con impazienza i risultati del prossimo progetto di ricerca di Stephen.



Related News

Feedback / suggerimenti