Europa

I croati colpiscono l'oro a World Olive Oil Competition

I produttori croati di olio d'oliva hanno ottenuto 49 premi da 60 voci nel 2020 NYIOOC.
Foto per gentile concessione di Božidar e Petra Balić di Uljara Božić
Giu. 1, 2020
Isabel Putinja

Notizie recenti

I produttori croati hanno ottenuto 49 premi al 2020 NYIOOC Concorso mondiale dell'olio d'oliva, dimostrando ancora una volta l'elevato standard di qualità nella piccola nazione produttrice.

È estremamente importante che la nostra piccola città di Vodice abbia avuto l'opportunità di mettere il suo perno sulla mappa del mondo dell'olio d'oliva di alta qualità.- Tomislav Duvnjak, produttore di Sveti Ivan

Trentotto dei 49 oli vincitori presentati quest'anno provengono dall'Istria, la penisola nord-occidentale della Croazia, mentre gli altri 11 sono stati prodotti nella regione costiera della Dalmazia e in alcune delle sue isole, vale a dire Hvar, Šolta e Dugi Otok.

Cinque tipi di olio extra vergine di oliva croato godono della DOP (Denominazione di origine protetta) status a livello di Unione europea. Questi includono a designazione multinazionale condivisa da Croazia e Slovenia per l'olio d'oliva prodotto in Istria, mentre quelli delle isole adriatiche di Cherso, Veglia, Curzola e Solta hanno il loro status di DOP.

Guarda anche: I migliori oli d'oliva dalla Croazia

I più importanti tra i vincitori di quest'anno sono stati i produttori istriani Oleum Maris e Avistria, con tre premi ciascuno.

Il marchio Oleum Maris, Oio Vivo, guadagnato tre premi d'oro per diversi eccellenti monovarietali ottenuti da varietà autoctone dell'Istria: Buža, Žižolera e Istarska Bjelica.

pubblicità

Nel frattempo, Ad Avistria sono stati assegnati due ori per i loro oli a base di olive Buža e un Silver Award per la loro miscela istriana.

Raccolta delle olive per gli oli premiati di Avistria. Foto per gentile concessione di Rudolf e Beatrix Nemetschke

La squadra vincente dietro Avistria è una coppia austriaca, Rudolf e Beatrix Nemetschke, che coltivano uliveti che coprono 12 acri di terreno rosso a Sveti Lovreč, nella parte occidentale della penisola.

"Questa competizione non è importante solo per i nostri clienti, che includono ristoranti, hotel, gastronomie e buongustai privati, ma anche per tutte le persone che lavorano con noi ", ha dichiarato Rudolf Nemetschke. "Per loro, è molto importante per noi soddisfare gli standard di qualità di un Gold Award. ”

"Produrre olio d'oliva significa lavorare tutto l'anno, prendere diverse decisioni temporali cruciali in materia di potatura, irrigazione e raccolta ", ha aggiunto. "Un Gold Award significa che molti o la maggior parte degli sforzi e delle decisioni erano giusti. Significa anche che siamo stati fortunati quest'anno: niente tempeste, grandine, gelo o mosche! ”

"Per le persone che lavorano nell'oliveto, è la conferma più importante del loro lavoro ”, ha concluso Nemetschke. "Abbiamo aperto una bottiglia di champagne su quella notizia! ”

Per la Famiglia Černeka, produttori di Uljara Torkop nell'Istria settentrionale, una prima entrata nel NYIOOC ha pagato con un Gold Award per la loro Černeka, un olio extra vergine di oliva monovarietale ottenuto da olive Istarska Bjelica. I loro boschi terrazzati coprono una zona collinare di terreno calcareo calcareo vicino al confine con la Slovenia e la famiglia ha il suo frantoio in loco.

"Abbiamo partecipato al NYIOOC per la prima volta ", ha detto Dražen Černeka Olive Oil Times. "Siamo contenti del risultato ", ha aggiunto. "Questa è un'altra indicazione che i nostri sforzi di un anno hanno dato i loro frutti e dimostrano che da anni manteniamo la qualità dei nostri oli d'oliva. Per noi, la qualità viene prima di tutto. "

Come per molti produttori, la raccolta è un affare di famiglia per i Černekas. Foto per gentile concessione di Dražen Černeka

Un'altra importante regione olivicola della Croazia è la regione baciata dal sole della Dalmazia, che si estende a sud lungo la costa del mare Adriatico e comprende più di mille isole. I produttori di petrolio di Hvar hanno messo l'isola dalmata sulla mappa grazie ai loro eccellenti risultati al NYIOOC.

A Bogomolje, un villaggio nella parte orientale dell'isola, Ivo Radojković nutre un uliveto piantato con olive autoctone Oblica e Levantinka.

Proviene da una famiglia di olivicoltori e tornò a Lesina dopo una carriera nella capitale di Zagabria. Il giardino dell'Eden, un monovarietale di olive Levantinka, ha ricevuto un Gold Award.

"Sono stato onorato ”, ha detto Radojković. "Questa è la conferma che produco olio extra vergine di oliva di alta qualità, che sembra essere tra i migliori al mondo. La produzione di olio d'oliva sull'isola è molto impegnativa e la lavorazione delle olive è molto costosa perché dipende esclusivamente dal lavoro umano ".

"I nostri campi sono sparsi, non abbiamo un grande campo con un gran numero di ulivi ”, ha aggiunto. "Penso che questo sia un vantaggio poiché produciamo piccole quantità di olio d'oliva, ma non utilizziamo pesticidi e macchinari. Rispettiamo l'ambiente e viviamo in armonia con la natura ".

Un'altra sfida per i produttori dell'isola negli ultimi anni è stata l'insufficiente piovosità.

"Cambiamento climatico ha causato lunghi periodi di siccità che possono avere un impatto negativo sulla resa ", ha affermato Radojković. "Gli ulivi, quindi, richiedono più cure che mai. Dietro ogni goccia del nostro olio d'oliva c'è l'amore e la devozione per questo albero sacro, la dedizione a vivere in armonia con la natura e il grande rispetto per il terreno carsico roccioso che lavoriamo ogni giorno ".

Giardino dell'Eden di Radojković a Bogomolje, sull'isola di Hvar. Foto per gentile concessione di Ivo Radojković

Un altro oro per un olio di oliva di Hvar è andato a Božidar e Petra Balić di Uljara Božić per il loro Bozic Uje, realizzato con olive Oblica.

"Viviamo sull'isola più soleggiata del mondo ", ha detto Božidar. "I nostri uliveti sono circondati da frutti naturali saporiti ed erbe selvatiche, che danno un sapore in più al nostro olio extra vergine di oliva. La combinazione di sole, pioggia leggera, terreno ricco di sostanze nutritive e venti freschi salati del mare ci offre eccellenti condizioni di olivicoltura ”.

"Questa è la nostra quarta volta a partecipare al NYIOOC e il nostro terzo Gold Award ”, ha aggiunto. "Vincere un Gold Award al NYIOOC significa molto per noi. Significa che la nostra Oblica è una delle migliori varietà di olive al mondo e ci dà la forza di lavorare di più e imparare di più. Ci dice che stiamo facendo un buon lavoro negli uliveti. Ci porta anche molti nuovi clienti e riconoscimenti da tutto il mondo. "

Viene dalla città costiera di Vodice sulla terraferma dalmata Tomislav Duvnjak che da anni lavora duramente producendo oli extra vergini di oliva provenienti dalle cultivar Oblica e Levantinka e da olive Frantoio e Leccino.

Alla 2020 NYIOOC, Duvnjak ha vinto un Silver Award dal suo monovarietale Sveti Ivan Oblica, oltre a un Oro per la sua miscela Sveti Ivan.

Raccolta olive a Vodice. Foto per gentile concessione di Tomislav Duvnjak

"Questa è stata la prima volta che abbiamo partecipato al NYIOOC", Ha detto Duvnjak. "Tutta la nostra piccola squadra era oltremodo entusiasta e così orgogliosa quando ci siamo resi conto di aver vinto un Gold Award, in particolare perché si trattava della prima rinomata competizione internazionale a cui abbiamo preso parte. ”

"Abbiamo deciso di partecipare per alcuni motivi ", ha aggiunto. "Uno di questi è certamente che siamo consapevoli dell'alta qualità del nostro olio d'oliva, quindi volevamo il riconoscimento internazionale di quella qualità in una competizione prestigiosa come questa. ”

Per Duvnjak, vincere un premio non è importante solo come riconoscimento di qualità ma anche come un modo per mettere l'olio d'oliva dalmata sulla mappa.

"È estremamente importante che la nostra piccola città di Vodice abbia avuto l'opportunità di mettere il suo perno sulla mappa del mondo dell'olio d'oliva di alta qualità ", ha detto. "Questo è il modo per iniziare a costruire un marchio, un marchio dalmata di olio d'oliva di qualità squisita. ”

"Solo così possiamo stare insieme ai colleghi produttori istriani ed essere riconosciuti come un paese che produce il miglior olio d'oliva al mondo ".


Related News