Salute

La dieta dell'olio d'oliva riduce il rischio di diabete di tipo 2

Uno studio sulla rivista scientifica Diabetes Care ha dimostrato che una dieta mediterranea ricca di olio d'oliva riduce il rischio di diabete di tipo II di quasi 50 rispetto a una dieta povera di grassi.
Può. 23, 2011
Elena Paravantes

Notizie recenti

Tradizionalmente è stata prescritta una dieta a basso contenuto di grassi per prevenire varie malattie come le malattie cardiache e il diabete. Mentre gli studi hanno dimostrato che le diete ricche di grassi possono aumentare il rischio di alcune malattie come il cancro e il diabete, sembra che sia il Digitare di grasso che conta piuttosto che la quantità di grasso. Ora sappiamo che una dieta ricca di grassi monoinsaturi come quelli presenti nell'olio d'oliva, nelle noci e nei semi protegge effettivamente da molte di queste malattie croniche.

Un recente studio spagnolo pubblicato sulla rivista scientifica Diabetes Care ha dimostrato che a Una dieta mediterranea ricca di olio d'oliva riduce il rischio di diabete di tipo II di quasi il 50 per cento rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi. Il diabete di tipo II è la forma di diabete più comune e prevenibile.
Vedi anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva
Gli individui che sono obesi o in sovrappeso e hanno la sindrome metabolica sono a più alto rischio di sviluppare questa forma di diabete. Lo studio fa parte di PREDIMED, uno studio di intervento nutrizionale a lungo termine volto a valutare l'efficacia della dieta mediterranea nella prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari, ed è composto da un team multidisciplinare di 16 gruppi distribuiti in 7 comunità autonome in Spagna.

Lo studio ha incluso 418 partecipanti che non avevano il diabete. Ogni partecipante è stato assegnato in modo casuale a una dieta a basso contenuto di grassi, una dieta mediterranea con olio d'oliva (fino a 1 litro a settimana) o una dieta mediterranea con noci (30 grammi al giorno). Dopo 4 anni il 17.9% delle persone che seguono la dieta a basso contenuto di grassi ha sviluppato il diabete, mentre solo il 10% dei partecipanti che hanno seguito la dieta mediterranea con olio d'oliva ha sviluppato la malattia.

Quando i due gruppi MedDiet (gruppi olio d'oliva e noci) sono stati raggruppati e confrontati con il gruppo a basso contenuto di grassi, l'incidenza del diabete è stata ridotta del 52%. È importante notare che la riduzione del rischio di diabete era indipendente dai cambiamenti nel peso corporeo o nell'attività fisica e che le diete mediterranee seguite non erano ipocaloriche.

Precedenti studi hanno dimostrato che una dieta in stile mediterraneo ricca di olio d'oliva può prevenire la comparsa del diabete di tipo II migliorando i livelli di zucchero nel sangue, la resistenza all'insulina e i livelli di lipidi nel sangue.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti