Arthritis Foundation raccomanda l'olio d'oliva

The Arthritis Foundation suggerisce l'olio d'oliva insieme a una dieta mediterranea per aiutare chi soffre di artrite.

Giu. 6, 2018
Di Vicky Prior

Notizie recenti

La Fondazione per l'artrite nel Regno Unito ha raccomandato l'olio d'oliva per aiutare a ridurre l'infiammazione articolare causata dall'artrite.

Il progetto benefici di una dieta mediterranea sono stati a lungo decantati dai ricercatori sull'artrite. Uno studio della Cochrane Collaboration nel 2009 ha scoperto che l'olio d'oliva e la dieta mediterranea possono ridurre il dolore dopo una prova di 12 settimane.

Come spiegato in un recente articolo sul quotidiano britannico Sunday Express, l'olio d'oliva è ricco di acidi grassi Omega-3, presenti anche nei pesci grassi come il tonno e il salmone. Omega-3 agisce come antinfiammatorio e aiuta a ridurre il gonfiore e il dolore alle articolazioni artritiche.

L'olio di girasole, d'altra parte, contiene acidi grassi Omega-6. Sebbene piccole quantità di Omega-6 non siano dannose e dovrebbero essere ingerite come parte di una dieta equilibrata, è noto che gli Omega-6 causano infiammazione, peggiorando così il gonfiore e il dolore artritici.

Il sito web della Arthritis Foundation suggerisce di consumare da 2 a 3 cucchiai di olio d'oliva al giorno. Oltre all'omega-3, contiene anche l'olio d'oliva oleocanthal, un composto naturale che agisce in modo simile ai FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), riducendo l'effetto degli enzimi che causano l'infiammazione. Un FANS comune utilizzato per il dolore artritico è l'ibuprofene, che, come la maggior parte dei farmaci, può avere effetti collaterali spiacevoli. L'assunzione regolare di FANS aumenta il rischio di insufficienza renale e ulcere gastriche.

È stato scoperto che l'oleocantale riduce l'infiammazione in uno studio del 2005. L'ha trovato olio extravergine d'oliva contiene gli stessi enzimi di farmaci come l'ibuprofene, nonostante la struttura molecolare dell'oleocantale e dell'ibuprofene sia completamente diversa. Il dottor Gary Beauchamp, che ha condotto lo studio, ha scoperto che più l'olio d'oliva è astringente, più è probabile che contenga l'oleocantale. Quando sorseggiato, l'olio dovrebbe provocare una sensazione di bruciore alla gola.

Mangiare olio d'oliva come parte di una dieta mediterranea ha altri benefici per la salute indirettamente collegati ai sintomi dell'artrite.

I seguaci di una dieta mediterranea a base di olio d'oliva hanno dimostrato di perdere peso, alleviando la tensione sulle articolazioni artritiche. C'è un rischio ridotto di problemi cardiaci e malattie gravi come il cancro.





Related News

Feedback / suggerimenti