Il ministero dell'Agricoltura in Pakistan ha esaminato i modi per promuovere la coltivazione dell'olivo nel paese per creare una significativa opportunità di esportazione per gli agricoltori. Il ministero ha identificato il Punjab come uno stato potenziale importante per la coltivazione dell'olivo. Un piano dettagliato è stato preparato per la coltivazione scientifica delle olive nel Punjab e nelle aree limitrofe.

Il piano ha un breve elenco di distretti di Sialkot, Rawalpindi, Narowal, Jhelum, Gujrat, Islamabad, Khushab, Chakwal e Attock nel Punjab come aree con un potenziale serio per la coltivazione dell'olivo. Gli esperti del governo sono dell'opinione che una spinta alla coltivazione dell'olivo indigeno possa aiutare a produrre notevoli quantità di olio d'oliva, portando alla sostituzione delle importazioni e al risparmio delle preziose divise estere del paese.

L'Istituto di ricerca agricola Barani (BARI) nel distretto di Chakwal nel Punjab ha condotto ricerche approfondite per determinare le aree che hanno un ambiente prevalente ideale, tipo di terreno, intervallo di temperatura e precipitazioni medie per soddisfare la coltivazione delle olive. Il piano mira a utilizzare terreni marginali per la coltivazione dell'olivo in modo che gli agricoltori non debbano sostituire le colture esistenti per accogliere le piantagioni di ulivi.

Il dipartimento dell'agricoltura dell'Autorità per lo sviluppo delle piccole e medie imprese (SMEDA) nel Punjab sta conducendo programmi di formazione e sensibilizzazione sulle moderne tecniche di coltivazione dell'olivo per gli agricoltori. Un certo numero di grandi agricoltori nel Punjab hanno già mostrato vivo interesse per la coltivazione dell'olivo. Ai produttori di olio d'oliva verrà inoltre offerta una formazione per la produzione di prodotti a valore aggiunto di qualità delle esportazioni.



Commenti

Altri articoli su: , , ,