Come viaggiare attraverso la dogana con l'olio d'oliva: una guida di sopravvivenza

A volte, potresti sentirti James Bond in una missione top secret: trasportare con successo il gioiello della corona della dieta mediterranea. Ecco alcuni suggerimenti per garantire l'arrivo sicuro di quell'oro liquido.

Dicembre 8, 2016
Di Courtney Slusser

Notizie recenti

Attraversare la dogana è già abbastanza difficile. Perché combinare lo sforzo di spremere un'enorme valigia rotolante attraverso una cintura di sicurezza con la persistente possibilità che un carico prezioso venga sbattuto, aperto o, peggio ancora, confiscato?

A volte, potresti sentirti come James Bond in una missione top secret: trasportare con successo il gioiello della corona della dieta mediterranea, l'olio d'oliva. Ecco alcuni suggerimenti per garantire l'arrivo sicuro di quell'oro liquido.

Durante il viaggio

Conserva le tue ricevute. Ciò aiuterà in seguito quando si fornirà un resoconto dettagliato degli acquisti per le dogane di tutte le merci acquistate all'estero. Inoltre, la prova di acquisto da un venditore sosterrà la tua affermazione che il tuo uso di olio d'oliva è solo per uso personale.

Prima dell'aeroporto

Ogni paese ha le proprie regole al rientro, quindi è utile rivedere il sito web doganale della destinazione finale prima di intraprendere il viaggio di ritorno.

  • United States: "Sono ammessi condimenti, aceti, oli, spezie confezionate, miele, caffè e tè. "
  • United Kingdom: "Puoi portare frutta, verdura, carne, latticini o altri prodotti di origine animale (ad esempio pesce, uova e miele) nel Regno Unito se viaggi da un paese dell'UE ".

Alcuni paesi dell'UE designano articoli ammissibili all'ingresso in base alla classificazione UE. Rivedi questo elenco di paesi all'interno dell'UE per determinare se stai entrando in un paese terzo o dall'interno dell'UE.

Su ogni sito web della dogana esiste un elenco di articoli proibiti, che include cose da non portare in un paese straniero. Come regola generale, gli elementi principali menzionati in questi elenchi includono quasi sempre agricoltura, fauna selvatica, campioni medici, narcotici illegali e armi da fuoco.

Poiché l'olio d'oliva è classificato come condimento derivato da un vegetale, non rientra in nessuna di queste principali categorie non ammissibili; quindi, è un presupposto sicuro che il trasporto di olio d'oliva per uso personale e consumo privato sia accettato nel vostro paese. A una rapida occhiata a sette siti web doganali, nessuno ha menzionato il divieto dell'importazione personale di olio d'oliva.

È essenziale imballare con cura l'olio d'oliva per proteggere il liquido, poiché i cambiamenti di altitudine e gli sbalzi di temperatura possono influire sulle condizioni della bottiglia, della latta o della scatola. Alcuni viaggiatori suggeriscono di fissare le bottiglie con il pluriball. Altri suggeriscono caldamente di aggiungere uno strato protettivo aggiuntivo avvolgendo ogni bottiglia in un sacchetto di plastica per evitare che gli articoli di abbigliamento si rovesciano accidentalmente durante il volo. In alcuni aeroporti greci vengono offerti sacchetti di plastica protettivi.

All'aeroporto

Dopo aver dichiarato i tuoi articoli alla dogana nel modo più dettagliato possibile, assicurati di assicurarli il più attentamente possibile. I moduli dovrebbero essere disponibili nella tua città di partenza e possono anche essere trovati online.

Imballa i tuoi oli d'oliva nei tuoi sacchetti controllati, poiché le norme di sicurezza nella maggior parte dei luoghi limitano rigorosamente il volume di liquido che puoi trasportare.

All'arrivo

Dopo essere sopravvissuto ai colpi di scena della geografia aeroportuale e aver superato la dogana, sei pronto a trasferirti nel carosello per il ritiro bagagli del tuo volo dove ti aspettano i tuoi preziosi premi EVOO. Mentre ti dirigi verso l'uscita in molti aeroporti (ad esempio Boston), un altro controllo del tuo bagaglio potrebbe essere condotto da doganieri. Tieni a portata di mano le tue scartoffie e non preoccuparti di ciò che hai nel tuo bagaglio. L'onestà è sempre la migliore politica e gli agenti doganali non sono noti, comprensibilmente, per il loro senso dell'umorismo.


Related News