Africa / Medio Oriente

La Libia spera di aumentare le esportazioni di olio d'oliva

Gennaio 7, 2013
Di Vikas Vij

Notizie recenti

Libia, il 12th il più grande produttore di olio d'oliva al mondo, prevede di rilanciare la sua economia con una nuova enfasi sulle esportazioni di olio d'oliva. I funzionari del centro di promozione delle esportazioni di Tripoli hanno dichiarato che la Libia promuoverà la qualità della sua produzione di olive al fine di espandere le esportazioni verso l'Europa. Coinvolgerà gli attori del settore privato per migliorare la produttività e creare una nicchia per l'olio d'oliva libico nei mercati internazionali.

Una mostra di olive e datteri si è tenuta il mese scorso a Tripoli, dove la produzione di olive e olio d'oliva in Libia è stata discussa come una potenziale opportunità commerciale. Funzionari del governo hanno riconosciuto le elevate aspettative dei redditizi mercati europei per quanto riguarda gli standard di qualità, l'imballaggio e l'etichettatura dell'olio d'oliva. I funzionari hanno affermato che sarebbe stata sviluppata un'etichetta nazionale per facilitare la commercializzazione e stabilire una reputazione di fiducia per gli oli di oliva libici.

I raccolti di olivo tollerano facilmente gli incantesimi di siccità, il che lo rende adatto all'arido clima della Libia. Il paese ha già oltre 8 milioni di ulivi e produce 160,000 tonnellate di olive e 32,000 tonnellate di olio d'oliva all'anno, secondo i dati diffusi dal ministero dell'agricoltura libico. Il paese ha 3.6 milioni di ettari di seminativo.

La Libia sta sperimentando la varietà di olive Arbequina dalla Spagna. Arbequina è nota per i suoi frutti altamente aromatici. Fu introdotto in Europa nel 17th secolo, e ora è principalmente coltivato in Catalogna. A seguito di risultati incoraggianti nella produzione sperimentale di questa varietà in Libia, ora oltre 1,900 ettari sono stati piantati nell'ambito di due progetti agricoli.

pubblicità

I funzionari di Tripoli hanno affermato che lo stato sarà maggiormente coinvolto nel supporto dell'intera catena di produzione dell'olio d'oliva, dalla scelta delle varietà da piantare alla trasformazione del processo di confezionamento. Il governo commissionerà inoltre studi sul mercato europeo per aiutare gli esportatori libici a comprendere le sfide future.