Salute

Capire l'assunzione di grasso come un collaboratore di una pelle sana

Se ti trovi in ​​condizioni di pelle implacabili, tra cui l'acne, irritazione e prurito, ci possono essere più cose che puoi semplicemente cercare trattamenti topici.

Giu. 11, 2018
Di Laura Peill

Notizie recenti

La pelle sana, che è esente da imperfezioni e presenta regolarmente una carnagione vibrante, è molto più che l'applicazione esterna di prodotti topici.

In effetti, la salute del più grande organo del tuo corpo inizia all'interno ed è influenzata da diversi fattori, tra cui l'assunzione di grassi sani, la salute dell'intestino e lo stato del microbiota, nonché l'ambiente di vita esterno.

Comprendere il ruolo di ciascuno di questi giochi e come massimizzare la loro influenza positiva è la chiave per una pelle sana e luminosa.

Il trucco anatomico della pelle, che unisce le sue strutture accessorie per costituire il sistema tegumentario del corpo, è una serie di strati, che fungono da barriera protettiva per gli elementi e gli organi interni del corpo. Lo strato dermico della pelle contiene una serie di vasi sanguigni, vasi linfatici, follicoli piliferi e ghiandole sudoripare, molti dei quali agiscono come vie di uscita o pori dall'interno del corpo. I metodi naturali di disintossicazione del corpo inviano fluidi e rifiuti attraverso questi pori verso l'ambiente esterno per essere eliminati.

Mantenere i pori e il funzionamento della pelle in modo ottimale è influenzato da diversi fattori e l'incapacità di massimizzare l'efficacia di ciascuno di questi può portare a acne, sblocchi, pelle secca e scarsa carnagione generale.

pubblicità

Uno dei principali fattori che svolgono un ruolo nella pelle sana è la dieta e l'alimentazione. Molti studi hanno dimostrato l'intersezione tra la salute dell'intestino e la pelle sana, esaminando l'influenza di probiotici e prebiotici nell'ottimizzare la salute della pelle attraverso l'assenza di condizioni della pelle.

La maggior parte del lavoro di prebiotici e probiotici deriva dalla loro capacità di modulare il sistema immunitario, per cui possono produrre peptidi antimicrobici che combattono i patogeni. Inoltre, la pelle stessa è composta da milioni di microbi. Il consumo di microbi adeguati nella nostra dieta è essenziale per ricostituire il microbiota cutaneo e contribuire a mantenerlo in un equilibrio ottimale.

L'argomento della dieta, tuttavia, va oltre il semplice consumo di cibi sani per l'intestino e affronta anche il ruolo dei grassi sani e di altri macro e micronutrienti nella nostra dieta e come questi influenzano la salute della nostra pelle.

A studio esaminando l'intersezione tra dieta e acne, è stato trovato supporto nel miglioramento della salute della pelle attraverso il consumo di acidi grassi omega-3 e omega-6. Conosciuti come acidi grassi essenziali (EFA), a causa dell'incapacità del corpo di renderli internamente, questi hanno forti proprietà anti-infiammatorie, svolgendo un ruolo chiave nel secernere le desiderabili prostaglandine all'interno del corpo. Le prostaglandine sono sostanze simili agli ormoni che possono dettare azioni che devono essere intraprese da organi specifici e percorsi specifici.

Quando riduci l'infiammazione nel corpo, attraverso un'adeguata assunzione di EFA, ottimizzi la salute della pelle aumentando la quantità di acido linoleico del corpo. Questo nutriente è un pre-cursore per l'estrazione di EFA e gli individui che soffrono di acne hanno dimostrato di essere carenti di acido linolenico, indicando che è un componente essenziale del percorso del corpo verso la generazione di cellule della pelle normalizzate. Inoltre, ulteriori studi hanno dimostrato che l'intervento con i lipidi nella dieta in coloro che mostrano segni di irritazione cutanea, può rivelarsi un trattamento efficace.

Ottenere EFA adeguati attraverso la dieta è reso molto accessibile attraverso cose come pesce, semi di lino e olio d'oliva. Ricco di Omega 6 e Omega 3, l'olio d'oliva è un'ottima selezione di oli vegetali per aumentare l'assunzione di grassi promotori antinfiammatori, particolarmente preziosi dato che per molte persone il pesce potrebbe non essere un alimento che scelgono di mangiare regolarmente.

Ma se stai consumando molto olio d'oliva, stai lavorando diligentemente per mantenere un intestino sano e stai ancora trovando di fronte a una pelle malsana, ecco un altro fattore che potrebbe essere la colpa: la tua situazione di vita. Esatto, i tuoi conviventi potrebbero causare l'acne.

A recente studio ha dimostrato che l'occupazione domestica è associata a cambiamenti nel microbiota cutaneo.

Primo nel suo genere, lo studio ha studiato la relazione tra l'ambiente microbico del residente, i suoi conviventi e altri non conviventi, osservando come queste interazioni fisiche o non interazioni umane potrebbero influenzare la salute della pelle. Hanno dimostrato che l'occupazione domestica è correlata a determinati tipi di batteri e ai cambiamenti nella diversità batterica all'interno della pelle e che può portare a un impatto sia positivo che negativo sul residente.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per specificare come garantire direttamente l'effetto dei conviventi e non la causa di epidemie cutanee, la base di questa ricerca che mostra che c'è un impatto sulla salute della nostra pelle in base alle nostre interazioni umane quotidiane è fondamentale. Offre molto spazio per l'espansione e ulteriori ricerche mentre cerchiamo di capire come ottenere e mantenere una salute ottimale della pelle.

Sia attraverso un aumento del consumo di grassi, un miglioramento delle relazioni conviventi o uno sforzo più dedicato a massimizzare la salute intestinale basata su probiotici e prebiotici, conoscere le condizioni della pelle e i fattori ambientali, nonché il profilo dietetico quotidiano, è il primo passo per lavorare per raggiungere ottima salute della pelle.





Related News