Vincere a New York apre le porte, incoraggia l'innovazione a dire i produttori

Vincitori del premio dal 2019 World Olive Oil Competition hanno condiviso le loro opinioni su cosa significhi per i loro marchi.

Un rappresentante di Nutrasol (Foto: NYIOOC 2019)
Giu. 6, 2019
Di Daniel Dawson
Un rappresentante di Nutrasol (Foto: NYIOOC 2019)

Notizie recenti

La polvere potrebbe essersi già depositata sul 2019 NYIOOC World Olive Oil Competition, ma molti produttori stanno ancora celebrando le loro vittorie e sperimentando come un premio al più grande concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva sta influenzando i loro marchi.

In risposta a un sondaggio inviato do olive oil Times, decine di produttori hanno affermato che i loro premi hanno convalidato le loro tecniche di coltivazione e produzione; migliorato la reputazione del proprio marchio agli occhi di clienti potenziali ed esistenti; e li ha motivati ​​a continuare a migliorare i loro processi.

Mi mostra che siamo sulla buona strada per continuare a produrre olio extra vergine di oliva di alta qualità.- Arianna de Marco, Cantasole

Per alcuni produttori, il premio è anche un orgoglioso promemoria di come una tradizione familiare sia perseverata e fiorita nel corso delle generazioni.

"È un momento di orgoglio per una piccola azienda familiare vincere un premio di questa categoria, è un grande riconoscimento della nostra tradizione e della nostra terra ", ha detto Victor Fortis Uceda del Silver Award della sua famiglia per il loro Uno Picual.

Vedi anche: Indice ufficiale dei migliori oli d'oliva del mondo

Mentre alcune di queste fattorie familiari producono olio d'oliva da secoli, altre erano appena all'inizio. Indipendentemente da quanto tempo producono olio d'oliva, i produttori hanno visto il premio non solo come una convalida delle loro tradizioni, ma come una sfida per continuare a migliorare il loro prodotto.

"Vincere due Gold Awards quest'anno NYIOOC è una grande motivazione per il team Cantasole, che lavora con dedizione e cura tutto l'anno ", ha detto Arianna de Marco. La sua famiglia ha vinto due premi d'oro per una coratina robusta e di medio impasto.

Per de Marco, il premio di quest'anno è stato particolarmente importante in quanto ha convalidato le sue tecniche di produzione. Recentemente è diventata la quarta generazione di produttrice di olio d'oliva nella sua fattoria di famiglia e il premio dimostra che è partita bene.

"Mi mostra che siamo sulla buona strada per continuare a produrre olio extra vergine di oliva di alta qualità ", ha detto. "La NYIOOC è la finestra più importante sul mercato dell'olio extra vergine di oliva. Essere premiati ci consente di entrare in contatto con nuovi clienti in tutto il mondo che desiderano acquistare prodotti di alta qualità. "

Il potenziale di espansione della base clienti era un altro tema comune tra i produttori. Molti hanno detto che i premi di NYIOOC servire come credenziali impressionanti quando si cerca di espandere la base di clienti esistenti e di negoziare con i rivenditori, in particolare nel United States.

"Per me e per i miei colleghi di Fattoria Il Molino, [questi premi sono] molto importanti perché attraverso di loro possiamo presentare il nostro olio extra vergine di oliva ai consumatori e ai clienti americani, facendo conoscere il nostro prodotto ", ha dichiarato Annalisa Torzilli del Premio d'oro del Molino per il suo delicato Caninese biologico.

Un rappresentante di Nutrasol (Foto: NYIOOC 2019)

Tuttavia, con il suo panel internazionale e la copertura mediatica, nonché i partecipanti provenienti da tutto il mondo, il NYIOOC funziona anche al contrario, permettendo I produttori americani mostreranno i loro oli di alta qualità al resto del mondo.

"Siamo molto entusiasti di avere ancora una volta un olio d'oliva coltivato in California vincente. " Denise Reinhold di Ranch di Capay Valley, disse. Quest'anno l'azienda ha portato a casa un Silver Award per la sua media Arbequina.

"La NYIOOC ha portato riconoscimenti al nostro marchio e opportunità di crescita in tutto il mondo ", ha aggiunto.

Vincere al prestigioso concorso non ha solo il potenziale per rafforzare i singoli marchi, ma nel caso di paesi produttori di olio d'oliva non tradizionali, può anche migliorare l'immagine di intere regioni.

Significa per me che il duro lavoro paga e mette la mia azienda tra le migliori al mondo.- Karim Fitouru, Olivko

"Essere giudicato il miglior olio d'oliva al mondo è un punto di svolta per Dalì e Nuova Zelanda olio d'oliva, "Ross Vintiner, di chi Dalì Frantoio guadagnato un Silver Award, ha detto. "Essere giudicati con i migliori al mondo significa che i consumatori locali hanno la certezza che il locale è di classe mondiale e un ottimo prodotto. Per noi produttori, con questo premio, possiamo confrontarci con il mondo e mirare a fare ancora meglio ".

Richard e Myrna Meisler, San Miguel Olive Farm con NYIOOC presidente, Curtis Cord

Oltre a promuovere i rispettivi marchi sulla scena mondiale, il NYIOOC funge anche da livellatore tra enormi multinazionali e operazioni di produzione di olio d'oliva molto più piccole. È un'opportunità per i piccoli produttori di confrontarsi con i concorrenti più grandi e dimostrare la loro qualità.

"È davvero fantastico ricevere il riconoscimento di uno dei panel di degustazione più rispettati ”, Eddy Plasquy, di Del Cetino, Ha detto. "In quanto piccolo produttore, ti dà la possibilità di competere al massimo livello di qualità. Più di ogni altra cosa conferma la nostra convinzione che i piccoli produttori siano in grado di produrre un meraviglioso olio d'oliva ".

Del Cetino è stato tra i marchi premiati per il terzo anno consecutivo, portando a casa due Gold Awards per un Picual robusto e un Arbequina medio.

Hanno risposto gli intervistati Olive Oil Times che una vittoria al NYIOOC World Olive Oil Competition serve come conferma dal più alto livello che il loro duro lavoro e dedizione sono stati ripagati.

Di conseguenza, numerosi produttori hanno espresso soddisfazione e gioia per aver ricevuto i loro premi, ma hanno anche affermato che serve come motivazione per continuare a migliorare i loro prodotti.

Il team di Olmais considera il NYIOOC il premio più importante per il nostro marchio in quanto è uno dei motivi della sua stessa esistenza.- Julio Alves, Olmais

"La Olmais il team considera il NYIOOC il premio più importante per il nostro marchio in quanto è uno dei motivi della sua stessa esistenza ", ha dichiarato Julio Alves. "Nel 2016, quando abbiamo partecipato per la prima volta al concorso, eravamo all'inizio del nostro marchio. Avevamo creato il marchio solo due mesi prima e avevamo solo un paio di negozi locali come clienti ".

Peter Liokareas e Michael Dudek per Liokareas (Oilio LLC)

"Sapevamo che il nostro prodotto era speciale e vincente che la prima medaglia d'oro ci aveva dato il riconoscimento di cui avevamo bisogno e ci ha incoraggiato a lavorare ancora di più, migliorare il packaging e portare questo progetto dove si trova oggi ", ha aggiunto. "Ora puoi trovare Olmais dal Canada al Brasile e dall'Europa all'Asia. ”

All'edizione di quest'anno del concorso, il produttore portoghese ha portato a casa un Gold Award per il suo Cobrancosa.

Per molti produttori che hanno partecipato al NYIOOC, il concorso rappresenta l'apice del mondo della qualità dell'olio d'oliva, con un premio Best in Class che funge da premio finale.

"Vincere il Best in Class a New York è come vincere la Coppa del mondo nel [associazione] calcio ", Karim Fitouri, di Olivko, disse. Il Produttore tunisino è stato tra i più riusciti quest'anno NYIOOC, portando a casa due Gold Awards e un Best in Class.

"Significa per me che il duro lavoro paga e mette la mia azienda tra le migliori al mondo ”, ha aggiunto Fitouri.


Related News

Feedback / suggerimenti