Il nuovo progetto in Grecia mira a decifrare le cultivar di olive domestiche

La Grecia cerca di analizzare il genoma delle olive per salvaguardare le sue cultivar e produrre prodotti migliori.

Gennaio 10, 2018
Di Costas Vasilopoulos

Notizie recenti

Il primo tentativo su larga scala di identificare il genoma delle cultivar di olive greche sta per iniziare. Il progetto fa parte del programma Iconic Initiatives supervisionato dal Segretariato Generale per la Ricerca e la Tecnologia della Grecia. Il programma include azioni per tre settori vitali dell'economia agricola del paese: olive, miele e uva.

La tracciabilità della discesa delle varietà è molto importante perché ci permetterà di apporre su di esse un'etichetta utile ai fini del marketing.- Giorgos Chourdakis, portavoce, viceministro della ricerca e dell'innovazione

Lo scopo è decifrare e analizzare completamente il materiale genetico delle varietà di olive domestiche al fine di tracciare il genere e la discendenza delle cultivar e preservare i diversi cloni documentandone e salvaguardandone la struttura. Si spera che questo porterà a prodotti di marca con un vantaggio competitivo rispetto ai prodotti concorrenti sul mercato.

'Olive Routes 'è l'azione del programma per le olive e la prima delle tre inizia.

Verrà creata una rete di istituti accademici e di ricerca nel campo della biologia molecolare e dell'ingegneria genetica con il compito di identificare e registrare il materiale genetico delle cultivar domestiche fino a livello molecolare.

Impiegando metodi scientifici avanzati, i ricercatori analizzeranno il codice genetico degli ulivi per ottenere la tracciabilità delle cultivar e una visione esplicita delle loro caratteristiche speciali.

Tutte le varietà registrate saranno registrate nel database delle varietà vegetali dell'Unione europea e gli scienziati utilizzeranno nuovi strumenti per migliorare i prodotti e comprendere meglio i loro legami con il benessere e la longevità umana.

Giorgos Chourdakis, responsabile dell'ufficio del viceministro della ricerca e dell'innovazione, in un'intervista a un quotidiano agricolo greco, ha sottolineato l'importanza del progetto in termini di marketing e branding.

"La tracciabilità della discesa delle varietà è molto importante perché ci permetterà di apporre su di esse un'etichetta utile ai fini del marketing. Il piano è che ogni prodotto abbia un marchio ", ha detto.

Chourdakis ha poi descritto gli effetti del progetto da un punto di vista nutrizionale: "Le caratteristiche e le qualità speciali dei prodotti individuati dalla ricerca potrebbero essere stampate sulle loro confezioni. Potenzialmente, potremmo ottenere un'indicazione sulla salute per alcuni prodotti e ciò sarà possibile solo applicando metodi scientifici moderni nel settore agroalimentare ".

Il programma mirerà a evidenziare le qualità delle materie prime e creare valore aggiunto, fornendo allo stesso tempo un quadro per un migliore modello di produzione. Un budget di 5 milioni di euro (6 milioni di dollari) è disponibile per la fase iniziale del programma che dovrebbe richiedere fino a due anni per essere completato.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti