I produttori italiani perdono un campione

È morto lunedì scorso Gaetano Avallone, presidente di Oleum. È stato ricordato con affetto da molti dei suoi colleghi per il suo contributo al settore italiano dell'olio extravergine di oliva.

Foto per gentile concessione di Oleum.
Febbraio 11, 2019
Di Ylenia Granitto
Foto per gentile concessione di Oleum.

Notizie recenti

Il settore italiano dell'olio extra vergine di oliva di alta qualità ha improvvisamente perso una delle sue luci principali, Gaetano Avallone.

Stiamo parlando di un grande uomo e di un grande professionista che, già diversi anni fa, aveva capito che il mondo dell'olio d'oliva avrebbe dovuto essere ripensato e rivoluzionato.- Nicolangelo Marsicani, pluripremiato olive oil produce

Assaggiatore professionista, panel leader ed esperto di tecniche di produzione ed estrazione, Avallone è stato il presidente della Associazione Nazionale Assaggiatori Di Olio D'oliva Professionali, Oleum.

Nel corso degli anni ha contribuito in modo significativo allo sviluppo e al miglioramento della qualità dell'Oro Liquido Italiano, attraverso le sue attività di divulgazione e diffusione affiancate a collaborazioni con i migliori olive oil proriduttori.

Apparentemente austero, "il professore ”, come veniva chiamato con affetto ma rispetto dai suoi amici, aveva una capacità speciale di comprendere e abbracciare gli altri, facendoli sentire a proprio agio, condividendo la sua vasta conoscenza ed esperienza con calore ed empatia.

Filosofia e olive oil produzione erano spesso intrecciate nelle sue parole. Professionalità e capacità unite a particolari tratti umani lo hanno reso un punto di riferimento per i produttori di alta qualità fin dai primi anni '1990, quando ha co-fondato l'associazione salernitana Oleum.

Gaetano Avallone

Di seguito sono le parole di coloro che hanno condiviso la stessa passione con Avallone:

"Ha creato alcuni dei migliori prodotti in circolazione", pluripremiato olive oil produce e mugnaio, Nicolangelo Marsicani, ha detto. "Ha creato questi eccezionali oli extra vergine di oliva dal nulla. "

"Stiamo parlando di un grande uomo e di un grande professionista che, diversi anni fa, aveva già capito che il mondo dell'olio d'oliva avrebbe dovuto essere ripensato e rivoluzionato ", ha aggiunto. "È, infatti, tra coloro che hanno scatenato la scia dell'eccellenza degli ultimi anni. ”

"Gaetano Avallone è stato il mio insegnante ai corsi di degustazione e poi abbiamo lavorato insieme ”, ha detto Laura Dal Sacco, degustatrice professionista e segretaria di Oleum per otto anni. "È sempre stato un piacere e un onore supportarlo nelle tante attività dell'associazione ".

Dal Sacco diceva di essere un amante della bellezza in tutte le sue forme, dalla natura e l'architettura alla poesia e alle lingue straniere.

"Era destinato a spostarsi verso l'olio extra vergine di oliva ", ha detto. "Si è dedicato con tutto il cuore a questa passione per 25 anni, così completamente che è diventato un esperto in ogni area del settore. "

"Era un innovatore, dotato di un'intuizione generosa e fluida, ed era un uomo lungimirante che vedeva almeno 10 anni avanti ", ha continuato. "Era un maestro eletto senza alcuna autoreferenzialità. Tutti gli dobbiamo molto, e anche se ora siamo un po 'soli, continueremo a lavorare sulla via che ha tracciato ".

"Devo molto a Gaetano Avallone, professionalmente e umanamente parlando ", NYIOOC ha detto il membro del panel, Antonio G. Lauro. "Ci siamo incontrati per la prima volta solo quattro anni fa, e lui mi ha dato così tanto, e c'era così tanto da fare. Onoreremo il suo impegno per la qualità e faremo del nostro meglio per essere buoni studenti per un grande professore ".


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti