Affari

La fornitura europea di frutta e verdura è ostacolata dalle restrizioni COVID-19

Le restrizioni ai viaggi stanno mantenendo i braccianti agricoli dai loro lavori stagionali, lasciando i raccolti non raccolti in caso di emergenza del coronavirus.

Marzo 31, 2020
Di Costas Vasilopoulos

Questa primavera, pomodori, fragole, cipolle e asparagi potrebbero essere lasciati perire nei campi e nelle fattorie d'Europa, poiché è probabile che migliaia di lavoratori stranieri terrestri evitino la raccolta a causa della paura del romanzo coronavirus e le restrizioni di viaggio in atto in tutto il continente.

Il lavoro nell'intera catena di approvvigionamento alimentare deve affrontare enormi problemi. Il numero di lavoratori dei paesi vicini mostra un rapido declino.- Julia Klöckner, ministro tedesco dell'agricoltura

La Francia si aspetta che 200,000 lavoratori stranieri in meno si presentino in questa stagione e 100,000 lavoratori stagionali potrebbero perdere il lavoro annuale in Italia. La Germania è pronta a vedere solo una frazione degli 80,000 lavoratori agricoli migranti che normalmente arrivano nel paese ogni anno.

"Il lavoro nell'intera catena di approvvigionamento alimentare deve affrontare enormi problemi ", ha dichiarato Julia Klöckner, ministro tedesco dell'agricoltura. "Il numero di lavoratori dei paesi vicini mostra un rapido declino. "

Alcuni governi hanno invitato i loro cittadini a fornire una mano.

Guarda anche: Copertura COVID-19

La Francia ha chiesto a tutti coloro che al momento non sono attivi a causa delle misure di chiusura, e persino degli studenti, di lavorare nei campi.

pubblicità

In Austria, 7,000 cittadini si sono già impegnati ad aiutare dopo che i lavoratori dell'Europa orientale hanno lasciato il paese, mentre la Germania ha elencato migliaia di posti di lavoro online online nel tentativo di colmare posti vacanti nel suo settore agricolo.

Anche se la raccolta di frutta e verdura è gestita, l'offerta regolare di mercati potrebbe essere vittima dei vincoli di trasporto esistenti.

"Le città potrebbero presto iniziare a mancare di frutta e verdura fresca ", ha detto Sebastien Heraud, un agricoltore francese. "Anche quelli di noi che possono raccogliere hanno difficoltà a vendere. "

In anticipo, un rapporto pubblicato dal Copa-Cogeca, il sindacato europeo degli agricoltori, ha rivelato i modi in cui la pandemia sta colpendo il settore agricolo e ha sottolineato l'importanza dei lavoratori temporanei nel settore.

"Gli agricoltori dell'UE dipendono sempre più dai lavoratori stagionali che forniscono assistenza preziosa durante i periodi di punta di piantagione, potatura e raccolta o per altri lavori agricoli ", afferma il rapporto. "Le recenti restrizioni al movimento all'interno dell'UE di lavoratori qualificati hanno già avuto un impatto notevole sulla pianificazione stagionale. "

Il sindacato ha esortato le autorità a facilitare la circolazione dei lavoratori stagionali nell'UE, a condizione che vengano seguite le precauzioni esistenti in materia di salute pubblica.



Related News