Mondo

La Francia annulla l'escursione fiscale sull'olio di palma

L'Indonesia ha minacciato di non acquistare l'Airbus militare A 400M se la legge sulla biodiversità fosse stata adottata.

Giu. 28, 2016
Di Alice Alech

Notizie recenti

Il governo francese ha deciso di eliminare qualsiasi imposta aggiuntiva sull'olio di palma da utilizzare nei prodotti alimentari. La mossa è stata accolta favorevolmente dal Consiglio malese dell'olio di palma, che ha affermato che la tassa aggiuntiva "avrebbe messo senza lavoro migliaia di piccoli agricoltori". L'organizzazione ha esortato il governo francese a eliminare "una volta per tutte" ciò che considerava ingiusto campagna fiscale contro l'olio di palma.

La tassa sull'olio di palma è stata una domanda in corso affrontata per la prima volta in 2012 tra le preoccupazioni ambientali e discussa dal Senato e dall'Assemblea nazionale - i legislatori responsabili della decisione finale.

Soprannominata la "tassa sulla Nutella" a causa dell'amore francese per la diffusione del cioccolato italiano, il piano iniziale applicato all'olio di palma avrebbe aumentato le tasse da € 100 per tonnellata a € 300 ($ 326) all'anno da 2017. Avrebbe comportato un aumento di € 500 per tonnellata in 2018, 700 euro per tonnellata in 2019 e € 900 per tonnellata in 2020.

Tuttavia, le forti proteste della Malesia e dell'Indonesia - i due maggiori produttori di olio di palma - hanno indotto l'Assemblea nazionale francese ad approvare il prelievo di una graduale eccedenza a partire da € 30 ($ 34) nel 2017, € 50 nel 2018 e € 90 nel 2020, un notevole riduzione dal proposta di origine.

L'olio di palma è uno degli oli vegetali meno tassati in Francia. Tuttavia, la nuova proposta di legge sulla diversità in cui è stata inclusa la tassa sull'olio di palma non è stata approvata dall'Assemblea nazionale di giugno 2016, il che significava che la tassa aggiuntiva era stata completamente eliminata. Il segretario di Stato francese ha riferito al Parlamento che sussisteva una certa incertezza giuridica in merito alla legge che si concentrava su un solo tipo di olio vegetale.

pubblicità

La pubblicazione quotidiana francese Il Dauphine riferì che era una storia di "una battaglia di lobbying diplomatico e commerciale". Il documento affermava che l'Indonesia minacciava di non acquistare il proposto Airbus militare A 400M se fosse stata adottata la legge sulla biodiversità.

Ministro della difesa dell'Indonesia ha detto a Reuters a maggio il paese ha pianificato di acquistare alcuni aerei da trasporto militare. Il ministro Ryamizard Ryacudu ha dichiarato: “Ho un piano per acquistare A400 dall'Europa ... ma solo un piccolo numero. Non è necessario acquistarne molti. ”In effetti, l'economia francese subirebbe un colpo se la minaccia venisse condotta.

Tutela ambientale e gruppi di consumatori in tutto il mondo rimangono preoccupati per la distruzione delle foreste e le implicazioni negative per la salute dell'olio di palma.

pubblicità