Mondo

L'olio di oliva santificato aiuta i vicini bisognosi

Una comunità in Italia si riunisce per celebrare gli ulivi e raccogliere fondi per beneficenza.

La Parrocchia di Bosto
Febbraio 14, 2020
Di Paolo DeAndreis
La Parrocchia di Bosto

Notizie recenti

Ogni anno a Varese, nel nord Italia, un tradizionale evento religioso celebra l'olio d'oliva e dedica le celebrazioni a Sant'Imerio, da cui la chiesa locale prende il nome.

In alcuni oliveti coltivati ​​dai parrocchiani e in quelli condivisi dai donatori per l'evento, i volontari hanno raccolto le olive che sono state poi utilizzate per produrre l'olio di Sant'Imerio, o il "olio sacro in riva al lago ", come viene indicato dai locali.

Una volta all'anno celebriamo il nostro legame storico con i boschetti tra noi all'interno della comunità.- Don Enrico, Parrocchia di Bosto

I membri di un'associazione che prende il nome dal Santo hanno raccolto le olive e le hanno portate nella casa parrocchiale di Bosto, un villaggio che fa parte della grande area varesina, in Lombardia, dove ogni anno si tiene la fiera annuale.

"Per noi gli ulivi rappresentano speranza e capacità di recupero. Una volta all'anno celebriamo il nostro legame storico con i boschi e tra noi all'interno della comunità. Coloro che prendono parte alle iniziative petrolifere di Sant'Imerio portano gioia a tutti noi e rafforzano le attività dirette ai non abbienti ", ha spiegato don Enrico, uno dei sacerdoti e degli enti locali coinvolti nelle attività Olive Oil Times.

C'è una crescente attenzione per l'evento da parte dei residenti nell'area di Varese. I boschetti dedicati all'olio sacro per l'attuale stagione della raccolta sono stati colpiti dallo scoppio della mosca della frutta dell'olivo unita a un clima poco utile.

pubblicità

Ecco perché lo scorso ottobre i locali che avevano le olive da condividere sono entrati e hanno donato i loro frutti per l'evento. Hanno partecipato persone di età, etnie e culture diverse, portando olive con auto, biciclette e qualunque mezzo avessero. Lì, a Bosto, con l'aiuto del frantoio Lenno, le olive diventarono olio.

La fiera di due giorni ha seguito uno stretto programma di attività, pasti e giochi condivisi, ma l'evento che tutti aspettavano si è svolto domenica mattina.

Le persone della comunità, insieme a diverse associazioni riunite per l'evento, prendono parte alla tradizionale processione dalla piccola antica chiesa di Sant'Imerio alla chiesa parrocchiale principale.

Chiesa di Sant'Imerio

Alla fine è stato acceso il tradizionale palloncino, un affascinante richiamo al martirio di Sant'Imerio. Quindi, con la comunità riunita fuori e dentro l'edificio, l'olio di Sant'Imerio è stato benedetto dalle più alte autorità religiose locali e ha avuto luogo una messa speciale.

Diverse centinaia di bottiglie della riserva sacra di Sant'Imerio furono vendute nel giro di poche ore. "Molti sperano di ottenere almeno alcune delle bottiglie a causa della connessione che tutti noi sentiamo durante l'evento. Inoltre, avvantaggia chi è nel bisogno ”, ha detto don Enrico.

I profitti della vendita sono interamente dedicati alle iniziative che la comunità religiosa locale mette in atto per alleviare le condizioni dei bambini locali le cui famiglie sono bisognose e occupano un posto speciale nel cuore della comunità dell'olio benedetto.



Related News